2 Settembre 2023
13:00

Quanti tipi di retriever esistono?

I Retriever sono cani da caccia appartenenti al gruppo dei cani da cerca, da riporto e da acqua. Questa categoria comprende 6 razze, le più famose sono il Labrador, il Golden Retriever e il Flat Coated Retriever.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Kodami
115 condivisioni
Membro del comitato scientifico di Kodami
Immagine

I retriever sono 6 razze di cani da caccia, appartenente all'ottavo gruppo della classificazione FCI, quello cani da cerca, da riporto e da acqua. I più famosi sono il Labrador, il Golden Retriever e il Flat Coated Retriever.

Sono caratterizzati dal forte desiderio e bisogno di mettere in atto la propria motivazione sillegica, ovvero il piacere di riportare oggetti al sicuro o verso il proprio umano, oppure trasportarli da un posto ad un altro. Questi cani dall'aspetto solido e robusto, trovano un vero e proprio appagamento nel tenere in bocca un oggetto, nel sentirne il peso e le sensazioni tattili, senza per forza avere il bisogno di morderlo.

Si tratta di un talento che proprio noi umani abbiamo contribuito a sviluppare in questi cani per poterci fare accompagnare da loro nelle attività di caccia e di pesca e, proprio per questo motivo, ancora oggi i retriever sono grandi amanti dell'acqua e non temono un tuffo anche nelle acque più fredde dell'oceano Atlantico, dove hanno avuto origine.

Il termine retriever deriva dal verbo inglese to retrieve, ovvero "riportare" e fa riferimento proprio a questa loro caratteristica che, però nella maggior parte dei casi è abbinata anche a un forte desiderio di sentirsi parte integrante del gruppo (motivazione sillegica) e di cooperare con i propri umani (collaborativa).

Le caratteristiche dei retriever

Gli aspetti motivazionali che contraddistinguono i retriever sono soprattutto legati al desiderio di riportare, di collaborare con i propri umani e di essere parte integrante del gruppo. Dal punto di vista estetico questi cani sono riconoscibili per il loro mantello adatto al nuoto, anche nelle fredde acque del Nord, per le zampe dotate di uno strato di cartilagine tra i polpastrelli (che favorisce ulteriormente i movimenti in acqua) e per la corporatura solida e resistente.

Hanno inoltre orecchie pendenti, come tutti i cani da caccia, e sono dotati di un ottimo fiuto, che talvolta è abbinato anche alla motivazione perlustrativa e a quella predatoria. Questo mix di interessi potrebbe portarli a prendere le distanze dai pet mate nell'intento di inseguire un odore o un animale selvatico in movimento.

Le 6 razze di retriever

Le razze di retriever, secondo la catalogazione Enci sono sei e discendono tutte dal coraggioso cane di Terranova, che fin dall'antichità aiutava gli abitanti del Golfo di San Lorenzo, in Canada, a recuperare le barche e le reti da pesca. Da lui hanno ereditato un mantello che favorisce la termoregolazione (e permette di trascorrere molto tempo in acqua), il desiderio di collaborare con l'uomo nel riporto e la passione per il nuoto, indipendentemente dal fatto che si tratti di pozze, pozzanghere e lagune stagnanti: se ne hanno l'opportunità, iniziano a nuotare.

I più famosi retriever sono i Labrador, i Golden Retriever e, anche se in misura minore, il Flat Coated Retriever, mentre le altre tre razze (meno note e alcune di esse sono completamente assenti in Italia), si chiamano Curly Coated Retriever, Nova Scotia Duck Tolling Retriever e Chesapeake Bay Retriever.

Vediamo cosa li rende unici e quali sono le loro caratteristiche comportamentali di ognuna di queste razze.

Labrador Retriever

Immagine

Il Labrador è forse uno dei cani più famosi al mondo e proprio per via della sua personalità collaborativa e sempre felice di svolgere attività insieme ai suoi umani, a qualunque latitudine lo si vede accompagnare poliziotti e altre forze dell'ordine, ma anche far parte di attività assistite con gli animali e occupare un ruolo centrale nelle famiglie. Il Labrador, infatti, sa diventare un membro dolce e responsabile anche delle famiglie numerose con bambini, soprattutto se viene coinvolto quotidianamente nella routine.

Ha il mantello corto, ma ha un sotto pelo che gli permette di nuotare anche nelle fredde acque di montagna e nel mare in autunno, quindi non temete il maltempo, perché con lui si può davvero andare ovunque.

È un cane dalla corporatura solida, che però può essere particolarmente emotivo e spesso sente il bisogno di una guida umana presente e serena, che non lo faccia sentire in difficoltà e non lo isoli socialmente.

