L'amministrazione locale di Castel Mella, un Comune di circa 11 mila abitanti a Sud di Brescia, ha deciso di costituire un fondo per sostenere e incentivare i residenti nell'adozione degli animali ospitati presso canili e gattili del territorio. Il progetto, presentato nei primi giorni di agosto, si chiama "Un buono per la felicità" e permetterà ad ogni famiglia di accedere ad un contributo variabile dai 100 ai 200 euro, il cui importo cresce in base all'età dell'animale.

«Tra i tanti bonus e incentivi che hanno l'obiettivo di dare il via a comportamenti virtuosi, questo ci è sembrato particolarmente utile perché offre la possibilità di migliorare la qualità della vita degli animali riducendo i costi di gestione dei canili – spiega a Kodami Daniele Mannatrizio, Vicesindaco della cittadina – Inoltre, la nostra è una realtà residenziale, dove la popolazione è particolarmente ben disposta alla vita con gli animali e il territorio stesso offre spazi verdi ampi e diffusi dove trascorrere il proprio tempo all'aperto».

«L'abbandono è una piaga di estrema attualità, soprattutto nei mesi estivi»

La proposta del Comune di Castel Mella prende vita proprio durante l'estate, quando gli abbandoni aumentano e i canili del nostro paese sono più affollati del solito.

«Quella dell'abbandono è una piaga di estrema attualità e il sovraffollamento dei canili e dei gattili è un pugno al cuore che dovrebbe colpire la sensibilità di tutti – ha dichiarato Giorgio Guarnieri, Sindaco di Castel Mella, in occasione della presentazione del bando – La felicità a cui facciamo riferimento nel nome del progetto è quella che l'adozione porta ai nostri amici animali, ma soprattutto la felicità che entra nelle famiglie che aprono il proprio cuore ad un cane o gatto abbandonato, meglio ancora se è già un po' "vecchietto"».

Il Comune, infatti, si fa anche testimonial delle cosiddette adozioni del cuore, ovvero quelle che riguardano i soggetti che hanno già raggiunto un'età superiore ai 7 anni e per cui la possibilità di venire adottati diminuisce con il passare del tempo. Mentre per i cuccioli il bonus è pari a 100 euro e per i cani adulti è di 150 euro, chi sceglie un cane che si avvia verso gli ultimi anni della sua vita avrà diritto all'importo massimo di 200 euro.

«Si tratta di animali che probabilmente hanno già trascorso un lungo periodo all'interno del canile o del gattile e che potrebbero necessitare di maggiori controlli veterinari – commenta Daniele Mannatrizio – Per questo motivo abbiamo deciso di incentivare le adozioni dei più anziani. Saremo orgogliosi di vederli abbandonare finalmente la reclusione per entrare in famiglia e, nonostante gli acciacchi, vivere serenamente gli ultimi anni della propria vita in compagnia di persone responsabili su cui fare affidamento per qualunque difficoltà».

«Il valore degli animali domestici non è certo determinato dal loro costo»

Il rimborso previsto dal progetto è destinato anche a chi ha già svolto l'adozione nei primi mesi del 2022 e, a meno di una settimana dall'ufficializzazione, sono già 5 le richieste pervenute all'amministrazione locale. «La nostra speranza è che anche altri comuni seguano il nostro esempio, perché si tratta di un'iniziativa per nulla complessa e applicabile ovunque – spiega Mannatrizio – Infine desideriamo fortemente che diventi un messaggio esteso anche ad un'altra tematica, ovvero quella dell‘adozione presso i canili in sostituzione all'acquisto. Io stesso vivo con tre cani adottati, che sono compagni di vita il cui valore non è certo determinato dal loro costo».

Gli amministratori del Comune di Castel Mella, infine, hanno strutturato il progetto in modo da trasmettere ai propri cittadini anche un senso di responsabilità per l'importante scelta di accogliere in famiglia un altro essere vivente.

«Abbiamo aperto un dialogo con gli educatori cinofili e i volontari dei canili sul territorio, i quali si occupano di verificare che l'adozione avvenga in maniera consapevole e responsabile – conclude il Vicesindaco – Chi sceglie di accettare il nostro bonus è chiamato a sottoscrivere un documento in cui ci si assume l'impegno di prendersi cura dell'animale in tutti gli ambiti delle sue necessità. Se sempre più amministrazioni seguiranno questo esempio, potremmo essere testimoni di un circolo virtuoso capace di migliorare nettamente la vita degli animali e generare un risparmio per l'intera collettività».

Per richiedere informazioni è possibile contattare il Comune di Castel Mella al numero telefonico 030 2550833. Le condizioni del bando sono consultabili sul sito del Comune. I bonus saranno erogati, fino all'esaurimento della disponibilità, seguendo l'ordine di presentazione delle domande.