1 Gennaio 2021
9:47

L’analisi di Kodami: le notizie sugli animali più cliccate

Il 2020 è stato senza dubbio segnato dalla pandemia, ma quali sono state le altre notizie dal mondo animale che hanno caratterizzato l'anno appena concluso? Kodami ha raccolto e analizzato quelle più cercate dagli utenti su Google e ha stilato una top ten.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Kodami
40 condivisioni
Immagine

Il 2020 si è appena concluso e passerà certamente alla storia come l'anno in cui c'è stata la pandemia da COVID-19. Il virus SARS-CoV-2 è stato senza dubbio l'argomento più cercato e discusso ma quali sono stati gli argomenti e le notizie legate al mondo animale più ricercate su Google? Kodami le ha raccolte e analizzate per voi ed ecco la top ten che è emersa grazie al lavoro del team SEO della nostra redazione.

1. Covid-19 e contagio animali

Nell'anno della pandemia è più che comprensibile che la paura di essere contagiati dai propri animali sia stata una delle ricerche più effettuate sul più famoso motore di ricerca. Fortunatamente OMS e comunità scientifica ci hanno sempre rassicurato in tal senso, e hanno considerato del tutto trascurabile il rischio di essere contagiati dal proprio cane e da proprio gatto. Kodami ha affrontato in maniera approfondita l'argomento nell'articolo che trovate qui sotto e sul nostro sito trovate, a seguire, anche altri articoli utili legati alla Covid-19 e al mondo degli animali:

2. Coronavirus e wet market

Anche in seconda posizione troviamo il virus SARS-CoV-2 che ha effettuato il salto di specie, il cosiddetto spillover, in uno dei tristemente famosi mercati all'aperto cinesi chiamati wet market. L'origine animale del virus, avvenuta tramite un pipistrello o un pangolino, non deve però confonderci facendoci spostare l'attenzione sul vettore e non sulle azioni che hanno permesso il contagio. La causa remota va ricercata nel rapporto che abbiamo con l'ambiente e le specie esotiche, che necessitano certamente di essere riviste.

3. Festival di Yulin e pandemia

Nonostante la scienza e fonti attendibili abbiano dato riscontro alle osservazioni che vi abbiamo riportato relativamente alla seconda notizia più cercata non sembra, però, che si sia imparata la lezione. Infatti anche quest'anno, nonostante la pandemia, si è tenuto in Cina il festival della carne di cane di Yulin, che ogni anno ospita migliaia di persone. Qualcosa però sembra che stia cambiando in Cina e altrove, e speriamo si possa porre fine a questa atrocità il prima possibile.

4. L'orso M47

Il ritorno dell'orso in Italia, in particolare sulle Alpi, è sicuramente una delle tematiche più calde e discusse sul tema animali. La vicenda in cui è stata riportata un'aggressione da parte dell'orso M47 ad agosto è stata una delle notizie più ricercate dell'anno. Nonostante i dubbi sull'accaduto, gli appelli del Ministro Costa e i ricorsi di varie associazioni, il giovane orso si trova ancora imprigionato nel recinto Casteller, a Trento. Speriamo si faccia presto chiarezza sull'accaduto e che l'orso torni presto in libertà. Convivere si può e si deve, nella totale sicurezza di tutti.

5. Asia, il Pastore tedesco che cercava Gioele

Una delle notizie più brutte dell'anno è stata senza dubbio la tragedia che ha coinvolto Viviana Parisi e il figlio Gioele, scomparsi e poi trovati morti nei boschi di Caronia, a Messina, l'estate scorso. Ad alimentare le speranze, quando ancora si sperava di ritrovare il piccolo Gieole, è stata senza dubbio anche Asia, il Pastore tedesco dell'unità cinofila che accompagnava il gruppo volontario di Protezione civile di Acireale. i cani da fiuto e da soccorso sono ormai diventanti alleati preziosi e imprescindibili di molte battaglie. I cani sono parte di un percorso di co-evoluzione con l'uomo, studiosi affermano che si possa parlare di un rapporto in cui l'influenza reciproca ha modificato il comportamento di entrambe le specie. A questo proposito, ecco alcuni aspetti della personalità del cane e alcune storie che abbiamo raccontato già su Kodami sull'unicità della relazione e dell'importanza del riconoscimento al cane della sua individualità:

6. Squali bianchi e aggressioni

Anche gli squali e la paura di essere aggrediti in mare non mancano mai tra le ricerche degli utenti. Se da un lato ci sono stati diversi incidenti avvenuti in Australia, dall'altro è bene ricordare che la possibilità di essere attaccati da un pescecane è un'eventualità incredibilmente remota, quasi impossibile. Molto più impattante sono invece le azioni dell'uomo che stanno mettendo a rischio la sopravvivenza di molte specie di squali, tra gli animali più trafficati nel mercato illegale.

7. La tragedia di Grugliasco

Un'altra delle tragedie più tristi e ricercate dell'anno è stata quella che ha visto la morte di una donna di 74 a Grugliasco, uccisa da cinque Cani lupo cecoslovacchi. Questa triste vicenda deve servire ad aumentare la consapevolezza del rapporto uomo-animale, affinché eventi del genere non accadano più. Anche in questo caso Kodami ne ha parlato in maniera approfondita nell'articolo che trovate  a seguire.

8. Fedez salva il cane di una fan

Tra le notizie più ricercate su Google ce ne sono fortunatamente anche di belle, come quella che ha visto protagonista il noto rapper italiano Fedez. Il cantante, ad ottobre, è stato autore di un bellissimo gesto, contribuendo economicamente a sostenere le spese per il delicato intervento chirurgico di cui necessitava Leo, il cagnolino di una fan. Sono fortunatamente tante le persone che aiutano gli animali in difficoltà, come i protagonisti del nostro videoreportage realizzato al rifugio Buoncanile di Genova.

9. Farmaci umani equiparati per uso veterinario

Un'altra buona notizia tra quelle più cercate è arrivata sul finire del 2020. Finalmente i veterinari potranno prescrivere farmaci umani equivalenti per gli animali domestici. Questo emendamento fortunatamente voluto dall'onorevole Prestipino, contattata anche da Kodami, consentirà di abbassare i costi della sanità animale rendendo le cose più semplici anche a canili, gattili e rifugi.

10. Australia, incendi e animali

Immagine
Un koala salvato dagli incendi che hanno devastato l’Australia

A inaugurare il disastroso anno della pandemia c'era stato uno dei più grandi disastri ambientali della storia: i devastanti incendi che hanno colpito l'Australia a partire dalla fine del 2019. Secondo le ultime stime del WWF Australia sarebbero quasi tre miliardi gli animali tra mammiferi, uccelli, rettili e anfibi che hanno perso la vita o sono stati messi in fuga dalle fiamme. Questi sono gli impressionanti numeri di una catastrofe da cui difficilmente si riprenderanno gli ecosistemi.

Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social