Dopo l’incontro ravvicinato di Chiara Gerini mentre portava a spasso il cane, questa volta è l’attore Massimo Lopez ad avere avuto a che fare con i cinghiali. Stava andando a buttare l’immondizia nel suo quartiere a Roma Nord, quando uno di loro lo ha puntato. Su Instagram ha raccontato l’episodio. «Ieri sera sono stato inseguito da un cinghiale qui a Roma, sotto casa – spiega – Sono andato a buttare l’immondizia nel cassonetto e il cinghiale mi ha puntato e si è messo a correre verso di me, così sono scappato». Poi, continua il suo racconto: «Il sacchetto l’ho lanciato sul cassonetto ma non entrava perché strabordava di rifiuti. È chiaro che ci sono i cinghiali. Quando senti poi la gente che dice "i cinghiali poverini mica bisogna ammazzarli" rispondi che è chiaro che non bisogna ammazzare i cinghiali, forse ci sarebbe qualcun altro…».

«Il cinghiale mi ha quasi aggredito. Nel frattempo in questi giorni ci sono state aggressioni a signore che uscivano da supermercati con il sacchetto della spesa che venivano attaccati dai cinghiali e bambini con il panino in mano che venivano attaccati dai gabbiani che sono diventati come avvoltoi – prosegue Lopez – Non ce la possiamo prendere certamente con gli animali, ma con quelle bestie che non si occupano di risolvere questo problema. E’ un problema grave, bisogna chiudere il parco e recintarlo. Bisogna andare a controllare i cinghiali che proliferano in continuazione, forse bisognerebbe sterilizzarli perché sono in eccesso e invaderanno la città. Ci sono i gabbiani che portano malattie e non lo fanno solo loro perché poi arrivano i topi. L’immondizia non viene raccolta e gli operatori dicono "cosa la fa a fare la raccolta differenziata? Tanto noi raccogliamo come ci capita". Questo accade qui a Roma, da altre parti faranno meglio. Le tasse si pagano, e poi la differenziata come la faccio? La buttiamo dalla finestra? E ci lamentiamo del pipistrello che dalla Cina fa arrivare il virus. Qui ci sarà di peggio, ma di peggio davvero. Qui ci sono cinghiali, topi, gabbiani enormi, arriveranno i dinosauri, i lupi. E’ uno schifo. Ho detto un po’ di parole al vento ma non serviranno a niente».

Su Instagram gli ha risposto Rita Dalla Chiesa: «Non hai detto parole al vento. Hai detto la sacrosanta verità. Roma è diventata una cloaca a cielo aperto. Fa paura e schifo viverci».

Roma, branco di cinghiali accerchia una donna e le ruba la spesa

Roma, troppi cinghiali in città: Raggi presenta un esposto in Procura contro la Regione Lazio