Chi convive con un cane si sarà certamente trovato di fronte a comportamenti inattesi come ricevere in risposta a una carezza un ringhio. Un pet mate prima di tutto deve sapere che il ringhio è un avviso da parte del cane, manifesta l'intenzione di voler comunicare chiaramente qualcosa che non è gradito, quindi è un modo per informare l'altro e non per manifestare un comportamento necessariamente negativo o di offesa. Non bisogna mai dimenticare che ogni comportamento è l'espressione di emozioni e alcune dal punto di vista umano possono essere percepite nel modo sbagliato o reputate non sempre facili da decifrare. Un cane che ringhia mentre lo stiamo accarezzando ci sta comunicando abbastanza esplicitamente che vuole gli stiamo alla larga e ci sono diversi motivi che potrebbero spingerlo a farlo, vediamoli più nel dettaglio.

Perché ha paura

Una delle cause più comuni per cui un cane può ringhiarci come risposta a un tentativo di carezza è perché ha paura. Un cane che nelle prime fasi dello sviluppo non ha seguito un percorso corretto di socializzazione, potrebbe avere paura delle persone e del contatto fisico. La paura nei confronti degli umani può essere legata anche a esperienze passate traumatiche, come il maltrattamento o l'abbandono. Soprattutto se si trova in una situazione di vulnerabilità, mentre magari è nella sua cuccia dove si sente al sicuro e il suo spazio viene invaso o in una area piccola in cui si sente costretto. In quel momento il cane ci percepisce come una minaccia e vede il nostro avvicinamento, per noi assolutamente pacifico, come un'invasione di campo.

Perché prova dolore

Un cane può ringhiare quando viene accarezzato perché prova dolore o fastidio, magari per un mal di denti, un'otite o problemi alle articolazioni. Qualsiasi dolore fisico interno, quindi che noi non vediamo e del quale non abbiamo contezza, lo rende suscettibile e giustamente irritabile alle carezze, perché si sente particolarmente vulnerabile e soffre al contatto. Un controllo dal nostro veterinario di fiducia ci aiuterà a capire se ci sono problemi di salute di cui non ci siamo accorti.

Perché è infastidito

A volte il nostro cane potrebbe non trovare piacevoli le carezze semplicemente perché in quel momento gli danno fastidio. Non dobbiamo mai dimenticare che ogni cane è diverso da un altro, e che non tutti provano piacere nell'essere accarezzati in ogni momento, soprattutto quando sono impegnati a fare altro. Magari sta dormendo tranquillamente sulla sua copertina oppure sta discutendo o facendo amicizia con un altro cane per strada. In questi momenti le carezze possono rappresentare un fastidiosissimo disturbo e ringhiare è il suo modo per dirci semplicemente: «Non è il momento, magari dopo». E' molto importante quando due cani stanno socializzando, dopo aver valutato che quei soggetti hanno intenzione di relazionarsi l'uno l'altro (dunque non forzando gli incontri, sopratutto quelli in strada al guinzaglio!) non inserirci forzatamente nella loro comunicazione. Quando il vostro cane sta "chiacchierando" con un altro lasciatelo fare e soprattutto anche non allungate le mani sul cane dell'altra persona che avete incontrato anche voi per la prima volta.

Perché è possessivo

Alcuni cani con una forte motivazione possessiva possono non vedere di buon occhio le carezze mentre sono impegnati a custodire qualcosa che considerano esclusivamente di loro proprietà. Possono ringhiare quindi se proviamo ad accarezzarli mentre mangiano, mentre stanno sgranocchiando un osso di pelle oppure quando stanno giocando con il loro giocattolo preferito. Cercano semplicemente di allontanarci da ciò che per loro ha valore e da cui non vogliono assolutamente staccarsi.

Perché ha problemi relazionali

Ci sono poi motivazioni più profonde e complesse, legate a importanti difficoltà o conflitti relazionali con i membri della propria famiglia. A volte può capitare addirittura che sia lui stesso ad avvicinarsi, a poggiare il muso sulle nostre gambe e a chiedere le carezze. Poi di punto in bianco appena lo accarezziamo comincia a ringhiare. In questi casi può trattarsi di un tentativo di instaurare una competizione che nasconde una condizione di profondo malessere. E' consigliato andare oltre un articolo come il nostro in situazioni del genere che necessitano una valutazione della sistemica familiare e rivolgersi a professionisti esperti, veterinari e istruttori in grado di approfondire le cause e stabilire il percorso più adatto da seguire per provare a risolvere il problema.

Cosa fare se il cane ringhia quando lo accarezziamo?

La prima cosa che dobbiamo imparare a fare e conoscere il cane con cui viviamo e valutare attentamente le situazioni, senza mai sgridarlo o reagire impulsivamente. Ringhiare è una questione di comunicazione e dobbiamo imparare a capire e rispettare i desideri, i bisogni e gli spazi del nostro compagno canino. Ogni cane possiede una propria personalità e potrebbe trovare fastidiose o invadenti le carezze in specifiche situazioni. Ricordiamoci sempre che le carezze fanno sempre piacere a noi ma non è detto valga sempre lo stesso anche per loro.

Inoltre anche sapere dove e come accarezzare un cane è molto importante per instaurare una relazione sana e rispettosa. Quando lo accarezziamo dobbiamo perciò sempre osservare cosa sta facendo in quel momento, evitando di prendere iniziative nel momento sbagliato.

Se però il ringhiare nasconde dolori fisici o un profondo malessere legato alla scarsa socializzazione o a problemi relazionali allora dobbiamo rivolgerci a veterinari esperti e istruttori cinofili. Saranno questi professionisti a individuare la soluzione e il percorso più adatto per risolvere eventuali problemi.

Perché il cane "ruba" scarpe e pantofole?

L'abbaio, la voce del cane