A cura di Eva Fonti
Membro del Comitato Scientifico di kodami
Medico Veterinario

Cosa fare quando il cane beve troppo? Chiariamo innanzitutto che parliamo di acqua e non di cani che hanno l’ hangover per aver ecceduto la sera prima! Molti pet mate spesso riferiscono durante la visita che il cane beve molta acqua, il che può far allarmare perché può essere un sintomo di diabete, di insufficienza renale o di piometra se è una femmina non sterilizzata.

Il cane normalmente deve bere tra i 50-65 ml di acqua per kg di peso corporeo al giorno, quindi un cane di 10 kg dovrebbe bere almeno mezzo litro di acqua al dì, ma questa quantità può aumentare se fa caldo o se fa attività fisica e può diminuire se ad esempio mangia cibo umido o casalingo.

Come capire se il cane beve troppo?

Per aiutare il pet mate a capire se il cane beve effettivamente troppo consiglio di monitorare l'assunzione di acqua nelle 24 ore, evitate di effettuare queste prove se fa troppo caldo, se il cane è agitato, se è in calore, se ha fatto della attività fisica o se ha cambiato il tipo di alimentazione di recente, in modo da avere un quadro il più possibile chiaro. Mettete nelle ciotole il quantitativo misurato di acqua, disegnando esternamente delle tacche in modo da sapere il volume di liquido assunto a quale tacca corrisponde, potete farlo agevolmente o con delle brocche graduate o usando delle bottiglie il cui contenuto in termini di volume vi è noto. Non lasciate mai il cane senza acqua, ed evitate che abbia accesso ad altri fonti di acqua come vasche, fontanelle o piscinette. Se effettivamente notate che il volume ingerito supera i 100ml per chilogrammo di peso corporeo al giorno, il vostro cane potrebbe avere la polidipsia ed una visita dal veterinario è strettamente necessaria!

Un modo indiretto per capire se il cane beve molto, ma non con la stessa precisione, è osservare le volte che urina e il quantitativo di urina emesso, se effettivamente urina di frequente ed ogni volta fa dei "laghi" di pipì, chiamate subito il veterinario!

Ovviamente la razza, l’età ma soprattutto il tipo di vita e l’alimentazione influenzano molto il quantitativo di acqua giornaliera assunta. I cani di grande taglia, che sbavano molto come alani, mastini, San Bernardo o quelli molto attivi come Amstaff o Pitbull assumeranno un quantitativo di acqua superiore rispetto a un Chihuahua che mangia umido e il suo maggiore impegno fisico (purtroppo! anche i cani piccoli adorano fare attività, ricordatevelo!) è di salire sul divano. Altri fattori che possono influenzare l’assunzione di acqua sono anche il tipo di clima e l’alimentazione, in particolare spesso i pet mate sottovalutano l’apporto idrico che si ha con un pasto umido ( scatolette, cucinato casalingo o BARF).

Perché il cane beve molto?

Il cane può bere molto se fa molta attività fisica, se assume farmaci, se fa caldo o se ha patologie in atto, vediamone di seguite alcune:

  • diabete insipido centrale o nefrogenico
  • Cushing o Ipercorticosurrenalismo
  • piometra (nella cagna femmina), prostatiti (nel cane maschio)
  • insufficienza renale
  • insufficienza epatica  e patologie biliari
  • disfunzioni della tiroide e delle paratiroidi
  • cistiti e pielonefriti
  • avvelenamento
  • endotossiemia e setticemia
  • disidratazione (in seguito ad un vomito o diarrea, o colpo di calore o shock)
  • rialzo eccessivo della temperatura corporea per cause ambientali o sforzo fisico
  • disturbi comportamentali compulsivi
  • patologie neurologiche
  • neoplasie

Cosa fare se il cane beve molto?

Per prima cosa consiglio di assicurarsi che il cane beva effettivamente molto, misurando il quantitativo di acqua che assume in una giornata senza che faccia né troppo caldo, né attività fisica. Se effettivamente il cane beve 100 e più ml per kg di peso al giorno occorre prenotare una visita dal veterinario facendo presente la cosa.

Mi raccomando, non togliete mai la ciotola dell’acqua (a meno che non ci siano situazioni particolari come il vomito) perché se il cane beve ne ha bisogno! Altro consiglio è assicurarsi che non abbia mangiato nulla di troppo salato o condito che possa erroneamente indurci a pensare che il cane beve troppo.

Durante la visita clinica il veterinario vi proporrà degli accertamenti per escludere patologie come il diabete, il Cushing, l’insufficienza renale o la Piometra se si tratta di una cagna intera che ha di recente passato il calore. Infine anche se più rare esistono delle forme di polidipsia psicogena associate di solito ad altri disturbi del comportamento.

In base al sospetto di patologia il veterinario vi proporrà delle analisi del sangue complete ed un esame delle urine, saranno in alcuni casi necessarie anche delle analisi ormonali ed una ecografia se non addirittura una risonanza magnetica o T.A.C. per arrivare ad una diagnosi.

Le informazioni fornite su www.kodami.it sono progettate per integrare, non sostituire, le indicazioni date dal veterinario di riferimento.