Validato da Elena Garoni
Membro del Comitato Scientifico di kodami
Medico Veterinario comportamentalista

I cani da cerca sono una categoria di cani da caccia appartenenti al gruppo 8 della classificazione ENCI, insieme ai cani da riporto e ai cani da acqua. Sono specializzati nella caccia ai volatili e, durante le attività venatorie, si occupano di individuare la preda, inseguirla silenziosamente, farla alzare in volo e, una volta abbattuta dai fucili dei cacciatori, la afferrano e la riportano. Rispetto ai retriever, quindi, hanno un ruolo molto più ampio, che si svolge in più fasi.

In Italia il più diffuso è il Cocker Spaniel Inglese, mentre le altre razze sono famose soprattutto in Inghilterra e nei loro paesi di origine, dove alcune si sono diffuse anche come cani da compagnia, pur mantenendo le attitudini tipiche dei cani da caccia: una grande vitalità, ottimo fiuto e un desiderio infinito di perlustrare gli ambienti naturali.

Le caratteristiche dei cani da cerca

I cani da cerca sono energici e grintosi, due caratteristiche date dal fatto che, fin da tempi molto antichi, accompagnavano gli umani nelle battute di caccia, senza temere il freddo, gli ambienti ostili e la stanchezza.

Si tratta indubbiamente di alcune tra le razze da caccia più antiche del nostro continente e, secondo le teorie più accreditate, i cani da cerca che conosciamo oggi sarebbero arrivati in Europa intorno all'anno 1000, grazie ai soldati di ritorno dalle crociate. Nei secoli successivi, a partire da questi cani, si differenziarono molte razze, selezionate premiando caratteristiche sempre diverse, in base al territorio in cui si muovevano e allo stile di caccia tipico della zona.

Molti cani da cerca appartengono alla categoria degli Springer, ovvero un particolare gruppo di cani che prende il nome dall'abilità nel far "saltare", in inglese to spring, i volatili facendogli prendere il volo e rendendoli visibili ai cacciatori.

Questa particolare caratteristica li rende cani dalla spiccata motivazione predatoria, pur non manifestando il desiderio di acciuffare la preda in movimento. Negli istanti che precedevano lo sparo, inoltre, erano chiamati ad essere estremamente silenziosi e infatti i cani da cerca generalmente tendono ancora oggi ad abbaiare poco.

Chi desidera vivere con un cane appartenente a queste razze è bene che sappia che sono estremamente attivi e desiderano una famiglia che trascorra con loro più tempo possibile all'aria aperta. Se hanno la possibilità di vivere una relazione profonda e basata sulla fiducia si affidano totalmente ai propri umani che ai loro occhi diventano veri amici da cui tornare allegramente quando ormai la lingua tocca terra per la stanchezza.

Oltre alla motivazione predatoria e al profondo desiderio di appartenere al proprio gruppo, i cani da cerca sono anche molto socievoli e ben disposti all'incontro con gli umani e con gli altri cani, con cui raramente si approcciano in maniera conflittuale.

Sebbene vengano considerati una categoria a sé stante, e solo in parte legata ai cani da acqua, anche loro hanno una forte passione per il nuoto. In passato, infatti, venivano considerati anche ideali per la caccia negli ambienti acquatici, paludosi o lacustri.

Se pensate che uno di  questi cani faccia per voi, prima di rivolgervi ad un allevamento professionale, provate a contattare un'associazione rescue, che si dedica a trovare famiglie adatte all'adozione di cani da cerca con un passato sfortunato. Sebbene vengano sempre più spesso considerati cani da compagnia, infatti, come molti cani da caccia sono ancora vittime di maltrattamenti o abbandoni, obbligati ad affrontare destini crudeli, divisi tra i box e le attività venatorie.  Ma sono cani estremamente affettuosi, con il forte desiderio di incrociare uno sguardo amico e, proprio attraverso l'amicizia, trovare finalmente coraggio e serenità.

Le razze di cani da cerca

Le razze di cani da cerca sono 9 e, sebbene per la maggior parte si tratti di cani di origine britannica, alcuni di essi sono considerati tedeschi, olandesi e americani dalla Fédération Cynologique Internationale.

Cocker Americano

Il Cocker Americano è il più piccolo tra tutti i cani da caccia. Ha un corpo molto robusto, ma decisamente compatto, che generalmente non supera i 38 centimetri di altezza. Rispetto ad altri cani più pesanti, questa razza, caratterizzata dal lungo mantello nero, è in grado di inseguire gli animali a grande velocità. Al giorno d'oggi, viene adottato soprattutto come cane da compagnia, sebbene mantenga ancora la vitalità e l'energia tipica dei cani da caccia.

Cocker Spaniel Inglese

Il Cocker Spaniel Inglese è un cane estremamente collaborativo, che ha il desiderio e il profondo bisogno di trascorrere molto tempo all'aria aperta. Gli individui appartenenti a questa razza sono cani di taglia medio piccola, caratterizzati da una corporatura armoniosa, dal mantello liscio e ondulato e dalle lunghe orecchie pelosissime. Al giorno d'oggi, si sono diffuse due linee: una da caccia e una da compagnia. Se quindi desiderate vivere con un Cocker, assicuratevi di non scegliere un individuo particolarmente portato per le attività venatorie, perché potreste scoprire che ha molta più energia di quanta possiate averne voi.

