21 Settembre 2021
11:28

Sudafrica: uno sciame d’api uccide una colonia di 63 pinguini del capo

Uno sciame d’api uccide 63 pinguini africani in via di estinzione. È quanto accaduto a poca distanza da Città del Capo, in Sud Africa. Gli uccelli fanno parte della colonia di Simonstown e sono stati ritrovati a riva con diverse punture di api. Null’altro. Secondo l’Agenzia dei parchi nazionali del Sudafrica, Sanparks, la convivenza tra le due specie è frequente. Ma in questo caso qualcosa può aver scatenato l’aggressività degli insetti.

2 condivisioni
Immagine

Uno sciame d’api uccide 63 pinguini africani in via di estinzione. È quanto accaduto a poca distanza da Città del Capo, in Sud Africa. Gli uccelli fanno parte della colonia di Simonstown e sono stati ritrovati a riva con diverse punture di api. Null’altro. Secondo l’Agenzia dei parchi nazionali del Sudafrica, Sanparks, la convivenza tra le due specie è frequente. Ma in questo caso qualcosa può aver scatenato l’aggressività degli insetti.

«Di solito i pinguini e le api coesistono – spiega alla Bbc Alison Kock, biologa di Sanparks – Le api non pungono a meno che non vengano provocate. Stiamo lavorando sul fatto che un nido o un alveare nell’area possa essere stato disturbato e abbia causato la fuga di massa di api dal nido, la creazione di uno sciame e l’aggressività». In quel momento gli insetti avrebbero trovato sulla loro traiettoria di volo proprio i pinguini, colpiti intorno agli occhi e alle pinne, le parti che non sono ricoperte da piume. Uno di loro è stato ritrovato con 27 punture d’api sul corpo. Perché proprio nel contorno occhi? Per Shanet Rutgers, una delle custodi del Two Oceans Acquarium di Città del Capo, si tratta di una zona dove sono presenti ghiandole sudoripare rosa, dallo spessore simile a quello della pelle di un dito umano.

Quando una delle api decide di colpire, lascia dietro di sé «un feromone in modo che l’obiettivo sia facilmente individuato da altre api che difendono il nido», sottolinea Jenny Cullinan dell’African wild bee institute. Questo avrebbe poi stimolato tutte le altre.

I pinguini del Capo si distinguono dalle altre specie del mondo per le loro dimensioni più piccole. Vivono principalmente sulla costa di Sudafrica e Namibia, anche se alcuni esemplari sono stati avvistati fin nel Nord del Gabon. La sua popolazione, secondo l’Unione internazionale per la conservazione della natura, è a rischio, compromessa dalla sempre maggiore scarsità di cibo causata dalla pesca commerciale.

Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social