Adottato uno dei cani di Giulia grazie a Kodami. «È stato un incontro di anime»

Giulia è morta lasciando soli i suoi tre cani Sally, Masha e Gioia. Ora, grazie all'appello di Kodami, la vivace Gioia ha trovato la sua perfetta controparte umana nello sportivo Andrea.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Kodami
13 Dicembre 2022
11:27
715 condivisioni
Immagine
Sally, Masha e Gio
Stai leggendo Regala A un cane non perderti altri contenuti di Kodami
Immagine

È stato adottato uno dei cani di Giulia che prima di morire aveva espresso il desiderio di trovare una famiglia che si prendesse cura dei suoi compagni animali. La richiesta è stata ascoltata dall'amica e volontaria di strada Luisa che dopo aver preso in carico i cani aveva diffuso il suo appello tramite Kodami.

I cani di Giulia, dopo lo sfratto dall'appartamento napoletano in cui abitava la donna, non sono finiti in canile ma in uno stallo temporaneo in attesa proprio di essere adottati da una famiglia amorevole, e seguiti nel frattempo da Luisa. «Sarebbe bellissimo se questo Natale, il primo senza Giulia, riuscissero a trascorrerlo con persone amorevoli», ci aveva detto la volontaria.

Giulia aveva vissuto un'esistenza complicata: era una donna transgender, morta per complicanze legate alla tossicodipendenza, che viveva da tempo lontana dai suoi familiari, ai margini di una società che non si era dimostrata benevola nei suoi confronti. Negli ultimi anni però aveva trovato il conforto di tre cani: Sally, Masha e Gioia, e nei momenti finali non sopportava l'idea di abbandonarli a loro stessi.

Il suo appello non è rimasto inascoltato e attraverso le pagine di Kodami è giunto fino ad Andrea, che ha riconosciuto nella simil Pastore Tedesco Gioia la compagna di vita perfetta, e dopo averla incontrata ha deciso di adottarla per sempre.

gioia cane giulia
Gioia

Gioia ha 3 anni, pur essendo la più piccola d'età fra i cani di Giulia è la più grande per dimensioni. Ha un carattere molto dolce ma si distingue per la sua vivacità e la voglia di essere sempre in movimento. Andrea è uno sportivo professionista, giocatore di pallavolo, e ha trovato in Gioia la sua perfetta controparte animale.

«Ha letto l'articolo pubblicato dal vostro magazine e mi ha chiamata. Sono felicissima – racconta Luisa – Tra lui e Gioia è stato un incontro di anime, era evidente fin dall'inizio». Gioia si è dimostrata subito entusiasta di Andrea e i due sono già inseparabili. Come abbiamo spiegato su Kodami in un video dedicato alla storia del Pastore Tedesco, con l'istruttore cinofilo e membro del comitato scientifico del magazine, Luca Spennacchio, questa razza ha una motivazione affiliativa molto forte ed è in grado di stringere con i suoi umani legami molto profondi.

Gioia si prepara quindi a iniziare una nuova vita con Andrea. Tuttavia per Luisa si tratta di una soddisfazione solo parziale perché nello stallo temporaneo rimangono ancora le altre due cagne di Giulia: Sally e Masha, entrambe sterilizzate, vaccinate e microchippate. «Sentirò di essere davvero in pace con me stessa però solo quando tutte avranno trovato una casa stabile – confida Luisa – Hanno un carattere molto buono e potrebbero dare davvero tanto amore a chiunque deciderà di adottarle consapevolmente».

sally cane giulia
Sally

Sally ha circa 4 anni. Era stata abbandonata per strada poco dopo la nascita, frutto non voluto di una cucciolata casalinga, secondo i racconti fatti da Giulia a Luisa. È molto dolce e va d'accordo sia con le persone che con gli animali, gatti compresi.

masha cane giulia
Masha

Masha, 5 anni circa, è la veterana del gruppo. Anche lei è stata adottata quando era una cucciola e va d'accordo con i suoi simili e con le persone, ma non va d'accordo con i gatti, per lei quindi sarebbero da evitare contesti in cui ci sono dei felini.

«Sarebbe bellissimo se anche loro, come Gioia, potessero trovare una casa prima di Natale», conclude la volontaria.

Per informazioni sulle adozioni contattare Luisa: 334 256 9061 

Il Natale è il periodo dell’anno in cui aumentano gli acquisti di animali domestici. Invece è proprio questo il momento migliore per capire che un cane non è un oggetto da scartare bensì un individuo dotato di emozioni e cognizioni. Scopri e partecipa alla campagna di Kodami per regalare a un animale attenzioni e piccoli contributi rivolti non solo ai propri compagni di vita, ma anche ai cani e gatti meno fortunati, quelli che sono ancora in cerca di una casa che possa accoglierli. Come farlo? Condividendo il nostro hashtag che è un appello alla consapevolezza e a donare a un cane un'azione concreta per il suo benessere psicofisico: soprattutto per i cani di canile: #regalaAuncane… al posto di "regala un cane"!

Giornalista per formazione e attivista per indole. Lavoro da sempre nella comunicazione digitale con incursioni nel mondo della carta stampata, dove mi sono occupata regolarmente di salute ambientale e innovazione. Leggo molto, possibilmente all’aria aperta, e appena posso mi cimento in percorsi di trekking nella natura. Nella filosofia di Kodami ho ritrovato i miei valori e un approccio consapevole ma agile ai problemi del mondo.
Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social