Validato da Sonia Campa
Membro del Comitato Scientifico di kodami
Consulente per la relazione uomo-gatto

Sono sempre di più gli studi sulla personalità degli animali negli ultimi anni. In particolare la scienza si è indirizzata maggiormente sui cani e per questo un nuovo paper scientifico, pubblicato a fine giugno 2021 su Animals, è particolarmente interessante perché valuta il concetto di "personalità" questa volta riferito ai gatti.

Il team di lavoro del Dipartimento di bioscienze veterinarie dell'Università di Helsinki è arrivato alla conclusione che i felini domestici hanno appunto una loro personalità, proprio come gli umani e altri animali, con differenze di comportamento stabili tra gli individui. «L'identificazione del tipo di personalità di un gatto è importante poiché i gatti con personalità diverse hanno esigenze ambientali diverse per raggiungere una buona qualità di vita – spiegano nella ricerca – Ad esempio, gli individui attivi possono aver bisogno di un arricchimento maggiore, come il gioco, rispetto agli individui meno attivi, e i gatti paurosi possono trarre beneficio da nascondigli extra e dallo stile di vita pacifico dei proprietari».

I gatti sono animali da compagnia molto diffusi nelle case di tutto il Pianeta, ma a differenza dei cani un'analisi più approfondita del loro carattere, dei loro desideri e bisogni è stata poco studiata. I ricercatori finlandesi hanno così valutato la personalità e il comportamento dei gatti raccogliendo un ampio set di dati di oltre 4300 soggetti con un questionario online e ne hanno poi studiato la validità e l'affidabilità. Sette sono stati i tratti che hanno identificato da sottoporre alla valutazione: paura, attività/gioco, aggressività verso gli umani, socievolezza verso gli umani, socievolezza verso i gatti, toelettatura eccessiva e problemi con la lettiera.  I soggetti che sono state analizzati, secondo sempre i ricercatori, hanno portato a sottolineare che alcuni tratti della personalità sono più comuni in specifiche razze di gatti ma allo stesso tempo dai risultati pubblicati si evidenza anche che differenze di razza dovrebbero essere esaminate con modelli più complessi, tenendo conto di altri fattori, come l'età del gatto.

La scelta dei soggetti e le razze coinvolte nella ricerca

56 gatti di razze diverse, gatti domestici e gatti di razza mista,  raggruppati in 26 gruppi: questi i numeri dei soggetti coinvolti nello studio. Il gruppo dei gatti domestici includeva gatti non di razza con un antenato di razza o caratteristiche apparenti specifiche della razza, ad esempio il colore "colorpoint") e gatti di razza mista. Tra le razze sono stati individuati: American Curl, Bengal, British, Oriental, Persian ed Exotic e SiameseBalinese, i birmani europei e americani, Siberian e Neva Masquerade, Sphynx e Devon Rex e diverse altre. Sono stati esaminato anche gatti autoctoni, ovvero «gatti derivati ​​da popolazioni di gatti finlandesi adattati localmente che non hanno antenati di razza».

Uno studio importante per migliorare la vita del gatto di famiglia

La personalità, dicono i ricercatori di Helsinki, «può essere definita come differenze di comportamento interindividuali stabili nel tempo e in contesti distinti. La personalità è influenzata dalla genetica, dall'ambiente e dalle loro interazioni». Nei gatti identificati attraverso i questionari, emergono differenze individuali stabili prima dello svezzamento. Il paper non è solo una importante fonte per comprendere l'etologia dei felini di casa, ma anche un utile riferimento per chi vuole migliorare la vita del proprio compagno animale. Ci sono diversi passaggi, infatti, in cui gli stessi ricercatori danno dritte e suggerimenti in questo senso: «È importante sottolineare che conoscere il tipo di personalità di un gatto può essere utilizzato per migliorare il suo benessere. Ad esempio, i gatti paurosi possono beneficiare di ulteriori nascondigli così».

Altro elemento interessante che emerge dalla ricerca è il rapporto tra umani e gatti e come la relazione sia a volte a "specchio" e quanto il "riconoscersi" in un gatto (o cane) sia importante anche nei percorsi si adozione: «Inoltre, i proprietari sono più soddisfatti dei loro animali domestici se la personalità del loro animale corrisponde alla propria. Di conseguenza, l'abbinamento delle personalità di persone e gatti è stato utilizzato, ad esempio, nei processi di adozione dei rifugi. Inoltre, la personalità di un gatto può anche influenzare la sua idoneità per le famiglie con bambini».

I tanti significati del "miao"