Lo hanno visto vagare da solo per le strade di Cinisello Balsamo, nessun umano di riferimento nei dintorni, e alla fine hanno deciso di intervenire, anche alla luce delle temperature da record: gli accertamenti condotti hanno confermato che quel Labrador dotato ancora di collare non si era semplicemente smarrito, ma era stato purtroppo abbandonato.

L'ennesima vicenda triste, in questa estate in cui si moltiplicano appelli e campagne finalizzate proprio a combattere questa piaga ancora troppo diffusa, l'ha raccontata proprio il Comune di Cinisello Balsamo, che ha condannato duramente l'accaduto.

«Un Labrador di colore bianco, dotato di collare, è stato recuperato questa mattina dalla Polizia Locale su segnalazione di una cittadina che lo ha visto girovagare per le vie del quartiere Sant'Eusebio – ha spiegato l'amministrazione comunale – Ora è stato collocato al canile sanitario Fusi di Lissone in attesa di ulteriori accertamenti. Un fenomeno, quello dell'abbandono, che si intensifica nei mesi estivi in vista delle vacanze. Se sempre più persone hanno accolto nelle loro case un animale da compagnia, complici anche i mesi di lockdown con un tempo maggiore trascorso a casa, è vero anche che manca ancora un'adeguata preparazione su come accudire un animale in modo responsabile».

A Cinisello Balsamo da inizio anno sono stati 23 gli interventi per animali trovati vaganti, e in alcuni casi, grazie al microchip, gli agenti della polizia Locale sono riusciti a risalire agli umani di riferimento: «A volte si tratta di smarrimento, ma nella maggior parte dei casi, purtroppo, siamo in presenza di animali da affezione che vengono abbandonati per futili motivi. In questi casi scattano le sanzioni, se poi si accerta il maltrattamento si arriva anche al penale», ha concluso il Comune, fornendo anche il sito di riferimento per chi trova un animale abbandonato o, di contro, smarrisce il proprio compagno.

L'abbandono di un animale in Italia è disciplinato dall’articolo 727 del Codice Penale, che stabilisce che "Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l'b o con l'ammenda da 1.000 a 10.000 euro. Alla stessa pena soggiace chiunque detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura, e produttive di gravi sofferenze".

Il reato di abbandono di animali previsto dal codice penale è una contravvenzione che prevede come pena, dunque, o l’arresto sino a un anno o un’ammenda che può arrivare sino a diecimila euro. Ed è importante sottolineare che, affinché la fattispecie sia integrata, non è necessaria la volontà del soggetto che pone in essere la condotta, ma è sufficiente una sua colpa. È cioè sufficiente un comportamento imprudente, negligente o compiuto in violazione di leggi, regolamenti, ordini o discipline o di norme che impongono determinate cautele.

——————————————————————————————————————————————-

Il periodo estivo può essere il momento migliore per adottare un cane, dando una nuova vita proprio alle vittime di abbandono, e anche l'occasione per tutta la famiglia di vivere insieme una "vacanza bestiale", riscoprendo se stessi e creando nuovi equilibri tra i componenti. Scopri e partecipa alla campagna che Kodami ha lanciato proprio per inviare un messaggio diverso, basato sull'importanza di adottare consapevolmente.