29 Novembre 2023
10:11

Una convenzione per la cremazione degli animali domestici dal Comune di Marcianise

L'accordo prevede la possibilità di prenotare tutti i giorni il servizio telefonicamente dalle ore 8 alle 18 con il prelievo della salma entro 4 ore e il trasporto, a condizioni economicamente vantaggiose.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Kodami
81 condivisioni
Immagine

La sepoltura degli animali domestici è diventato, ormai da diversi anni, un tema molto caro non soltanto a chi con gli animali convive ed è legato da un profondo legame, ma anche alle amministrazioni comunali, ormai consce della necessità di superare il vuoto legislativo ancora esistente. A oggi infatti non esiste una norma nazionale che regoli le modalità con cui seppellire un animale quando muore, ed è per questo che molti Comuni si stanno attivando per fornire risposte e supporto ai cittadini. Se a Roma, tanto per citare un esempio, si sta cercando un’area in cui realizzare il primo cimitero per animali domestici pubblico, altri Comuni si stanno muovendo in direzioni parallele.

È il caso di quello di Marcianise, che ha approvato una delibera di indirizzo per la sottoscrizione di una convenzione con la società Pet srl per consentire ai residenti di usufruire del servizio di cremazione di animali domestici, senza restituzione delle ceneri, a condizioni vantaggiose. La convenzione prevede la possibilità di prenotare tutti i giorni il servizio telefonicamente dalle ore 8 alle 18 con il prelievo della salma entro 4 ore e il trasporto dalla residenza alla sede della Pet srl, con la successiva cremazione mediante incenerimento.

Al pet mate verrà poi rilasciato l’attestato di cremazione, insieme alla richiesta di cancellazione dall’anagrafe canina dell’Asl, e riservato uno spazio all’interno del cimitero virtuale attraverso la pubblicazione di un post con foto, nome e ricordo dell’animale deceduto, visitabile collegandosi al link www.scpet.it e sui canali social Instagram e Facebook. La Pet srl, inoltre, si assumerà l’impegno, in caso di inadempienza da parte dell’Asl, ente responsabile della raccolta dei cadaveri degli animali randagi sulle strade pubbliche, di provvedere al loro recupero e incenerimento, senza oneri a carico del Comune.

«Con questa delibera abbiamo voluto confermare la nostra attenzione nei confronti delle famiglie che hanno un animale da compagnia – ha detto il vicesindaco con delega all’Ambiente, Pasquale Salzillo – Si tratta solo della prima iniziativa che va in questa direzione. È nostra intenzione anche realizzare un’area dedicata agli animali dove correre e muoversi in sicurezza liberamente. Stiamo valutando altri progetti per la tutela della salute e della dignità degli animali che presto renderemo pubblici alla città».

A oggi la cremazione è la modalità che viene scelta con più frequenza in caso di morte di un animale domestico, e si può scegliere, a seconda della ditta cui ci si rivolge, se avere o meno indietro le ceneri dell’animale. Un'altra scelta possibile è quella della sepoltura nei cimiteri per animali. Il numero di queste strutture è in costante aumento e sono presenti pressoché in tutte le regioni. Un’altra possibilità è quella di dare sepoltura in un giardino privato, oppure (dove consentito per legge regionale e comunale) di prevedere la tumulazione nella tomba di famiglia.

Avatar utente
Andrea Barsanti
Giornalista
Sono nata in Liguria nel 1984, da qualche anno vivo a Roma. Giornalista dal 2012, grazie a Kodami l'amore per gli animali è diventato un lavoro attraverso cui provo a fare la differenza. A ricordarmelo anche Supplì, il gatto con cui condivido la vita. Nel tempo libero tanti libri, qualche viaggio e una continua scoperta di ciò che mi circonda.
Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social