video suggerito
video suggerito
scheda razza
3 Marzo 2021
10:55

Il Cane Corso, il molosso affettuoso dalle origini antiche

  • Origine: Italia
  • Standard: Gruppo 2: Cani di tipo Pinscher e Schnauzer Molossoidi e Cani Bovari Svizzeri  Sez. 2.1: Molossoidi tipo mastino
  • Taglia: Medio-grande
  • Altezza: 60-64 cm. per le femmine, 64-68 cm. per i maschi
  • Peso: 40-45 Kg
  • Pelo: Corto e compatto con fitto sottopelo, i colori sono nero, diverse tonalità di grigio, fulvo, tigrato, grano scuro
  • Vita media: 9-11 anni
1.595 condivisioni
Validato da Elena Garoni
Membro del comitato scientifico di Kodami
Immagine

Il Cane Corso, maestoso mastino italiano, ha origini antichissime da difensore delle magioni Romane, le grandi dimore dei signori di un tempo, per poi diventare, ai giorni nostri, uno dei cani più amati dalle famiglie.

socialità

  • Rapporto con la famiglia umana3
  • Rapporto con altri umani0
  • Rapporto con altri cani0
  • Rapporto con altri animali in casa0

attività

  • Attività fisica3
  • Giocosità1
  • Ricerca2
  • Riporto0
  • Guardia3

adattabilità

  • Vita in città2
  • Adatto come primo cane0
  • Adattabilità ai viaggi2
  • Tolleranza alle temperature calde1
  • Tolleranza alle temperature fredde1

cure e salute

  • Cura del pelo2
  • Predisposizione alle malattie2
  • Attenzione all'alimentazione2

motivazioni

  • Epimeletica1
  • Affiliativa3
  • Comunicativa0
  • Et epimeletica2
  • Somestesica2
  • Sociale0
  • Protettiva3
  • Territoriale3
  • Possessiva3
  • Competitiva3
  • Perlustrativa3
  • Predatoria2
  • Sillegica0
  • Esplorativa1
  • Di ricerca2
  • Cinestesica2
  • Collaborativa2
Che cosa sono le motivazioni?Scopri tutti i desideri e i bisogni dei cani

Razza di rara bellezza, rappresenta il tipico molosso: molto legato alla famiglia e protettivo, è un cane non per tutti, per convivere con lui bisogna conoscere a fondo quelle che sono le sue motivazioni e i suoi bisogni.

Decidere di adottare un Cane Corso implica un percorso di consapevolezza e responsabilità ma, se saprete capirlo e rispettarlo, avrete un compagno eccezionale ed estremamente affettuoso.

Origine: Italia

Standard: N° 343 / 17.12.2015 Gruppo 2: Cani di tipo Pinscher e Schnauzer Molossoidi e Cani Bovari Svizzeri  Sez. 2.1: Molossoidi tipo mastino

Aspetto: Il Cane Corso è un cane di taglia medio grande, con corporatura compatta e muscolosa. La testa è squadrata con orecchie medie attaccate alte, occhi ovali e fieri, la coda di media lunghezza portata dritta. Il pelo è corto e compatto con fitto sottopelo, i colori sono nero, diverse tonalità di grigio, fulvo, tigrato, grano scuro. Le dimensioni sono di cm. 64-68 per 45-50 kg. per i maschi, cm, 60-64 per 40-45 kg. per le femmine.

Motivazioni: Territoriale, protettiva, possessiva, competitiva, perlustrativa, affiliativa.

Amante di: Passare il tempo con i propri umani, giocare con loro, fare la guardia, fare movimento.

Alimentazione, cura e mantenimento: Il Cane Corso è un cane robusto ma come tutte le razze può presentare alcune patologie, sia congenite che acquisite. Tra queste troviamo la displasia dell'anca, l'osteocondrite del garretto e problemi ai legamenti del ginocchio. Può presentare anche entropion (malformazione palpebrale) e rogna demodettica. Data la taglia bisogna fare attenzione alla sua alimentazione e alla possibile torsione gastrica. Il pelo, anche se raso, va spazzolato periodicamente.

