Validato da Elena Garoni
Membro del Comitato Scientifico di kodami
Medico Veterinario comportamentalista

Per il cane la lingua è un organo fondamentale che può avere le più svariate funzioni. Viene usata per bere, mangiare, esplorare e ovviamente per comunicare e leccare sia i propri simili che il proprio pet mate. A volte però leccare ripetutamente potrebbe nascondere problemi di salute o disagi, siano essi dovuto ad ansia, stress oppure a difficoltà relazionali. Può succedere quando ci leccano in maniera eccessiva oppure quando le loro attenzioni sono rivolte in maniera compulsiva alle zampe. Talvolta può anche capitare che siano rivolte invece ad oggetti, come i mobili o altri elementi d'arredo della casa. Analizziamo quindi quali possono essere i motivi o come bisogna comportarsi quando il cane lecca i mobili.

I motivi per cui un cane può leccare in maniera compulsiva i mobili della casa sono legati soprattutto a problemi di tipo comportamentale, relazionale o neurologico. Occorre però indagare in dettaglio tutti diversi aspetti della vita del cane, anche eventuali altri comportamenti atipici, per capire a fondo il problema e per trovare la strategia più efficace per aiutarlo. È importante sapere che non sempre trovare le cause è semplice ed è fondamentale rivolgersi a un veterinario esperto in comportamento in ogni caso. Ecco però un breve elenco su quali possono essere le cause di questo comportamento anomalo.

Disturbo ossessivo-compulsivo

Un qualsiasi comportamento ripetuto nel tempo senza apparenti motivi è spesso sintomo di una forte condizione di stress, ansia, noia o disturbi comportamentali. Come per le zampe, leccare ossessivamente un oggetto o i mobili della casa può alleviare temporaneamente lo stress del cane, che però difficilmente riuscirà a superare il problema da solo. Oltre che provare a rendere la sua vita più appagante possibile è fondamentale quindi rivolgersi a educatori e veterinari esperti. Saranno loro a individuare la radice del problema e il percorso più giusto da seguire per risolverlo.

Ansia da separazione

Quando un cucciolo viene separato troppo presto dalla propria madre e non ha attraversato correttamente la cosiddetta fase di "socializzazione", spesso sviluppa problemi comportamentali, che in condizioni normali sarebbe stati evitati grazie all'esperienza e agli insegnamenti della mamma. Così come il mordere qualsiasi cosa capiti a tiro anche leccare i mobili può quindi essere un modo per alleviare l'ansia da separazione, anche per un cane adulto lasciato troppo spesso solo dal proprio pet mate. Bisognerebbe sempre cercare di evitare di lasciare troppo tempo da solo il cane in casa, soprattutto quando si tratta di un cucciolo.

Noia e mancanza di stimoli

Quando un cane è annoiato, e l'ambiente in cui vive è povero di stimoli, può dirottare la sua attenzione su alcune parti del corpo oppure sugli oggetti intorno a lui, mobili compresi. Abbaiare, grattarsi, mordere e leccare compulsivamente può essere il sintomo di una vita troppo povera di spazi, arricchimenti ambientali e interazioni sociali. Chiedere aiuto a professionisti come istruttori ed educatori cinofili è l'unico modo per evitare che questi comportamenti diventino sempre più distruttivi e pericolosi per il cane.

Disturbi neurologici

Più raramente leccare in maniera ossessiva potrebbe essere legato a problemi neurologici più seri e profondi. Di solito però il cane manifesta anche altri sintomi e comportamenti anomali, che bisognerà approfondire quanto prima con un veterinario specializzato.

Odori e sapori

A volte questo comportamento può essere, molto più semplicemente, causato dal particolare odore o sapore che certe superfici riescono a trattenere. Resti di cibo e persino il nostro stesso sudore, possono quindi attrarre il cane e spingerlo a ripetere questo comportamento nel tempo;

Cosa fare se il cane lecca i mobili

I motivi principali per cui un cane lecca ossessivamente i mobili sono quasi sempre di tipo comportamentale. Identificare eventuali fattori di stress, ansia o noia è quindi il primo passo da compiere per cercare di contrastare questo comportamento. Fornire stimoli, arricchimenti, giochi e attività da svolgere insieme per rendere la sua vita sempre più stimolante e ricca è senza dubbio un consiglio valido in ogni caso, ma se esistono problemi relazionali o disturbi del comportamento profondi, solo un professionista come un veterinario comportamentalista e un educatore esperto potranno individuare la strategia giusta da seguire per affrontare e risolvere le difficoltà. A volta basta fornire delle alternative allettanti o trascorre più tempo tempo insieme al cane per limitare questo comportamento, ma ignorarlo o sottovalutarlo potrebbe portare anche a conseguenze peggiori in futuro, come traumi, infezioni o comportamenti autolesionisti difficili da risolvere.

Perché i cani leccano l'aria?