Ha un fiuto davvero straordinario, è molto ostinato e sicuro delle sue azioni. Quando lo si incontra, è impossibile non farsi coinvolgere dalla sua energia.

Field  Spaniel

Il Field Spaniel è una razza poco conosciuta che, un tempo, era suddivisa in due categorie a seconda del peso. Riconoscibile per li suo mantello lungo, piatto e lucente, il Field Spaniel è un cane di taglia media che pesa dai 18 ai 25 chili. Il suo nome deriva dal fatto che, rispetto agli altri Spaniel, è particolarmente abile negli spostamenti rapidi sui terreni accidentati dei campi, in inglese fields. Tende ad avere un'attitudine più indipendente rispetto agli altri cani da cerca e, infatti, non è molto diffuso tra i cacciatori moderni. In compenso è diventato un apprezzato cane da compagnia, soprattutto, per le famiglie benestanti che vivono nelle campagne inglesi.

Koikerhondje

Il Koikerhondje è un cane di origine olandese, caratterizzato da un mantello lungo e di colore bianco con macchie rosso-arancio. Generalmente non supera i 40 centimetri di altezza ed è spesso utilizzato nella caccia all'anatra. Il suo compito, è quello di attirare verso di sé il volatile provocandogli curiosità. Per farlo, agita in maniera frenetica la coda. In Italia non si è mai diffuso molto, ma negli ultimi anni ha visto una sempre maggiore popolarità.

Spaniel Tedesco

Lo Spaniel Tedesco è un cane di taglia media a pelo lungo e con una muscolatura molto evidente e sviluppata. Le orecchie e la coda, hanno il pelo particolarmente lungo e frangiato, mentre il resto del corpo è coperto da un mantello di lunghezza media. Lo Spaniel Tedesco, generalmente, ha un comportamento estremamente vivace e particolarmente socievole. Questa razza, inoltre, è l'esempio di come anche i cani da cerca siano stati chiamati a cacciare e riportare la selvaggina abbattuta anche in acqua, Ancora oggi, infatti, questa razza, che generalmente non supera i 50 centimetri di altezza, mantiene la passione per il nuoto e una spiccata motivazione sillegica.

Clumber Spaniel

Il Clumber Spaniel è un cane di taglia media che, rispetto a tutti gli altri cani da cerca, ha un comportamento più tranquillo e pacato. La selezione della razza, avvenuta per mano dell'uomo negli ultimi secoli, ha premiato una stazza sempre più pesante del suo corpo e, infatti, agli allevatori di Clumber Spaniel oggi viene chiesto di privilegiare un aspetto più equilibrato, perché in caso contrario, si andrà incontro a sempre più diffuse debolezze nella parte posteriore del corpo. Riconoscibile per il suo mantello frangiato e per l'attitudine più riservata rispetto agli altri Spaniel, il Clumber è sempre più spesso un cane da compagnia.

Springer Spaniel Inglese

Lo Springer Spaniel Inglese è un cane di origine britannica e viene considerato il più antico appartenente a questa categoria. Un tempo, il suo compito era quello di spingere la selvaggina verso la rete, mentre da quando è stata inventata la polvere da sparo, è stato chiamato a far alzare in volo il selvatico ad una distanza di circa 25/30 metri dal cacciatore. Il suo mantello non è mai di un solo colore, ma può essere bianco e marrone, color fegato o nero, con o senza focature. Ha uno sguardo e un'attitudine estremamente vivaci e, infatti, come molti cani da caccia, ha un'attitudine decisamente vitale ed è ben disposto alla relazione con gli esseri umani e con i suoi simili. Non immaginatevi nemmeno lontanamente di stancarlo: alla fine di una giornata nella natura, gli unici ad essere stanchi sarete voi.

Sussex Spaniel

Il Sussex Spaniel ha una costituzione particolarmente forte, che ricorda quella del Clumber Spaniel. Il suo mantello è folto e dotato di un fitto sotto pelo in grado di proteggerlo dalle intemperie. Generalmente non supera i 40 centimetri di altezza e i 23 chili di peso, ma è comunque molto energico e ama correre a lungo. A renderlo particolarmente riconoscibile sono la forma allungata del corpo, le zampe corte, le lunghe orecchie e il color fegato del mantello. Proprio a causa del suo colore, molti cacciatori preferiscono scegliere altre razze: un cane marrone si mimetizza troppo con la vegetazione negli orari del tramonto e rischierebbe, quindi, di venire colpito accidentalmente. Anche in questo caso, però, la razza ha trovato un nuovo ruolo nelle case, dove viene spesso adottato come cane da compagnia.

Welsh Springer Spaniel

Le sue origini sono molto antiche e, secondo alcuni esperti, risalgono addirittura al Medioevo. La sua storia è molto simile a quella del Cocker Inglese e le due razze vennero separate solo nel Novecento. Il Welsh Springer Spaniel è un cane di taglia media, con il pelo di media lunghezza, frangiato sulla parte inferiore del corpo e sul retro delle zampe. Ha un comportamento estremamente socievole con gli esseri umani e con i suoi simili e, se gli viene data la possibilità, crea con semplicità una relazione profonda con i suoi umani, a cui si affida con piacere durante le lunghe passeggiate.