Può capitare che una lucertola entri in casa, soprattutto nelle case di campagna. Con tutta probabilità si tratta di una lucertola campestre, (Podarcis sicula), una lucertola muraiola (Podarcis muralis) o un ramarro (Lacerta viridis). Questi animali sono le specie di lucertola più più comuni in Italia, sono solitamente molto veloci e sfuggenti e non sono pericolose per l'uomo.

Anzi, dato che l'alimentazione di questi rettili si basa soprattutto su insetti e aracnidi, averli nelle vicinanze di casa permette di tirare un sospiro di sollievo: invasioni di formiche e zanzare si verificheranno molto raramente. Dunque alla domanda: cosa fare quindi quando accade? La vera risposta dovrebbe essere "assolutamente nulla" e bisognerebbe chiedersi: perché mai allontanarli?

Chi sono le lucertole

Con lucertole si indicano le specie appartenenti a un sottordine ormai in disuso fra i biologi chiamato "lacertilia", sostituito dal più corretto e comprensivo sottordine dei "sauri". Fa parte dell'ordine degli squamata, lo stesso che comprende anche serpenti e anfisbene, rettili simili a serpenti ma con abitudini fossorie e, spesso, completamente ciechi.

Quasi tutti gli appartenenti al sottordine dei sauri hanno una testa piatta e triangolare, tronco piatto e coda lunga. Molti hanno quattro zampe ma non sempre è così: nella famiglia degli anguidi le specie non possiedono arti e preferiscono strisciare sul terreno, in quella degli scincidi, invece, le specie hanno arti minuscoli. Altri caratteri anatomici classici sono gli occhi con pupille nere e iride gialla e una lingua biforcuta che funge da organo di tatto e come strumento per individuare le prede. Questi animali, infatti, sono per lo più predatori e si nutrono sopratutto di insetti, larve e vermi.

Sicuramente sarà capitato da piccoli di osservare attentamente una lucertola, rapiti dai suoi movimenti rapidi e fugaci. A qualcuno sarà anche capitato di volerla afferrare, magari per dargli un'occhiata più da vicino. Proprio in questi casi la lucertola attua una tecnica di fuga senza dubbio caratteristica: l'animale ha la capacità di staccare una porzione della propria coda in caso di pericolo per ingannare il predatore che, invece di continuare l'inseguimento, si accontenterà di guastare un "antipasto a base di coda". La tecnica di fuga non è un problema per questi rettili che nel giro di alcuni giorni rigenerano completamente la coda mancante.

Dunque scacciare una lucertola potrebbe non essere poi così fruttuoso, soprattutto se non c'è un reale disturbo che l'animale può provocare. I più superstiziosi, poi, potrebbero addirittura dire che la lucertola è proprio un segno di buon auspicio e scacciarla porterebbe sfortuna su tutta la casa. Il mito al quale fa riferimento questa superstizione è quello della "bella mbriana" la fata capricciosa di Napoli. Questa sarebbe uno spirito della casa che può incarnarsi a volte nel piccolo rettile e benedirebbe la casa con la sua presenza.

Perché le lucertole entrano in casa e dove si nascondono

Insomma, di motivi per non disturbare il rettile ce ne sono diversi. In ogni caso è lecito pensare che, trovata una lucertola in casa, molti vorrebbero mandarla via e ciò che consigliamo su Kodami è di farlo con la massima delicatezza possibile. Le lucertole sono in perenne caccia e, spesso, potrebbero arrivare a scovare una fonte di cibo proprio fra le mura domestiche. Una luce accesa che attira qualche insetto, un nido di blatte nascosto oppure una busta della spazzatura aperta che ospita al suo interno moscerini e mosche. Per questo motivo uno dei loro nascondigli preferiti potrebbe essere proprio nei pressi di sottovasi pieni d'acqua e di larve di zanzara, vicino all'immondizia o posti particolarmente brulicanti di insetti.

Un altro motivo per cui una lucertola può rifugiarsi in casa è per scappare da eventuali predatori o disturbatori. Nel caso ci siano persone o animali in giardino che sono soliti inseguirle, è naturale pensare che le lucertole si rifugino negli anfratti della casa per non essere più perseguitate. In questo caso i nascondigli prediletti potrebbero essere sotto a mobili non troppo alti. Per quanto le lucertole possano arrampicarsi tranquillamente, se stanno scappando da un predatore preferiranno non esporsi.

Un ultimo motivo, invece, è legato proprio al comportamento. Le lucertole, come la maggior parte dei rettili, amano fare "basking", ovvero utilizzano la luce del sole per acquisire calore e mettersi in moto. Per questo motivo è molto facile vederle spaparanzate al sole nelle calde giornate primaverili e, se alcuni punti della casa sono particolarmente soleggiati, le lucertole sceglieranno proprio quei posti per crogiolarsi.

Cosa fare se una lucertola entra in casa e come allontanarla

Allontanare una lucertola da casa potrebbe rivelarsi un'impresa alquanto difficile, ma non impossibile. Esistono molti modi per allontanarla delicatamente e spesso sono tutti metodi che consistono nell'eliminare la fonte che le attrae in casa. Se non è possibile, però è si possono utilizzare alcune tecniche poco invasive.

Ad esempio aprire una sola porta o finestra e attendere che la lucertola vada via da sola. È chiaramente la prima cosa da fare ed è giusto specificarlo: così con poco sforzo e senza disturbo per l'animale il problema è risolto.

Avvicinarsi all'animale potrebbe essere un problema visto che sono molto rapidi, per questo motivo è possibile utilizzare dei repellenti. Uno studio del 2020 pubblicato su IOPscience conferma come uno degli estratti naturali che permettono di allontanare le lucertole sono a base di combava, un agrume diffuso in tutto il sud-est asiatico. L'effetto dei repellenti fatti con questi agrumi va dalle 3 alle 6 ore ed è un metodo efficace per ottenere un buon risultato senza disturbare eccessivamente l'animale.

Come evitare che le lucertole entrino in casa

Sicuramente prevenire è meglio che curare, per questo motivo eliminare la fonte che attrae le lucertole in casa è sempre la scelta migliore.

Innanzitutto smettere di inseguire e dar fastidio alle lucertole è un elemento importante: senza fattori di disturbo esterni, le lucertole preferiranno passare il loro tempo lì, in natura, dove possono procacciare il cibo che normalmente c'è in abbondanza. Anche spegnere le luci che attirano insetti, svuotare i sottovasi e buttare la spazzatura frequentemente è un'ottimo modo per evitare che le lucertole entrino in casa.

In fine, è possibile cospargere le entrate della casa con il repellente naturale descritto prima. A volte è stato testimoniato che anche la naftalina ottiene lo stesso risultato, ma prove scientifiche della sua efficacia non sono riportate.