A cura di Eva Fonti
Membro del Comitato Scientifico di kodami
Medico Veterinario

Tempo di vacanze e tanti petmate hanno con loro il proprio amico a quattro zampe. Ma cosa dobbiamo portare con noi per essere sicuri di poter gestire un'emergenza? Antiparassitario, fermenti, disinfettanti, garze, documenti sanitari… facciamo insieme una check list per essere certi di avere tutto l'occorrente e non scordare nulla!

Documenti sanitari

Portate sempre il numero del microchip con voi: è quel numero lungo 12 cifre che trovate nella prima pagina del libretto sanitario. Il passaporto non è necessario se rimanete in Italia, ma è obbligatorio per viaggi all'estero.

Disinfettanti

Consiglio sempre di avere un disinfettante, meglio non alcolico perché può bruciare. Potete acquistarne uno a base di iodopovidone al 10% che va poi utilizzato per tamponare un'eventuale ferita. Mi raccomando: mai vicino gli occhi! E facendo attenzione che l'animale non si lecchi. Naturalmente, e come sempre, in casi come questo contattate un veterinario.

L'acqua ossigenata è un “must”, comunque, da portarsi sempre dietro. Vi è utile sia per pulire ferite sporche di terra o sabbia, che nel caso in cui dobbiate far vomitare il vostro cane se sospettate che abbia ingerito qualcosa di velenoso o tossico: va spruzzata in bocca in quantità di circa 5-10ml.

Garze e bende

È sempre bene che abbiate con voi delle garze abbastanza grandi, sia per pulire eventualmente le ferite che se dovete effettuare una medicazione. Tutto ciò sempre ricordando che dovete andare immediatamente dal veterinario più vicino in caso di situazioni complesse. Molto comodo è avere con sé anche una benda coesiva (tipo vetrap), che vi potrebbe servire per coprire la fasciatura.

Farmaci

Ciascun umano che abbia un cane sa bene di cosa soffre il proprio amico, quindi è giusto prima della partenza recarvi dal vostro veterinario curante, oltre che per fare una visita generale in vista della partenza, che per farvi prescrivere eventuali farmaci specifici o per farne scorta. Importante soprattutto per cani che sono soggetti a una terapia cronica per evitare di rimanerne senza i prodotti di riferimento.

Potreste anche farvi consigliare dal vostro veterinario un antistaminico da portarvi dietro e usare nel caso di emergenza per una puntura di vespa.

Non dimenticate anche dei fermenti lattici: sono utilissimi perché anche i nostri amici, delle volte, sono colti da quello che possiamo serenamente chiamare il “cagotto del viaggiatore” dovuto o al cambio di ambiente o se per esempio esempio ha cambiato alimentazione.

Una pomata lenitiva e cicatrizzante è altrettanto utile da tenere nel vostro kit: nel caso in cui sia avvenuta una dermatite, ad esempio, o una abrasione.

Una pomata oftalmica non deve mancare: nel caso di congiuntivite o lieve arrossamento degli occhi e in attesa di andare dal veterinario per il controllo.

Infine aggiungete nella “borsetta” dei farmaci antinausea, soprattutto se sapete che soffre il viaggio.

Shampoo a secco e repellenti

Meglio sempre avere uno shampoo a secco nel caso in cui capiti che si imbratti ad esempio facendo il bagno in una pozza fangosa o non resistendo al richiamo di una carcassa in un bosco o una bella deiezione di qualche altro animale in cui “tuffarsi” sopra.

I repellenti e gli antiparassitari sono necessari sempre per evitare punture di vespe e per tenerli al sicuro da pulci, zecche, pappataci e zanzare.

Asciugamani e teli

Vecchie asciugamani o teli: occorre sempre averne in abbondanza sia se dovete fare una cuccia improvvisata al vostro pet, sia se dovete asciugarlo o peggio se malauguratamente dovete fare un'amaca da soccorso nel caso in cui sia collassato ad esempio per un colpo di calore.

Borracce, ciotole, cibo, sacchetti igienici e carta

Portate sempre delle borracce con acqua fresca anche quando siete in giro e se fa caldo oltre che per farlo bere sono utili per bagnarlo sulla testa e sul corpo o ancora per pulire quando fa pipì dove non dovrebbe per noi umani.

I sacchetti igienici e la carta sono obbligatori per pulire le deiezioni.

Le ciotole ne esistono di comodissime che si chiudono occupando pochissimo spazio in modo da poterle tenere anche nello zainetto o in borsa.

Per il cibo consiglio di non variare l’alimentazione a cui è abituato, per evitare che accadano disturbi gastroenterici come vomito o diarrea.

Ed ora che la check list è fatta non vi resta che partire sereni e godervi il meritato relax!

Che estate vuoi che sia per te e il tuo cane? Vivere una #VacanzaBestiale può avere due significati diversi, scegli quello giusto!

Viaggiare con il cane: tutto quello che c'è da sapere

Le informazioni fornite su www.kodami.it sono progettate per integrare, non sostituire, le indicazioni date dal veterinario di riferimento.