Può capitare di osservare il cane con cui conviviamo mettere in atto un particolare atteggiamento: cacciare fuori la lingua, dando l'impressione di star letteralmente leccando l'aria. Bisogna stare attenti a non confondere però questo atteggiamento con una semplice leccata di naso. Questa infatti è assolutamente normale e serve al cane per mantenere il tartufo umido, importante per comunicare, orientarsi nell’ambiente e trasferire informazioni alla bocca dove risiede l’organo di Jacobson che recepisce gli odori.

Leccare l'aria è invece tutt'altra cosa e può essere causata da motivazioni diverse, alcune delle quali non devono destare preoccupazione, mentre altre possono risultare problematiche. Per scongiurare le cause legate a problemi comportamentali o medici, è consigliabile prima di tutto effettuare una visita da un medico veterinario comportamentalista. Ma perché i cani lo fanno? E come bisogna comportarsi?

Fame e sete

Il cane a volte può mettere in atto questo comportamento per rispondere a due semplici bisogni fisiologici, ossia la fame e la sete. Quando il cane è infatti affamato, può mettere fuori la lingua, come se si stesse leccando i baffi, a causa dell'eccitazione dovuta a un pasto imminente o all'attivazione degli enzimi digestivi. La sete invece, provoca la secchezza delle fauci che può portare il cane a metter fuori la lingua.

Piacere o conforto

I cani possono mostrare quest'atteggiamento semplicemente perché lo trovano confortevole e, a meno che non venga effettuato dal cane in maniera compulsiva, non deve destare alcuna preoccupazione. Spesso, può capitare che il cane lecchi l'aria quando lo stiamo accarezzando in una zona che gli piace particolarmente, come se fosse proprio una manifestazione di particolare piacere.

Captazione dei feromoni

I cani presentano nella bocca l'organo vomeronasale, chiamato organo di Jacobson, che facilita la captazione dei ferormoni, importanti molecole per comunicare ai conspecifici alcune informazioni, come lo stato di salute o la presenza dell'estro. Il Flehmen, che consiste nell'aprire leggermente la bocca e muovere velocemente la lingua come un cucchiaio, permette di veicolare queste molecole nel piccolo foro posto dietro gli incisivi superiori connesso direttamente all'organo di Jacobson, che porterà queste informazioni direttamente al cervello "emotivo".

Segnale calmante

Il cane a volte può mettere in atto questo comportamento per cercare una riconciliazione dopo un conflitto, come quando viene sgridato per aver fatto qualcosa che non doveva. I segnali calmanti hanno infatti proprio questo scopo: calmare l'altro e non farlo quindi arrabbiare ulteriormente e nel contempo calmare anche se stessi per evitare reazioni incontrollabili. È possibile osservare spesso il comportamento di leccarsi le labbra o il naso anche durante l'incontro con un altro cane: serve proprio a diminuire il conflitto e aprire una conoscenza più distesa.

Richiesta di attenzioni

Può essere che il cane abbia associato questo comportamento a una risposta positiva del proprio pet mate. Se questo infatti gli ha dato attenzioni ogni volta che il cane ha cacciato la lingua di fuori, perché magari lo trovava buffo, potrebbe aver rinforzato tale comportamento e portare l'animale a manifestarlo ogni qualvolta voglia interagire con noi.

Stress

Anche lo stress può portare il cane a mettere fuori la lingua, e ciò è verificabile osservando i contesti in cui lo fa. Se, ad esempio, lecca l'aria dopo aver sentito un rumore forte, che l'ha fatto particolarmente spaventare, o si trova in una situazione che lo mette a disagio, è probabile che il motivo sia proprio dovuto all'ansia o allo stress.

