Validato da David Morettini
Membro del Comitato Scientifico di kodami
Istruttore cinofilo CZ

I cani talvolta mostrano comportamenti che che ci incuriosiscono oppure addirittura ci preoccupano, pur essendo perfettamente in linea con le loro necessità etologiche. Uno dei più discussi è l'abitudine di leccare la pipì dei propri simili. Alcuni pet mate, forse preoccupati per la salute dell'animale, o inconsapevoli del valore comunicativo nascosto in queste importanti analisi, glielo impediscono privandoli così di un momento comunicativo che, per un animale sociale come il cane, è davvero fondamentale. Vediamo insieme perché lo fanno e come comportarci anche quando i cani si soffermano a lungo in questa attività e sembrano non volerne sapere di continuare la passeggiata.

L'urina come strumento comunicativo

Prima di tutto è importante sapere che l'urina, ma anche le feci, non sono per i cani solo un bisogno fisiologico, ma rappresentano anche un modo per comunicare con i propri simili. I cani decidono con cura i luoghi e i momenti in cui lasciare il proprio odore sotto forma di urina o feci e, infatti, sappiamo tutti che spesso, durante la passeggiata intorno a casa, facciamo sempre pausa negli stessi luoghi. Proprio dove, prima di noi, erano passati gli altri cani del vicinato. Attraverso questo semplice gesto i cani comunicano ai propri simili la propria presenza, ma anche il proprio stato di salute, l'età, il sesso, la propria disposizione (o meno) al dialogo, la situazione del ciclo estrale delle femmine e molto altro. Vedendola da questo punto di vista apparirà dunque chiaro quante meravigliose informazioni possano essere celate in quell'angolino che a noi umani sembra insignificante.

Ma perché la lecca?

A farlo sono soprattutto i cani maschi che, attraverso la punta della lingua, riescono ad approfondire l'esplorazione dell'urina sfiorando il punto bagnato e, attraverso questo comportamento, possono ad esempio capire la disponibilità all'accoppiamento delle femmine. In questo momento, i cani stanno testando il sapore per andare più a fondo delle informazioni che la pipì porta con sé e, attraverso il sapore (che comprende sia il gusto che l'olfatto), attivano i ricettori delle molecole feromonali, le quali si trovano proprio in bocca, subito dopo i denti superiori, e amplificano quanto analizzato con il naso. Si può dire quindi che, attraverso questo comportamento, il cane sta mettendo una sorta di lente d'ingrandimento perché interessato a quella precisa frase, lasciata "scritta" da un cane passato prima, indirizzata ai propri simili.

Cosa fare se il cane lecca l'urina degli altri cani?

Come sappiamo, il cane è un animale con grandissime necessità comunicative intraspecifiche, ovvero nei confronti dei propri simili. Questa comunicazione non avviene, come per noi umani, solo attraverso la parole, ma utilizza anche altri canali, come quello feromonale, che a noi è proprio inaccessibile. Scegliendo di inibire questa attitudine comunicativa in un certo senso gli stiamo vietando di chiacchierare e di fare conoscenza con gli altri. Quando usciamo insieme ai cani che vivono con noi infatti, siamo chiamati al rispetto per le loro necessità di specie. E per loro, leccare l'urina dei propri simili è un comportamento totalmente normale e per nulla preoccupante.

Esplorare con attenzione ciò che i propri simili vogliono comunicare è inoltre un'attività che tende a rilassare i cani che, se trascinati via oppure inibiti in queste attività, potrebbero invece mostrare insofferenza e disagio, rischiando così di innervosirsi. Il consiglio è quindi quello di accettare serenamente il vostro cane quando lecca l'urina, abituarvi ad attenderlo e lasciarlo annusare, perché per lui è un momento importante come per voi quando leggete le notizie del giorno sul quotidiano. L'attesa non ci costerà molto e lui ce ne sarà davvero grato.

Perché i cani si annusano il sedere?

Perché il cane alza la zampa per fare pipì?