I cani che abbaiano molto possono farlo sia per questioni legate all'appartenenza ad una specifica razza che per questioni individuali, legate alle situazioni quotidiane in cui si trova a vivere il singolo cane. L'abbaio può avere vari significati in base a come viene emesso ma anche in base alla specifica situazione all'interno del quale i cani tendono a presentare questo comportamento: un Beagle che abbaia rincorrendo una preda sicuramente non vuole comunicare la stessa cosa di un Pastore tedesco che abbaia guardando uno sconosciuto avvicinarsi al proprio territorio.

Indubbiamente queste scelte comunicative, se proposte in maniera eccessiva, possono fungere da campanello d'allarme per un disagio che sta vivendo il nostro cane e indurre quindi il pet mate a trovare soluzioni per evitare che il disturbo sonoro possa, nel peggiore dei casi, generare addirittura liti con i vicini. In ogni caso, se l'abbaio risulta eccessivo, ci si può affidare ad un educatore cinofilo, il quale insieme a voi farà in modo di identificare il problema scatenante per aiutarvi a trovare nuovi equilibri e magari aiutando il cane a sviluppare anche altre soluzioni comunicative.

Questo non significa che il "cane educato" non debba abbaiare, anzi: l'abbaio è uno degli strumenti di cui la specie è dotata per informare i suoi simili, e anche noi, che qualcosa sta accadendo. Piuttosto che eliminare l'abbaio, si tratta invece di imparare ad ascoltare i bisogni dei nostri cani anche attraverso i vocalizzi e fare in modo di riuscire a comprenderli nel migliore dei modi. Non è sempre così facile, considerando che in alcuni casi i cani abbaiano semplicemente già solo perché sono felici di vederci, ma possono abbaiare anche per allontanarci. Andiamo a vedere quali sono le razze che potrebbero presentare spesso questo comportamento e cosa potrebbero volerci dire attraverso l'uso dell'abbaio.

Schnautzer nano

Questo cane famoso per i suoi baffi, è detto anche Zwergschnautzer ed è nato come cacciatore di topi all'interno delle scuderie e dei granai. Al giorno d'oggi viene considerato quasi unicamente un cane da compagnia, ma non dimentica ancora i tempi in cui accompagnava e scortava le carrozze anticipandole per avvisare in caso si avvicinassero dei nemici. Ecco come nasce la sua passione per svolgere il ruolo della sentinella. Se la vostra intenzione è quella di adottare uno Schnautzer nano quindi, sappiate che ama fare la guardia, nonostante la sua piccola taglia e che si tratta di un cane estremamente deciso e coraggioso, determinato a non fare entrare nessuno in giardino senza farvelo sapere.

Motivazioni prevalenti: affiliativa, protettiva, territoriale.

Maltese

Il Maltese è un piccolo cane considerato da compagnia, famoso per il suo meraviglioso mantello bianco. Ma non fermatevi alle apparenze, questo grande cane dal piccolo corpo infatti nasconde dentro di sé tutte le doti che ci si immagina parlando di cani molto più grandi di lui. Il maltese è spesso un cane autonomo nelle decisioni e, nonostante debba talvolta accettare questi compromessi, preferisce di gran lunga rotolarsi nel fango piuttosto che accompagnare i pet mate guardando il mondo da una borsetta. Se il Maltese non è felice di ciò che sta accadendo intorno a lui, lo fa sapere eccome: ecco come mai è considerato un abbaiatore. Non preoccupatevi però, piuttosto premiatelo quando utilizza altre strategie comunicative per farvi sapere la sua opinione, in questo modo si svilupperà in fretta un carattere estremamente comunicativo senza urtare i vostri timpani.

Motivazioni: comunicativa, collaborativa, sillegica, perlustrativa, protettiva, predatoria, affiliativa, epimeletica, sociale.