Origine e storia

Il Cane Corso ha origini antichissime: i suoi antenati risalgono ai canis pugnax degli antichi Romani, che condivisero con questi potenti molossi l'ascesa e le conquiste di Roma. A dispetto di ciò che si può immaginare, il suo nome non indica la provenienza dall'isola francese Corsica e diverse sono le ipotesi legate alla derivazione.
Molti sostengono che Corso tragga origine dalla parola latina “cohors” ovvero guardia, protettore (ruolo che il Cane Corso ricopriva egregiamente). Con un significato simile, il termine Corso potrebbe derivare anche dal greco “krotos”, corte, a indicare i luoghi che il molosso era solito difendere.

Un'altra interessante teoria è che la parola Corso discenda dal termine “cursus”, parola celtico-provenzale, usata comunemente anche nell'Italia medievale, per indicare l'aggettivo forte, potente. Tutt'oggi viene ancora usata in alcuni dialetti meridionali con quel significato.

Dall'epoca romana fino al Medioevo questo antico mastino svolse numerose attività: in primis la guardia a case e masserie, ma anche come cane da guerra (mandato in battaglia protetto da armature in cuoio e secchi di pece sulla groppa), come custode del bestiame e come cane da caccia di grosse prede. Vennero impiegati anche come cani da difesa durante le azioni dei Banditi nel Sud Italia intorno al 1800.

È stato un animale fondamentale per la storia e lo sviluppo dell'Italia fino ai primi del 900 quando, a causa dell'abbandono delle campagne, la razza rischiò l'estinzione in quanto non più “utile” alla vita moderna e urbanizzata. Rimasero solamente pochi esemplari in Puglia, ed è da qui che dagli anni 70, iniziò un programma di recupero. In particolare, nel 1979, alcuni allevatori professionisti si recarono nella regione per iniziare una selezione della razza, fissandone le caratteristiche fisiche. Il riconoscimento ufficiale avvenne nel 1994 e rese il Cane Corso la 14° razza italiana.

Motivazioni (desideri e bisogni)

Innanzitutto, memore del suo ruolo di protettore e custode di case e masserie, il Cane Corso ha le motivazioni territoriale e protettiva alle stelle: ovunque si trovi non avrà difficoltà a individuare il suo spazio di appartenenza, che può essere la casa, il giardino ma anche i due metri intorno alla vostra panchina nel parco, e difenderlo strenuamente. Il tutto in maniera molto silenziosa e composta, del resto la motivazione comunicativa non è il suo forte. A chi si avvicina il Corso sa “cosa dire”: si irrigidisce, guarda in modo eloquente invitando ad allontanarsi. Se siete così distratti da non cogliere il messaggio per lui molto chiaro, allora passerà all'azione e sarà tutt'altro che piacevole. Naturalmente lo stesso atteggiamento sarà mostrato anche nei confronti degli altri cani che per il Cane Corso sono sempre troppo “invadenti” e poco inclini a capire il linguaggio molosso. Per questo è importante che prestiate attenzione a tutte le situazioni in cui il vostro Corso può mostrare tale comportamento: sta a voi proteggerlo e tutelare gli altri, sia persone che cani.

Perciò, un'altra cosa da considerare in merito alla decisione di vivere con un Corso è la gestione della quotidianità: da buon custode ogni elemento che non appartiene alla sua ristrettissima cerchia sociale è un intruso da eliminare. Nel caso abbiate visite inaspettate o da parte di estranei, meglio farlo stare in una stanza separata, dove può stare tranquillo: in questo modo proteggerete lui, voi e il vostro ospite.

Altre motivazioni che appartengono al Cane Corso sono quelle possessiva e competitiva: le utilizza costantemente, come metodo di comunicazione e misura con gli altri esseri viventi. Controllando un oggetto, una soglia, una panchina o persino una marcatura esprime la sua identità, il suo posto nel mondo e guai a non rispettare questi spazi. Non bisogna reprimere queste motivazioni, per esempio eliminando del tutto il tanto amato “tira-e-molla” e rendendolo frustrato. Ma nemmeno bisogna attuare gli obsoleti comportamenti da “capobranco”: sfidandolo a chi è il più forte non otterrete altro che una costante tensione che porterà il Cane Corso a sentirsi oppresso e incompreso e c'è il rischio anche di arrivare a un morso dettato dall'esasperazione.

