A cura di Eva Fonti
Membro del Comitato Scientifico di kodami
Medico Veterinario

Con l’arrivo dell’estate è importante rinfrescare i cani per evitare loro il colpo di calore, a causa del rialzo repentino delle temperature e dell'afa. In particolar modo bisogna fare attenzione ai cani che soffrono di più il caldo, come quelli anziani, i cuccioli, quelli con patologie in corso che li rendono più delicati, ad esempio patologie cardiache, o razze come i Bulldog, i Bouledogue Francesi, i Carlini e gli altri brachicefali.

Ma come capiamo se soffrono il caldo? Noteremo sicuramente un respiro affannoso e a bocca aperta, spesso con una maggiore salivazione come prima cosa. Poi potrebbero mangiare meno e bere di più, essere più letargici e prediligere il pavimento fresco rispetto alla cuccetta. Fino ad avere anche degli episodi di vomito. Vediamo come possiamo aiutarli a stare più freschi.

Tenerli al fresco

Sembrerà banale, ma soprattutto per i cani che vivono o passano gran parte del tempo in giardino è fondamentale assicurare loro un posto coperto, ben ventilato e ombreggiato. Fate attenzione anche a balconi e terrazzi la cui superficie spesso diventa bollente! Se il cane è molto piccolo, anziano o ad esempio cardiopatico, o se è una razza brachicefala consiglio di tenerli sempre in casa nelle ore più calde. Vi ricordo che non assicurare un adeguato riparo dalle intemperie e dal caldo rientra in generale tra i casi di maltrattamento e quindi non solo per le attenzioni da prestare durante l'estate.

Avere sempre acqua a disposizione

Anche questo può sembrare scontato, ma molti cani che vivono all’esterno o anche all'interno potrebbero accidentalmente rovesciare la ciotola e rimanere senza acqua. Quindi consiglio sempre di mettere più ciotole a disposizione, cambiare almeno una volta al giorno l’acqua e non darla mai fredda di frigorifero, ma al massimo rinfrescatela mettendo un cubetto di ghiaccio in modo che si sciolga lentamente.

Non tosateli!

Il pelo è protettivo e funziona come una coibentazione, per questo non va tagliato. L'ideale è spazzolarlo in modo da eliminare quello invernale lanoso e al massimo potete dare una regolata alla lunghezza, in modo da renderlo più gestibile, ma mai rasarlo a pelle. Con la rasatura rischiate che i raggi solari impattino direttamente sulla pelle contribuendo a provocare al colpo di calore.

Evitate attività fisica

Evitate di farli correre o uscire nelle ore calde: rischiereste un surriscaldamento e un probabile colpo di calore. Attenzione ai giochi che abitualmente fanno in casa con voi, anche quella è attività fisica. Calma, relax e riposo aiutano a vivere serenamente in situazioni in cui il caldo è l'elemento caratteristico delle vostre giornate insieme.

Bagnateli

Se la giornata è molto calda, o vedete il vostro animale ansimare molto, potete bagnarlo. Mai usare acqua ghiacciata che potrebbe creare uno shock termico. Potete però aiutarli con acqua fresca dietro la nuca, all’interno coscia, tra le ascelle o su tutto il corpo.

Accendete il ventilatore

Soprattutto se siete i compagni di un cane particolarmente a rischio di colpo di calore come un cardiopatico, un anziano o un brachicefalo, consiglio spesso nelle ore più calde di tenere acceso un ventilatore sul pavimento in modo da garantire il ricambio di aria fresca.

Tappetini freschi

Da usare a casa, in giardino o in spiaggia: potete creare dei tappetini freschi bagnando degli asciugamani da tenere un po' in frigorifero prima di farli usare all'animale. Attenzione però: mai troppo freddi o ghiacciati, in modo che diventino un giaciglio piacevole.

Fate dei gelati home made

Nulla di più goloso, se il vostro cane non soffre di intolleranze: potete creare dei premietti freschi ad esempio mettendo dello yogurt bianco magro senza zucchero nei cestelli per fare il ghiaccio in modo che vengano dei ghiaccioli da leccare.

Le informazioni fornite su www.kodami.it sono progettate per integrare, non sostituire, le indicazioni date dal veterinario di riferimento.