Disturbo compulsivo

Leccare l'aria, se è un comportamento che il cane attua molto spesso, può rappresentare un vero e proprio disturbo compulsivo. Questo è un problema comportamentale che porta l'animale a ripetere sempre lo stesso atteggiamento, in maniera frequente, e seguendo sempre lo stesso schema, slegandolo dal contesto. Il cane può mostrare disturbi compulsivi legati a diversi comportamenti, che possono manifestarsi anche contemporaneamente. In questo caso, bisogna agire sulle cause che spingono il cane alla manifestazione di questi atteggiamenti ripetitivi, andando da un medico veterinario comportamentalista.

Disfunzione cognitiva canina

Un altro motivo del perché il cane lecca l'aria, può essere la disfunzione cognitiva, una problematica che può presentarsi con l'avanzare dell'età. La senilità o disturbi assimilabili all'Alzheimer umano possono spingere il cane a mettere in atto comportamenti che non hanno uno scopo ben preciso, ma che vengono effettuati come sintomi, per l'appunto, di una disfunzione.

Vomito

I cani che hanno la nausea possono spesso mostrare il comportamento di leccamento dell'aria, poco prima del rigurgitamento del cibo. I sintomi che precedono il vomito includono infatti frequentemente una salivazione eccessiva o il leccarsi le labbra o l'aria. Allo stesso modo la pancreatite, ossia l'infiammazione del pancreas, organo deputato alla produzione degli enzimi necessari per digerire il cibo, o anche l'esofagite, l'infiammazione dell'esofago, possono essere la causa di questa manifestazione comportamentale, provocando dolore, nausea e leccamento eccessivo.

Crisi epilettiche

Se il cane soffre di epilessia, potrebbe cacciare fuori la lingua durante il corso di una crisi. Gli attacchi epilettici possono essere di diversa entità e mostrare sintomi lievi, come leccarsi le labbra o l'aria e sdraiarsi su un fianco, o sintomi più gravi che coinvolgono tutto il corpo.

Blocco della cavità boccale

Se il cane dopo aver mangiato caccia fuori la lingua leccando l'aria, può essere che abbia ingerito qualcosa che gli è rimasto bloccato nella cavità boccale. In questo caso, può mostrare il suo disagio attraverso il leccamento dell'aria o anche portando la zampa alla bocca.

Problemi dentali

Leccare l'aria può essere anche un sintomo di un qualche ascesso dentale o di patologie che riguardano le gengive. In questo caso potrebbe insorgere nel cane un vero e proprio desiderio di leccamento o di esprimere il dolore che sta provando attraverso un comportamento inusuale.

Morsi, punture e dermatiti

Morsi, punture e dermatiti possono portare fastidiosissimi pruriti al cane che, oltre a grattarsi, potrebbe cercare un po' di sollievo mettendo la lingua da fuori e leccando l'aria. In questo caso, è consigliabile portare il cane in visita dal medico veterinario.

Cosa fare se il cane lecca l'aria?

Sono tanti i motivi che possono provocare questo comportamento nel cane, quindi non c'è una risposta univoca a questa domanda. Per prima cosa però è necessario scongiurare che il comportamento sia legato a problemi di salute, motivo per cui il primo passo è quello di andare con il nostro fido compagno a fare una visita dal medico veterinario di fiducia. Se l'atteggiamento è dovuto a problemi comportamentali, sarà lo stesso veterinario a segnalare un comportamentalista che può dare consigli su come agire a riguardo. Se leccare l'aria è una cosa che il cane fa molto spesso, è molto probabile si tratti di un disturbo compulsivo. Una buona idea è quella di videoregistrare il cane quando mette in atto questo comportamento, segnando anche il contesto in cui lo fa, in modo tale da poterlo mostrare al comportamentalista o al veterinario e indicando anche la frequenza. In ogni caso conoscere a fondo il cane con cui conviviamo, evitando di provocargli stress e ansie e metterlo in situazioni in cui non si sente a suo agio, farà sì che potrà vivere una vita serena in nostra compagnia, anche se ogni tanto lecca l'aria.

Perché il cane si scrolla?

Perché il cane tira fuori la lingua?

Le informazioni fornite su www.kodami.it sono progettate per integrare, non sostituire, le indicazioni date dal veterinario di riferimento.