Adesso è tra le braccia della sua nuova famiglia e noi di Kodami non potremmo desiderare di meglio! «Sembra essere invisibile: in cinque mesi mai nessuno ha chiesto di lui», cominciava così il lungo messaggio di Lucrezia Metta, una nostra lettrice che ci aveva scritto in posta. Calamaro, questo il nome del cucciolo di cui ci raccontava Lucrezia, era frutto di una cucciolata, ma per lui il lieto fine sembrava non arrivare mai.

Era rimasto solo in un box di pochi metri quadrati all'interno di una pensione a Corato. «Non esce più dalla cuccia, passa la notte a piangere e ormai si dispera anche durante il giorno. Ha perso ogni motivazione», commentava Lucrezia. Poi l'annuncio su Kodami, una marea di messaggi, ma nessuno sembrava essere quello giusto.

«La sua prima adozione andò malissimo, la famiglia rinunciò a pochi giorni dall'arrivo di Calamaro, così iniziai a vedere tutto buio e a pensare che per lui la famiglia giusta non arrivasse mai», racconta Lucrezia. Poi un giorno arriva una chiamata: una signora aveva visto l'annuncio sulla nostra pagina Facebook e chiedeva proprio di lui, Calamaro. Dopo tutti i controlli pre e post affido la figlia della signora è risultata perfetta e idonea.

Così nella prima mattina di Sabato 16 ottobre Calamaro è arrivato nella sua nuova famiglia a Legnano e noi non possiamo che augurargli il meglio, sperando che questa che raccontiamo sia solo una delle tante adozioni che avvengono qui su Kodami.

Fonte| Lucrezia Metta