Quella della seduzione è un'arte che richiede una certa esperienza e una notevole fantasia, qualità che non si fatica a ritrovare nel regno animale. Tra spettacolari coreografie ed esibizioni di forza e bellezza, in natura non esiste un limite all'originalità dei rituali di corteggiamento. Si pensi alla danza degli svassi maggiori, che si pongono uno di fronte all'altro muovendo ritmicamente il capo e alzando le penne della testa: una sorta di cerimonia che si conclude con lo scambio reciproco di ciuffi di alghe e piante, che assumono il valore di dono nuziale. Molto meno complesso ma pur sempre affascinante è il corteggiamento delle libellule, che poco spazio lascia all'immaginazione: questi insetti, infatti, nell'atto stesso dell'accoppiamento, intrecciano i loro corpi simulando la suggestiva forma di un cuore. Il romanticismo non manca nemmeno nelle profondità degli abissi, come ci dimostrano i cavallucci marini: uniscono la testa e la coda in una danza che assume la fisionomia di un ballo lento tra le onde, che può durare fino a 8 ore.

Anche in natura, però, il più serrato dei corteggiamenti può rivelarsi un fallimento. Lo sanno bene i pavoni, che nonostante esibiscano il loro piumaggio in tutta la sua sgargiante eleganza, non possono mai dirsi certi di aver conquistato una femmina. Sono costretti, infatti, a lottare con gli altri maschi e solo il pavone più vigoroso riesce a catturare l'attenzione della femmina.

Si potrebbe dire che la forma, da sola, non possa bastare per vincere in amore, eppure in natura ci sono animali che smentiscono questa regola. È il caso dei fenicotteri, uccelli che basano il loro corteggiamento mostrandosi in tutta loro bellezza. Le femmine di fenicottero, infatti, sono colpite dal piumaggio dei maschi, che tanto più è rosa maggiori saranno le probabilità di risultare attraente, perché viene interpretato dall'altro sesso come un segno di salute e forza.

Ma la natura non è sempre come appare. Basti pensare ai maschi delle seppie, capaci di mutare il colore del proprio manto in quello femminile: così facendo riescono a sfuggire ai maschi più forti che li hanno allontanati e si avvicinano, senza destare sospetti, alle femmine, fecondandole "a sorpresa".

Questi sono solo alcuni degli innumerevoli esempi di corteggiamento messi in atto dagli animali. Che siano romantiche danze o scaltri camuffamenti, queste tecniche ci dimostrano come in natura possano esistere variegate e originali forme di comunicazione, e che a volte un semplice gesto può valere più di tante parole.

San Valentino, la campagna del WWF sul corteggiamento nel regno animale

Un salmone su mille ce la fa. La triste storia di San Valentino

Adotta un cane anziano, l’iniziativa per San Valentino degli Amici Randagi Sommesi