Beagle

Il Beagle è un meraviglioso compagno di avventure all'aria aperta, ma come accade per molti cani allevati per secoli alla caccia in muta, è dotato di una forte motivazione comunicativa, dimostrata anche da un abbaio molto particolare che li rende estremamente riconoscibili. Durante le attività venatorie questo abbaio è fondamentale per Alcuni educatori cinofili esperti in questa razza chiamano l'abbaio del Beagle "abbaiurlo" proprio perché la durata del suono che produce da l'impressione che voglia urlarci qualcosa. Nel caso in cui il vostro Beagle lo faccia negli ambienti naturali in cui vi avventurate nel fine settimana, quando sente l'odore di una preda, non preoccupatevi: è una questione legata alla selezione della razza, se invece lo fa in continuazione per chiedervi qualunque cosa, allora bisognerà cambiare qualche routine della vostra giornata e permettergli di comunicare anche in altro modo con voi.

Motivazioni: predatoria, perlustrativa, esplorativa, cinestesica, sociale, affiliativa, comunicativa.

Bassotto tedesco

Il Bassotto tedesco è un cane di piccola taglia estremamente cinetico e dal carattere ancora fortemente legato al suo passato da cacciatore. Ostinazione, competitività, motivazione predatoria sono solo alcuni dei talenti che possono spingere questo cane ad abbaiare molto. Non trattatelo come un cane da coccolare e basta, perché lui non si accontenterà di questo ruolo, ma dategli la dignità che merita nonostante le zampe corte. Essendo fortemente affiliativo, il bassotto tenderà a proteggervi da ciò che si muove intorno a voi e molto probabilmente lo farà abbaiando, anche perché non possiamo dire che si tratti di cani particolarmente socievoli.

Motivazioni: competitiva, possessiva, predatoria, cinestesica, territoriale, perlustrativa, affiliativa.

Chihuahua

Anche nel caso del Chihuahua, l'abbaio è strettamente collegato alle sue spinte motivazionali: questo piccolo cane famoso perché prediletto dalle star, è una vera e propria sentinella e il suo abbaio è spesso manifestato per avvisare i suoi compagni umani che sta accadendo qualcosa all'orizzonte. Che lui ve lo faccia sapere non è un problema, ma sta ai suoi compagni umani dargli la possibilità di riconoscere un vero e proprio problema, da un amico che arriva per fare una passeggiata insieme. Il miglior modo per vivere al meglio la vita con un Chihuahua che abbaia, è accompagnarlo nel mondo come qualsiasi altra razza di cane anche di dimensioni superiori: rimarrete stupiti di quante altre cose meravigliose sa imparare a fare. Certo, ama custodire le sue risorse, quindi un modo per aiutarlo è non rubargliele, così sarà soddisfatto del suo lavoro.

Motivazioni: affiliativa, sociale (soprattutto inter-specifica), comunicativa, epimeletica ed et-epimeletica, collaborativa, possessiva, predatoria,protettiva, cinestesica.

Pastore tedesco

Il Pastore tedesco è un professionista del lavoro in collaborazione con gli umani. Utilizzato come conduttore delle greggi, gli viene richiesto anche di fare il guardiano degli animali, dei territori, di accompagnare i poliziotti al lavoro e di sapere stare al fianco di famiglie anche numerose, perché considerato spesso anche il cane perfetto per chi vive con i bambini. Il Pastore tedesco però, a causa di tutte queste meravigliose abilità, rischia alle volte di sentirsi frustrato e può essere che la frustrazione venga manifestata attraverso l'abbaio, soprattutto se vive in giardino e guarda passare auto, biciclette e persone, in questo caso a farlo abbaiare può essere lo sviluppo della motivazione territoriale. Se volete aiutarlo a sentirsi meglio, accompagnatelo a scoprire il mondo fuori da casa, in modo che possa dare espressione anche alla sua meravigliosa motivazione collaborativa, affiliativa e sociale e vi dimostri così, che forse può essere davvero il cane "perfetto".

Motivazioni: predatoria, cinestesica, collaborativa, affiliativa, comunicativa, sociale, possessiva, protettiva, competitiva, territoriale.

