Membro del Comitato Scientifico di kodami
Etologa

L'orso malese (Helarctos malayanus), anche detto sun bear (orso del sole) per via di una macchia gialla sul pelo, nella zona del collo, che ricorda il colore del sole, è un carnivoro del genere Helarctos e della famiglia degli ursidi, diffuso nell'Asia meridionale dalla Cina alla Malesia. Le sue abitudini e la sua distribuzione non sono state ancora studiate a fondo per via della sua elusività: questo orso, infatti, ama vivere in ambienti lontani dalle zone abitate dall'uomo, da cui si tiene a grande distanza, quando gli è possibile.

Come è fatto l'orso malese

L'orso malese è il più piccolo orso vivente. Quando in piedi sulle zampe posteriori, la sua altezza va dai 70 ai 150 centimetri (compresa la coda, che può essere lunga fino a 8 centimetri). I maschi sono generalmente più grandi delle femmine (circa il 10% -15%). Secondo quanto riportato da The International Association for Bear Research and Management (IBA), un orso malese adulto raggiunge al massimo i 65 chilogrammi di peso. La pelliccia è molto corta e, sebbene sembri liscia, è più ruvida rispetto a quella degli ursidi del genere Ursus e ha un colore uniformemente marrone scuro, tendente al nero. Fa eccezione una macchia gialla a forma di "U", o di mezzaluna, che, però, non è presente in tutti gli individui. Anche il muso non è completamente nero, ma in parte grigio e in parte arancione. Le zampe sono grandi e dotate di lunghi artigli a forma di falce, che risultano particolarmente utili per arrampicarsi sugli alberi, un'attività che gli orsi malesi mettono in atto più spesso rispetto ad altri ursidi. Una caratteritica di questo animale è la lunga lingua, che gli permette di staccare i frutti dai rami adiacenti a quelli su cui si trova.

Habitat e distribuzione

La diffusione dell'orso malese è ristretta ad alcune zone del Sud Est Asiatico, dall'Himalaya orientale nella provincia si Szechuan in Cina, fino alla penisola malese, anche se l'areale potrebbe essere più grande di quanto sia stato verificato fino ad oggi. Di Helarctos malayanus esiste inoltre un'ulteriore sottospecie chiamata euryspilus, la quale si differenzia unicamente per l'habitat di diffusione, rappresentato dalle foreste dell'Isola del Borneo. All'interno dell'areale di distribuzione, gli orsi del sole sono diffusi dalle pianure fino ai 2100 metri di altitudine. Tuttavia, secondo uno studio pubblicato nel 2012 dalla Univesiti Putra Malaysia di Selangor, sono più comuni nelle foreste al di sotto dei 1000 metri. Si tratta di animali molto abili nella scalata degli alberi, dove trovano la frutta di cui si nutrono. Per questo motivo, sono diffusi anche dove gli alberi sono molto alti.

Alimentazione del sun bear

Gli orsi malesi sono onnivori ma si nutrono principalmente di termiti, formiche, larve di coleottero, larve di api e miele e inoltre di una grande varietà di specie da frutto, in particolare fichi, quando disponibili all'interno del suo habitat. Occasionalmente consuma germogli di alcune palme e alcune specie di fiori, ma per il resto risulta avere una dieta meno vegetariana rispetto ad altre specie. La sottospecie diffusa nelle foreste del Borneo ama nutrirsi dei frutti delle piante di mirtilli e more, i quali costituiscono oltre il 50% della frutta di cui si compone la sua dieta.

Come vive l'orso malese

Il comportamento dell'orso malese, in natura, rimane ancora quasi completamente misterioso. Attualmente non si conosce la stagione in cui questi orsi si riproducono, ma l'impressione è che i cuccioli nascano durante tutto l'anno. Gli individui che vivono in cattività all'interno dello Zoo di Berlino Est hanno mostrato un periodo di gestazione che va dai 93 ai 96 giorni. Al contrario, le gravidanze avvenute allo Zoo di Fort Worth in Texas, hanno raggiunto addirittura i 240 giorni. La prole non supera i 2 individui, i quali nascono pesando circa 320 grammi ciascuno. I piccoli rimangono con la madre fino al momento della maturità sessuale. Una curiosità su questo orso riguarda i luoghi in cui preferisce addormentarsi: gli orsi malesi, infatti, non di rado dormono sui più resistenti rami degli alberi ove si nutrono, oppure tra le loro radici.

Rimane ancora molto da scoprire riguardo la struttura sociale di questi animali in libertà, i quali, per il momento, risultano essere solitari e sembrano riunirsi unicamente sotto i grandi alberi da frutto che permettono di sfamare più di un individuo. Questo comportamento, per il momento è stato osservato raramente.

L'orso malese e l'uomo

L'orso malese sta vedendo il suo habitat ridursi rapidamente di dimensione e questo a causa del continuo sviluppo di piantagioni di olio di palma, le quali danno vita ad ambienti inospitali per questa specie, che ama le silenziose foreste degli ambienti meno antropizzati. I previsti cambiamenti climatici, il degrado degli ambienti forestali, il disboscamento e la caccia illegale da parte dei bracconieri potrebbero influenzare ulteriormente la popolazione del sun bear, una delle più rare specie di orso, la quale già dal 2006 risulta essere vulnerabile dal punto di vista della conservazione, secondo quanto riportato dall'IUCN.