È importante invece costruire una relazione basata su rispetto e fiducia, il Cane Corso è affiliativo e collaborativo e non sarà perciò per lui difficile imparare che ognuno gestirà le proprie risorse ed i giochi di competizione andranno svolti sempre in modo organizzato e sarete voi a condurre l'attività. È indispensabile avere una corretta conoscenza della razza: molto spesso, per errori di superficialità ed inconsapevolezza, il Corso finisce in canile semplicemente perché non è stato aiutato e guidato a gestire le situazioni. Importante: non sottoponete un cane a sessioni di addestramento coercitivo atto alla difesa, in particolar modo animali come il Corso: questa razza ha nelle vene sangue di guardiano, non serve a nulla aizzarlo a mordere contro un figurante bardato, servirebbe solo ad esasperare le sue motivazioni ancestrali. Nel caso ci fosse una reale minaccia, state certi che il vostro molosso vi proteggerà strenuamente a prescindere da tutto. Vivere a fianco ad un molosso è senza dubbio un'esperienza non semplicissima ma, se ci sforziamo di conoscere a fondo i bisogni di questi antichi soldati lavoratori, potrebbe diventare una vera e propria storia d'amore.

Aspetto fisico

Il Cane Corso è un cane di taglia medio-grande, con corporatura massiccia e forte. Il corpo è proporzionato, con muscolatura sviluppata in evidenza ma elegante; il collo è forte e la testa è larga con muso squadrato e mascella ben pronunciata. Gli occhi sono di forma ovale e di colore scuro in tono con il mantello, le orecchie di media grandezza triangolari e pendenti. Gli arti sono asciutti, forti e muscolosi e la coda è robusta e portata alta ma mai arrotolata.

Il mantello è corto e fitto, con un folto sottopelo, e presenta una ricca varietà di colori: nero, vari tipi di grigio (piombo, ardesia, chiaro), fulvo chiaro, fulvo scuro, color grano scuro (frumentino), tigrato. Nei soggetti più chiari è presente maschera nera o grigia sul muso.

Le dimensioni variano in base al sesso e sono: da cm. 64 a 68 per i maschi e da cm. 60 a 64 per le femmine; il peso è di kg. 45 – 50 kg. per i maschi e kg. 40 – 45 kg. per le femmine.

Cura e salute

Il Cane Corso è generalmente robusto e in buona salute però alcuni esemplari possono presentare patologie di origine genetica. Tra le più frequenti troviamo le malattie che colpiscono l'apparato articolare come la displasia dell'anca, l'osteocondrite del garretto e problemi ai legamenti del ginocchio. Può presentare anche entropion e ectoprion, entrambi malformazioni della palpebra, che è rivolta rispettivamente verso l'interno e verso l'esterno.

Il Corso può essere affetto anche da rogna demodettica, l'unica tipologia di rogna non infettiva, provocata da un acaro parassita che infiamma i follicoli piliferi. La cura del pelo, seppur corto, è importantissima per tenere il manto pulito ed eliminare il sottopelo in eccesso.

Essendo di taglia grande, il Cane Corso ha assoluto bisogno di un'alimentazione sufficiente ed equilibrata soprattutto durante il periodo di crescita.

Cosa fare insieme a un Cane Corso

Immagine

Un Cane Corso può dare grandi soddisfazioni se deciderete di dedicargli tutto il tempo possibile e scoprirete che avrà tantissima voglia di fare. Prima di tutto l'attività fisica: prendete la macchina e andate fuori città, potrete godervi insieme lunghe passeggiate nei boschi, nei sentieri o tra le colline. Sarà un piacere camminare fianco a fianco, anche se libero, lui non vi perderà di vista e, se si dovesse allontanare per seguire una traccia, tornerà velocemente al suo posto salutandovi con una musata affettuosa.

