Erano terrorizzati e si erano nascosti tra le auto parcheggiate. Uno di loro si era rintanato nel motore, con il rischio che se quella macchina si fosse mossa sarebbe morto di lì a poco. Il musetto era visibile dal paraurti e ha fatto scattare l'allarme. Oltre a lui, i volontari dell’Enpa di Monza hanno salvato a Macherio quattro coniglietti bianchi abbandonati.

Una cittadina aveva avvistato i cuccioli nell’area di via Lambro, al confine con il Comune di Canonica di Triuggio, a due passi dalla pista ciclopedonale che costeggia il fiume. Ed è stata lei ad aver contattato i volontari dell’Enpa attraverso la pagina Facebook. Era alto il rischio per i conigli di rimanere schiacciati dalle macchine o di essere predati da animali selvatici o cani.

I cinque coniglietti nani, di cui tre di razza Testa di leone, sarebbero stati presumibilmente abbandonati durante la notte. Le volontarie dell’Enpa e alcune ragazze che in quel momento erano presenti sul posto hanno salvato gli esemplari. Portati immediatamente al rifugio di Monza, i cinque coniglietti sono stati battezzati come altrettanti segni zodiacali: Libra, Virgo, Pisces, Taurus e Scorpio. Ora sono in attesa di completare l’iter sanitario, al termine del quale saranno disponibili per un’adozione. Nel rifugio di via San Damiano sono presenti altri 15 conigli che cercano casa. L'Enpa locale ha creato una pagina ad hoc del suo sito dove è possibile vedere gli esemplari che potrebbero essere adottati.

«I conigli rientrano tristemente tra i pet più abbandonati, essendo tra gli animali comprati con più leggerezza da persone che li ritengono, erroneamente, ‘facili' sostituti di cani e gatti, ignorando che si tratta di animali delicati e con esigenze molto specifiche», spiegano dall’Enpa di Monza.

Vivere con i conigli, animali dolci e impavidi che amano la compagnia