L’alopecia nel cane è una condizione patologica che indica la perdita di pelo. Si distingue dalla muta stagionale perché in questo caso il pelo ricresce prontamente. L’alopecia può colpire cani di tutte le età e razza. Le cause della perdita di pelo possono essere diverse e solitamente si distinguono forme di alopecia ereditarie e forme acquisite. La diagnosi clinica può essere supportata da indagini strumentali. Non esiste una cura valida per tutte le forme di alopecia. È importante identificare la causa per approntare la migliore terapia possibile.

Come si manifesta l’alopecia nel cane

Il corpo del cane, come quello dell’uomo ed altri mammiferi, è protetto da un tessuto che rappresenta l’interfaccia con il mondo esterno: l'epidermide o pelle. Questo tessuto è altamente specializzato svolgendo funzione di barriera meccanica rispetto all’invasione di funghi, virus e batteri. Inoltre, svolge un’importante funzione di termoregolazione e protegge il cane dall’azione dei raggi solari grazie alla pigmentazione. La cute rappresenta una riserva di acqua ed elettroliti oltre ad essere la sede per la produzione della vitamina D.  La parte più esterna della pelle è rappresentata da lamelle cornee che sono il prodotto della maturazione delle cellule dell’epidermide. Lo strato corneo contribuisce a proteggere dagli insulti esterni il cane.

Una funzione importante è svolta anche dagli annessi cutanei ovvero i peli e le ghiandole sebacee. Queste strutture elaborano un secreto detto sebo costituito principalmente da sostanze grasse che contribuiscono a formare un film protettivo sul mantello del cane. Periodicamente il cane cambia il pelo (muta) che viene subito sostituito.

Quando si verifica una perdita o mancanza di peli si parla di alopecia. Quando è localizzata in una sola area si parla di alopecia focale, quando è presente in più zone del corpo si parla invece di alopecia multifocale. Inoltre, se l’alopecia riguarda ampie superfici del corpo si parla di alopecia diffusa. Se il cane manifesta aree di alopecia che sono su lati opposti, l’alopecia si dice simmetrica.

Cause dell’alopecia nel cane

Moltissime sono le cause di alopecia nel cane. Generalmente, si distinguono le forme congenite/ereditarie e forme acquisite, che sono di natura metabolica, infiammatoria etc.

Le forme di alopecia congenite o ereditarie sono:

  • Atrichia congenita, che si manifesta in alcune razze canine cosiddette “nude” (Cane nudo messicano, Cane nudo peruviano, Chinese Crested Dog). Questi cani sono completamente privi di peli tranne in alcune zone del corpo (testa, arti) e questa condizione è dovuta alla trasmissione  di un gene che arresta la formazione dei follicoli piliferi;
  • Alopecia cani colore diluito, che si manifesta in razze canine con pigmentazione del mantello nero diluito e bruno o rosso diluito. Le razze più frequentemente colpite son il Dobermann, Blue Whippet e Setter Irlandese. I cuccioli nascono con il pelo che poi progressivamente viene perso in alcune aree ed il mantello appare opaco;
  • Alopecia per alterata formazione dei follicoli piliferi, che si manifesta in Bearded Collie, Border Collie, Saluki, Beagle e in quelle razze con il mantello che presenta zone con colorazione nera.  Le aree con peli neri appaiono più rade e progressivamente i peli cadono formando aree alopeciche;
  • Alopecia ricorrente dei fianchi, una forma di alopecia con base genetica che si osserva più frequentemente nelle seguenti razze: Staffordshire Bull Terrier, Boxer, Airedale Terrier. Si manifesta in maniera bilaterale e compare più frequentemente in inverno per poi risolversi al cambio della stagione;
  • Alopecia X dei cani di razze nordiche, che compare nei cani di razza nordica ed è verosimilmente legata ad una predisposizione genetica che determina un progressivo squilibrio ormonale. I cani perdono il pelo ad aree prevalentemente nelle zone del tronco.

Le forme di alopecia acquisita invece sono dovute principalmente a:

  • Ipotiroidismo, un'alterazione endocrina caratterizzata da bassi livelli di ormoni tiroidei che influiscono negativamente sulla crescita del pelo;
  • Neoplasie testicolari, tumori delle cellule di Leydig e di Sertoli nei cani maschi, soprattutto se con un solo testicolo;
  • Aumento degli ormoni steroidei, un’eccessiva somministrazione di corticosteroidi o un aumento dei livelli endogeni dovuti alla sindrome di Cushing è una delle possibili cause di alopecia acquisita nel cane;
  • Malattie infiammatorie della pelle da varie da cause (dermatiti);
  • Parassiti esterni della cute (demodicosi, rogna sarcoptica, micosi), causa frequente di perdita di pelo ed altre alterazioni dermatologiche del cane;
  • Traumi, come l’eccessiva trazione del pelo dovuta a continuo sfregamento per prurito.

Diagnosi e Cura

La diagnosi clinica di alopecia nel cane può essere supportata da indagini strumentali quali il raschiato cutaneo, la biopsia e l’esame microscopico. La visita da parte del medico veterinario o di uno specialista dermatologo è sempre consigliata al fine di individuare le condizioni che hanno causato la perdita di pelo. Considerate le innumerevoli cause dell’alopecia non esiste una cura valida per tutte le forme. Chiaramente non c’è trattamento risolutivo per le forme di alopecia ereditarie.

Le informazioni fornite su www.kodami.it sono progettate per integrare, non sostituire, le indicazioni date dal veterinario di riferimento.