scheda razza
29 Maggio 2021
15:00

Il Kurilian Bobtail, l’isolano dalla coda mozza

  • Origine (Data e Luogo): Fine XIX secolo, Isole Curìli
  • Standard: KBL e KBS– III Categoria FIFé
  • Peso (maschi-femmine): 5-7kg; 4,5-6kg
  • Incroci con altre razze: Nessuno
  • Vita media (fascia): 10-15 anni
  • Temperamento: Sornione ma attivo
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Kodami
Membro del comitato scientifico di Kodami
Immagine

Il Kurilian Bobtail è una razza di gatto originaria delle isole Curìli, un arcipelago di 56 isole che si trova tra l'estremità nord-orientale dell'isola giapponese di Hokkaido e la penisola russa della Kamčatka. Il suo tratto distintivo è la coda corta, a pon-pon, dovuta ad una mutazione spontanea avvenuta quando i progenitori della razza ancora abitavano l'arcipelago, prima di raggiungere il continente euro-asiatico attraverso la Russia.

attività e socialità

  • Bisogno di movimento2
  • Giocosità3
  • Indipendenza2
  • Riservatezza1
  • Tendenza a miagolare1

cure e salute

  • Cura del pelo2
  • Salute generale2
  • Malattie ereditarie2

Data e luogo di origine: Isole Curìli, fine XIX secolo

Aspetto fisico: Gatto di taglia medio-grande, il corpo compatto e massiccio, muscoloso e possente. La testa è a forma di trapezio con contorni arrotondati, le orecchie sono larghe alla base, ampie, piazzate alte sul cranio, gli occhi sono arrotondati e di colore dal giallo al verde oppure impari in presenza di macchie bianche. La coda è lunga dai 3 agli 8 cm e può presentare angoli o curve. Il mantello è denso e può presentarsi nella variante semi-lungo o corto.

Peso: Maschio 5-7kg – Femmine 3,5-5kg

Temperamento: Sornione ma attivo

Incroci con altre razze: Nessuna

Standard: KBL e KBS– III Categoria FIFé

Origine e storia

Si narra che le isole dell'arcipelago Curìli fossero abitate da gatti con la coda corta da almeno 200 anni, prima che dei soldati o degli scienziati russi li importassero in Russia alla fine dell'Ottocento suscitando l'interesse degli allevatori di gatti. Del resto, la mutazione responsabile della coda corta non è affatto rara e sono diverse le razze nate proprio a partire da questa caratteristica morfologica in varie parti del mondo, a volte anche nello stesso momento (come ad esempio il Bobtail giapponese),  senza che vi sia relazione tra loro.

Il Kurilian Bobtail è noto soprattutto in Europa e in FIFé è stato riconosciuto nel 2004 nella variante a pelo semilungo (KBL) e a pelo corto (KBS); in TICA è stato accettato solo nel 2012.

Aspetto fisico

Il Kurilian è un gatto di taglia medio-grande, muscoloso, con corpo compatto e possente. La testa è grande, a forma di trapezio, con contorni arrotondati, il naso è largo e dritto, senza interruzioni. Le orecchie sono di media grandezza, larghe alla base e arrotondate alle estremità, ben distanziate e piazzate alte, dotate di ciuffi sulla sommità nella variante a pelo semi-lungo. Gli occhi del Kurilian sono rotondi, in tutte le tonalità dal giallo al verde o impari in presenza di mantello con bianco.

La coda, che è il tratto distintivo di questa razza, è composta da uno o più angoli o curve, o da una combinazione di entrambi. Può essere rigida o flessibile. La lunghezza visibile della coda (escluso il pelo) va dai 3 agli 8 cm.

Il mantello del Kurilian è denso e a tessitura fine, ma nella variante a KBS il pelo corto, con pelo di guardia ben sviluppato, pelo intermedio forte e leggero sottopelo, nella variante KBL è semilungo, con scarso pelo di guardia, pelo intermedio ben sviluppato e scarso sottopelo. Ad eccezione di colourpoint, chocolate, cinnamon e fawn, sono consentite tutte le varietà di colore, inclusa bicolore e bianco integrale.

Temperamento

Il Kurilian Bobtail è un gatto attivo, dinamico, ama interagire con le persone di famiglia e partecipare alle attività della famiglia, tanto che qualcuno lo definisce, seppur in modo un po' barocco, "gatto-cane".

Tuttavia, è anche un ottimo cacciatore ed un gatto che ama la vita all'aria aperta e sfruttare ogni superficie verticale che l'ambiente gli offre per raggiungere posizioni di vantaggio e monitorare gli accadimenti sottostanti.

Sono anche molto intelligenti e amano risolvere i piccoli grandi enigmi che mettono alla prova la loro scaltrezza mentale e fisica.

Sono piuttosto adattabili alla convivenza con altri gatti, cani e bambini, purché le presentazioni avvengano nel pieno rispetto dei tempi di ciascuno e ad ognuno venga garantita la privacy necessaria e ricaricare le energie.

Salute e cura

Il Kurilian Bobtail è un gatto tendenzialmente sano, nel senso che non sono note particolari predisposizioni di razza rispetto allo sviluppo di specifiche patologie. Questo, tuttavia, potrebbe anche dipendere dal fatto che, essendo un gatto piuttosto raro, le informazioni sulle sue condizioni genetiche sono limitate.

Ad ogni modo, vale sempre la pena ricordare che, ad oggi, uno dei problemi che affliggono di più il gatto domestico è l'obesità per cui anche la dieta e, soprattutto, la quantità di movimento e lo stile di vita del Kurilian devono essere curati per garantirgli un livello di attività adeguato al mantenimento delle condizioni ottimali di salute.

Relazione e contesto ideale

Immagine

Il Kurilian Bobtail è un gatto divertente e giocoso, sia dal punto di vista motorio che dal punto di vista relazionale.

Questo significa che il suo pet mate ideale è una persona che, malgrado questo gatto sia sufficientemente autonomo e non disdegni la solitudine, adora trascorrere del tempo con lui, giocare e inventare sempre nuove attività da proporgli per soddisfare il suo gusto per l'avventura e l'esplorazione.

L'ambiente dovrà necessariamente essere ripensato per permettere al Kurilian di mettere a frutto la sua dinamicità, soprattutto offrendo la possibilità di arrampicare, di saltare e di monitorare dall'alto le vicissitudini di casa.

Essendo un gatto piuttosto “rustico”, non disdegna l'accesso all'ambiente esterno, dove può esprimere tutte le sue doti di cacciatore indefesso e mantenere allenata la muscolatura possente.

Avatar utente
Sonia Campa
Consulente per la relazione uomo-gatto
Sono diplomata al Master in Etologia degli Animali d'Affezione dell'Università di Pisa, educatrice ed istruttrice cinofila formata in SIUA. Lavoro come consulente della relazione uomo-gatto e uomo-cane con un approccio relazionale e sono autrice del libro "L'insostenibile tenerezza del gatto".
Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social
api url views