"Caaaaneetto!" e dopo averlo pronunciato ecco che Nevosetto, un tenerissimo coniglietto bianco, si trasforma in una belva assetata di vendetta nei confronti degli esseri umani che lo hanno tradito e anche di Max, il protagonista di "Pets", anzi, di "The secret life of Pets", lo splendido cartone animato che questa sera, sabato 13 marzo 2021, verrà trasmesso in tv alle 21 e 20 su Italia 1.

"La vita segreta degli animali domestici" è proprio il titolo perfetto del cartoon che descrive esattamente quello che ci si aspetta vedendolo. Tra battute, tenerezza e racconto coinvolgente, ciò che emerge è un mondo di emozioni e scelte che gli animali che ci stanno vicino fanno ogni giorno. Certo, tutto viene raccontato con divertimento e estremizzazione del linguaggio perché sia comprensibile alla nostra specie, ma simpaticamente ci viene mostrato minuto dopo minuto una meravigliosa storia che parte da come la vita di Max venga stravolta quando la sua umana Katie un giorno rientra a casa in compagnia di un altro cagnone, Duke. Da quel momento in poi ci si tuffa in una mega avventura in stile Disney moderno, in cui l'umanizzazione di tutti gli animali descritti però riesce perfettamente a raccontarcene la personalità e il rapporto proprio con gli esseri umani.

La vita a due e l'inserimento di un altro cane nella relazione

Max è certo di essere il centro del mondo di Katie. E lo è, sicuramente. Ma quando lei decide di adottare da un canile Duke, ecco che gli equilibri cambiano. La descrizione di come si modifica la cosiddetta "sistemica familiare", ovvero le relazioni che si creano tra i vari membri di un gruppo che vive assieme, viene simpaticamente narrata attraverso la difficoltà di Max a tollerare Duke che, diciamolo, non si presenta nel migliore dei modi. E' davvero interessante il lavoro che hanno fatto gli sceneggiatori di Pets, ancora di più poi nel sequel "Pets 2", nel provare all'interno di una narrazione semplice e efficace a giungere al cuore di tutti coloro che guardano il film d'animazione inserendo degli elementi su cui è possibile fare delle riflessioni.

Prima fra tutte la possibilità di identificarsi nel rapporto tra Katie e Max: una donna e un "canetto", per dirla alla Nevosetto, che sono in perfetto equilibrio, innamorati l'uno dell'altro e specchio di una relazione unica che si crea tra esseri umani e cani in tante case. Ma ecco che Katie non resiste alla tentazione di mettere in salvo Duke, un canone che davvero non si può immaginare come possa vivere una vita chiuso in un box (solo più avanti scopriremo la sua storia) e che porta a casa senza aver permesso anche a Max di scegliere se a lui stia bene allargare la famiglia.  Ma cosa ci insegna? Al di là del lieto fine e della forte complicità che poi si crea tra i due cani, chiarisce che è sempre meglio far sì che si sia tutti d'accordo quando si vuole inserire un nuovo membro nel "branco umano-canino" e non dimenticarsi che l'animale di casa ha "diritto di voto" come tutti gli altri.

Come fare allora nella vita reale quando si è vicini a questa decisione ma si vuole intraprendere la strada giusta per evitare conflitti e il rischio di generare infelicità tanto al cane di casa che a quello che dovrebbe arrivare? Un bel percorso di conoscenza, ecco la soluzione. Rivolgetevi sempre a canili e rifugi dove ci sono persone – volontari e educatori – che vi mettono sempre di fronte a delle domande, che si interessano al vostro stile di vita e a quello del cane che vive con voi. Sicuramente questi operatori vi consiglieranno così di far incontrare i cani, qualora abbiano valutato che ci siano le premesse giuste, e vi accompagneranno lungo un percorso che nella maggior parte dei casi ha esiti positivi. Insomma, come succede per noi umani vale anche per i cani: andreste a vivere tutta la vita con qualcuno che non vi è simpatico o, addirittura, che potreste arrivare ad odiare?

Nb: Max è anche un Jack Russell Terrier, razza super affiliativa, ovvero con una forte motivazione che lo lega tantissimo ai componenti della famiglia e spesso sceglie il suo prediletto: gli altri famigliari dovranno accontentarsi di sguardi alteri e scodinzolii altezzosi. E' un fiero membro del gruppo, da rispettare e conoscere in ogni sua sfaccettatura e in "Pets" tutto il suo carattere avventuroso e, appunto, giustamente "geloso" dell'esclusività del rapporto con Katie emerge chiaramente.