Golden Retriever

Immagine

Il Golden Retriever è un cane molto socievole e pieno di energia. Spesso viene confuso con il Labrador, per via di alcuni aspetti morfologici che li accomunano, eppure, pur essendo entrambi retriever, sono sensibilmente diversi dal punto di vista comportamentale. Nella selezione del Golden, infatti, sono stati incrociati (tra gli altri) anche i Setter e i Bloodhouond.

Rispetto al Labrador, il Golden Retriever abbina più spesso la motivazione sillegica a quella possessiva e, di tanto in tanto, può diventare quindi intollerante nei confronti di chi vuole appropriarsi dei suoi oggetti. Questo tratto comportamentale rimane nella maggior parte dei casi espresso in maniera moderata e non va temuto, ma piuttosto conosciuto e rispettato. Così facendo si otterrà più facilmente la sua fiducia.

Esistono due varianti di questa razza, una britannica e una americana, le quali si differenziano per alcune caratteristiche fisiche, come il colore del mantello, la forma del cranio e la corporatura.

Chesapeake Bay Retriever

Immagine

Il Chesapeake Bay Retriever è una razza di cane da riporto originaria degli Stati Uniti d’America, dove a partire dal Novecento veniva utilizzata per cacciare le anatre negli ambienti acquatici. La baia di Chesapeake si trova tra Washington e Baltimora e non è per nulla accogliente dal punto di vista climatico. Proprio per questo motivo, questo cane abituato alle gelide acque dell'oceano Atlantico è dotato di un doppio pelo impermeabile che lo protegge da ogni intemperia.

In Italia è estremamente raro, ma negli Stati Uniti viene utilizzato ancora nella caccia e chi lo conosce sostiene che si tratti di una razza davvero piena di energia che non si stanca mai.

Nova Scotia Duck Tolling Retriever

Immagine

Il Nova Scotia Duck Tolling Retriever è un cane di origine canadese che, nel territorio in cui è nato (sulle coste orientali del Canada), viene considerato un simbolo nazionale. È stato selezionato per uno stile di caccia unico nel suo genere, che l'uomo ha deciso di copiare dalle volpi.

Il Nova Scotia, infatti, si muove allegro sulle spiagge fino ad attirare i volatili incuriositi. I cacciatori, che fino a quel momento erano rimasti nascosti dietro i cespugli, escono e le abbattono.

Questo particolare compito li ha portati ad avere un'enorme vitalità e restare sempre in movimento. Una caratteristica di questo cane è il fatto che si tratta del più piccolo tra i Retriever e raramente supera i 50 centimetri di altezza.

Curly Coated Retriever

Immagine

Il Curly Coated Retriever ha antiche origini inglesi ed è nato dall'incrocio di alcuni retriever con il Barbet e con il Barbone. Il nome "Curly Coated" rimanda al suo mantello riccio, una caratteristica unica per questa categoria di cani. Secondo alcuni esperti si tratterebbe del più antico tra tutti i retriever.

Rispetto agli altri il Curly è più riservato ed autonomo e, infatti, alcuni lo adottano anche con la convinzione che si tratti di un cane da guardia. Purtroppo però, come tutti i retriever anche lui soffre la reclusione e la vita in giardino da solo non gli va a genio.

In Italia è davvero molto raro e secondo Enci nel 2021 è stato registrato un solo nuovo soggetto.

Flat Coated Retriever

Immagine

Il Flat Coated Retriever è riconoscibile per il lungo mantello ondulato e per la forma del suo muso, che è praticamente privo di stop (ovvero il salto tra la fronte e il naso). Durante la selezione di questa razza sono avvenuti incroci con il Setter Irlandese e con il Cane di Saint John.

Sebbene abbia origini inglesi, ha avuto un periodo di forte diffusione anche negli Stati Uniti, dove è stato a lungo utilizzato come cane da caccia, prima di passare a razze più leggere e capaci di cavalcate più durature.

Rispetto ai Labrador e ai Golden il Flat Coated ha un atteggiamento più serio e composto, salvo lasciarsi andare a salti e giochi con le persone di cui si fida, soprattutto se gli permettono di immergersi in acqua.

Avatar utente
Claudia Negrisolo
Educatrice cinofila
Il mio habitat è la montagna. Sono nata in Alto Adige e già da bambina andavo nel bosco con il binocolo al collo per osservare silenziosamente i comportamenti degli animali selvatici. Ho vissuto tra le montagne della Svizzera, in Spagna e sulle Alpi Bavaresi, poi ho studiato etologia, sono diventata educatrice cinofila e ho trovato il mio posto in Trentino, sulle Dolomiti di Brenta. Ora scrivo di animali selvatici e domestici che vivono più o meno vicini agli esseri umani, con la speranza di sensibilizzare alla tutela di ogni vita che abita questo Pianeta.
Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social
api url views