Siberian Husky

Nel freddo Nord della Siberia nasce l'Husky, uno dei più famosi cani nordici e le vocalizzazioni che complicano la convivenza con gli esseri umani di solito non sono rappresentate da semplici abbai, ma più che altro dai suoi famosi ululati. La loro motivazione sociale abbinata a quella affiliativa, nate entrambe da una storia di duro lavoro in muta nella conduzione delle slitte nei climi più estremi del mondo, li rendono cani che manifestano con decisione il poco piacere che provano verso la solitudine. Ovviamente questo non vale per tutti i cani di questa razza, però se per caso è così, ve lo farà sapere facilmente attraverso i decibel che può raggiungere il suo ululato. Un buon lavoro sul distacco può migliorare il vostro rapporto con il vicinato. La soluzione alternativa è un trasloco in Siberia, dove nessuno potrà sentirvi.

Motivazioni: predatoria, cinestesica, perlustrativa, affiliativa, comunicativa, sociale.

Fox Terrier

Andiamo in Inghilterra, dove ha avuto origine il Fox Terrier, un ostinato cacciatore di piccoli mammiferi all'interno delle loro tane. Questo piccolo cane da caccia si distingue in due varietà che presentano unicamente differenze estetiche. A fare in modo che il Fox terrier sia famoso per il suo abbaio è indubbiamente la sua tenacia: se si mette in testa di volere qualcosa, saprà continuare in eterno, ma questo vale per molti cani dela categoria Terrier. Se lo vedete abbaiare insistentemente davanti ad un buco nel bosco, state sicuri che lì sotto è nascosto qualche animaletto. E allora assicuratevi che si tratti di una situazione adatta e armatevi di pazienza, perché certamente se ne andrà via da quel luogo, ma lo farà quando vorrà lui.

Motivazioni: esplorativa, predatoria, perlustrativa, competitiva, possessiva, affiliativa.

Volpino di Pomerania

Il Volpino di Pomerania, chiamato amichevolmente anche "Poms", è un vero e proprio batuffolo di pelo che un tempo, nel Nord della Germania, sulle sponde del Mar Baltico, veniva utilizzato come sentinella all'entrata dei villaggi. Come potremmo pensare che questo lavoro così impegnativo e ricco di responsabilità non lasci traccia nella genetica della razza? Ed ecco infatti un altro piccolo cane dal grande coraggio che potrebbe decidere che voi siete il suo "villaggio" e che dovrà tornare a svolgere gli antichi compiti del Nord. Dotato di una meravigliosa motivazione collaborativa, sarà felice di svolgere attività insieme al suo pet mate, in modo da distogliere l'attenzione dagli individui in avvicinamento.

Motivazioni: cinestesica, protettiva, territoriale, comunicativa, affiliativa, collaborativa, possessiva.

Lupo Cecoslovacco

Il Cane Lupo Cecoslovacco è una razza moderna che deriva dall’ibridazione tra il Pastore tedesco e il lupo, selezionato per collaborare con i soldati a guardia dei confini. Questa razza, che va molto di moda nelle città d'Italia è spesso incompresa, anche perché adottata per vivere una vita distante dalle sue vere necessità etologiche. Ciò che lo porta ad appartenere a questa lista è la sua forte motivazione affiliativa, che lo spinge a richiamare la presenza del suo compagno umano quando rimane solo troppo a lungo. Il suo ululato spezza il cuore, perché estremamente profondo e ricorda i suoni della specie selvatica nascosta nella sua genetica. Se volete vivere con un Cane Lupo Cecoslovacco, assicuratevi di sapere di che razza si tratta: ha davvero bisogno di convivere con esseri umani che ne sappiano valorizzare i talenti e le sue necessità.

Motivazioni: predatoria, territoriale, comunicativa, perlustrativa, cinestesica, possessiva, competitiva, affiliativa.

Perché un cane abbaia ad altri cani?