Gli altri animali di Pets: cani, gatti, maiali e il coniglietto arrabbiato per le ingiustizie subite

La saggezza dei cani anziani, poi, è un altro meraviglioso spunto che il cartoon  ci offre e della loro importanza nell'educazione dei cuccioli. Il simbolo è il Basset Hound con carrellino Nonnotto, che diventa fondamentale per ritrovare Max e Duke mentre nella sua dimora newyorkese insegna ai più piccoli ma anche a tutti gli animali del circondario come comportarsi e come regolarsi nelle relazioni intraspecifiche e interspecifiche. E' lui a rappresentare tutta la bellezza di vivere con un cane adulto, la cura che bisogna averene e quel rapporto unico che si crea tra un umano e il suo cane fino agli ultimi giorni e per sempre (qui vi rimandiamo, senza spoiler, alle immagini finali dei vari animali nella tranquillità del focolare domestico a fine film).

A proposito poi dell'importanza di riconoscere a ogni cane sia le sue motivazioni di razza e la sua singola personalità, il ritratto di Gidget è anche un bellissimo esempio di rispetto nei confronti dei cani da compagnia che spesso vengono visti come "pupazzi" e non animali senzienti e davvero dal forte carattere. La cagnolina innamorata di Max a prima vista sembra una viziatissima Volpina di Pomerania che nella vita non fa altro che ottenere tutto ciò che vuole dai suoi umani e passa il tempo a guardare telenovelas. E invece ecco che esce tutta la forza e la determinazione dei "Poms": cani che sotto la loro soffice pelliccia nascondono un cuore guerriero che trae le sue origini dalle terre selvagge del Nord Europa.

Geniale, come ci si aspetta che siano i gatti, il ruolo di Chloe. Ci viene presentata come spesso, purtroppo, vengono trattati e visti da noi umani i gatti domestici: pigra, indolente, indifferente a tutto e tutti e in un evidente stato di obesità. Ma la soriana Chloe è, appunto, una gatta e come tale ha dentro di sé tutte le caratteristiche della specie a cui appartiene. La sua intelligenza, la sua capacità di fare cose ben diverse dai cani o già "solo" quello spirito di osservazione e quella capacità di comprendere le situazioni focalizzandosi e non facendo quel "casino cagnaro" fanno di lei di nuovo un bel messaggio positivo per chi vive con i gatti in appartamento. Vale per un Soriano, ma ricordiamoci che vale per tutti i gatti: l'istinto alla caccia è sempre presente e la vita all'aria aperta è una delle cose più belle che potete far fare al vostro micio. Pensateci quando decidete di adottarne uno o quando, appunto, vi sembra che la sua vita sia un po' troppo monotona a base di troppo cibo e anche se caratterizzata da tante coccole.

Ed ecco che arriva anche un piccolo focus su Nevosetto, un coniglietto che è stato adottato e poi abbandonato. E' davvero arrabbiato quello che per tanti è solo "un batuffolo" tenero che non potrebbe mai fare del male a qualcuno. Ecco, la sua caratterizzazione in "Pets" è proprio un chiaro monito a chi considera gli animali come cose. Tutti gli animali domestici: cani, gatti e roditori che sono sempre più presenti nelle case di tante persone. E gli sceneggiatori non ci vanno leggeri: Nevosetto deve vendicare le specie di cui è a capo come leader della banda che vive nelle fogne di New York, tra cui emerge anche il personaggio di Tatuaggio, un maiale pieno di tatuaggi e piercing che è stato usato come cavia fin quando il suo corpo non serviva più. E non dimentichiamoci della sofferenza di Nevosetto per la morte di b, l'anatra che era il suo miglior amico, che ha fatto una brutta fine e a cui dedica la sua battaglia contro gli esseri umani. Anche il percorso del piccolo e tosto coniglietto si conclude per il meglio e nel momento in cui, di nuovo, si crea una relazione basata sull'affetto e la comprensione con un essere umano. Non diciamo come avveine ma davvero è un altro passaggio importante per tutti i genitori, soprattutto, che accolgono le richieste dei più piccoli per far entrare un roditore in famiglia: ricordiamoci sempre di dare spazio alle loro esigenze.

Le frasi più belle di "Pets"

  • "Programmi per oggi Max?". "Oh si, grandi progetti. Starò qui ad aspettare che Katie torni a casa".
  • "Chloe sono nei guai! Katie ha portato a casa uno psicopatico dal canile e adesso non ho più nemmeno un letto per dormire! Dormo sul pavimento come un cane!".
  • "Chi ama i cani fa cose eccentriche e strane tipo avere cani invece che gatti. Se non fai qualcosa, la tua vita con la tua stupida umana finirà!".
  • "Voi due avete il fetore della domesticazione addosso. Noi siamo gli scialacquati, gli scaricati dai padroni e siamo in cerca di vendetta".
  • "A quel peluche manca una rotella, zampettiamo via!".
  • “Sono una gatta”. “Nessuno è perfetto!”.