Con un Corso potete anche iscrivervi a dei corsi di educazione base, in particolare se è cucciolo: avrete la possibilità di implementare la vostra relazione e fare esperienze che vi saranno utili nel corso della vostra vita insieme. Potrete socializzare con altri cani in maniera controllata e protetta, capire come rapportarvi entrambi nelle diverse situazioni e imparare bellissimi giochi da replicare a casa!

Questa razza vi darà soddisfazioni anche nella ricerca olfattiva e nei giochi di fiuto: vi divertirete molto ad insegnargli come seguire una pista nel bosco o scovare dei bocconcini nascosti per casa e anche questo sarà un toccasana per la sua serenità e la vostra relazione.

Relazione e contesto ideale

Come tutti i molossi, il Cane Corso è un cane che si lega moltissimo alla famiglia, ha perciò bisogno di umani che abbiamo la possibilità di passare il tempo con lui. Il Corso deve vivere all'interno dell'abitazione. Se si ha un giardino meglio, ma non pensate di relegarlo all'esterno: il cane è un animale sociale e l'isolamento lo annienterebbe. Se a questo aggiungiamo che i molossi tendono a controllare e proteggere gli spazi, renderete il vostro cane un triste difensore del suo pezzettino di prato che non permetterà a nessuno (forse nemmeno a voi!) di invadere.

L'ideale per un Cane Corso sono persone giovani e dinamiche. Può vivere in famiglia anche se ci sono bambini, a patto che siate meticolosi nell'istruire i piccoli umani sul comportamento da tenere e l'estremo rispetto da adottare nei confronti del cane. Gli spazi e le risorse vanno tassativamente rispettati e ben definiti, non si può correre il rischio che un'incomprensione si trasformi in una corsa al pronto soccorso!

La famiglia che sceglie il Cane Corso deve inoltre non essere particolarmente “sociale” ed imprevedibile: è un cane che non sopporta bene la presenza di ospiti, soprattutto estranei, perciò è importante che non ci sia un costante viavai e che gli amici intimi vengano introdotti in modo graduale e attento, cosicché si possa raggiungere una convivenza armoniosa.

Una giornata con un Cane Corso

È mattino e un pesante respiro vi sveglia: è il vostro Cane Corso che nella notte è salito sul letto e ora sta dormendo di fianco a voi sul cuscino. Vi stiracchiate, vi alzate e vi recate insieme in cucina per la colazione, poi vi preparate e uscite a conquistare il vicinato. La passeggiata con lui è tranquilla, vi cammina placidamente e fieramente a fianco, bisogna solo fare attenzione alle persone troppo invadenti e ai cani chiassosi, a lui non piacciono molto e non si fa certo problemi a comunicarlo con un profondo ringhio che terrorizzerebbe tutti!

Arrivate al parco presto, quando non c'è ancora nessuno, in modo che avete la possibilità di lasciarlo un po' libero così che possa sgranchirsi le zampone e annusare tutti i messaggi lasciati dagli altri cani il giorno precedente. Appena la zona si riempie preferite incamminarvi verso casa e concludere la passeggiata con serenità. Siete costretti ad andare a lavorare, lo lasciate perciò a casa con un bel masticativo, tranquilli che a metà giornata il vostro partner tornerà per fargli compagnia.

Nel pomeriggio riunite tutta la famiglia e decidere di andare poco fuori città, in un bel sentiero tra gli alberi dove potete godere di libertà e aria fresca. Per il vostro Corso è un momento idilliaco: può correre e camminare libero con i suoi amatissimi umani e giocare con i bambini sui prati, è davvero la vita ideale! Dopo qualche ora rientrate a casa e preparate la cena, il vostro Corso è in giardino con i bambini e voi non lo perdete un attimo d'occhio.

Finita la cena vi sistemate davanti a un bel film, lui è così affettuoso che pur di starvi vicino si fa piccolo piccolo e si arrotola in un angolo del divano. Quando è ora di andare a letto, poi, decide di addormentarsi nel suo comodo cuscino nel corridoio. Dorme sereno ma… sicuro che vi sta proteggendo.

Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social
api url views