video suggerito
video suggerito
9 Giugno 2022
17:13

I cani liberi di Bettola cercano ancora casa: l’appello dell’Oipa di Piacenza

Abbiamo incontrato i volontari che si prendono cura dei cani liberi di Bettola ogni giorno nella speranza di trovargli una famiglia amorevole e per sempre.

3.530 condivisioni
Immagine
I cani di Bettola

Sono passati dall'essere a rischio canile per tutta la vita, alla concreta possibilità di ricostruirsi una nuova esistenza alternativa alla reclusione. La loro odissea, però, non è ancora conclusa.

Grazie alla segnalazione di alcune volontaria, Kodami aveva incontrato i cani liberi di Bettola, piccolo Comune dei Colli piacentini, all'inizio della primavera.Tutti meticci, tra cui alcuni simil Pastori maremmani, in principio vivevano nell'ex azienda agricola di un pastore, insieme al quale vegliavano su vacche, galline e pecore. Le cose per loro hanno preso una brutta piega dopo la vendita dell'azienda agricola e l'acquisto dei terreni da parte di un nuovo proprietario, intenzionato ad allontanare il gruppo di cani rimasto sulle colline che il pastore non ha scelto di non portare con sé.

La sorte degli animali era già scritta: per loro si sarebbero aperte le porte del canile comunale di Piacenza, dicendo addio per sempre alla vita libera, l'unica che avessero conosciuto

Kodami però non si è arresa e ha seguito la vicenda da vicino contattando, Paolo Negri, il sindaco di Bettola che si era detto pronto a trovare con i volontari una soluzione che salvaguardasse il benessere dei cani.

E  il Primo cittadino, di concerto con le volontarie dell'Oipa Paola Monga e Cristina Damasi che si sono fatte carico dei cani fin dal principio, ha quindi poi trovato una nuova sistemazione.

Grazie alla determinazione delle volontarie e all'intervento di Kodami, i cani liberi di Bettola oggi hanno trovato una nuova casa senza sbarre dove vivono ancora adesso. Si è trattato però di un primo punto d’arrivo, segnala a Kodami Paola Monga, coordinatrice delle guardie ecozoofile dell’Oipa di Piacenza e provincia: «Non tutti loro sono compatibili allo stesso modo con la vita di gruppo che stanno conducendo nel terreno messo loro a disposizione. La sistemazione ideale resta quella in famiglia, soprattutto per alcuni di loro».

Per garantire una vita serena ai cani che improvvisamente sono strappati alla loro quotidianità, e dunque destinati a entrare in un box, l’Organizzazione internazionale protezione animali di Piacenza ha dato vita al progetto Alternativa al canile, il cui scopo è trovare una sistemazione fuori dalle sbarre di un box per i cani oggetto di rinunce di proprietà.

«Il progetto Alternativa al canile è rivolto in particolare a quei cani che, per abitudini consolidate di vita libera, come per esempio i cani da pastore, soffrirebbero più di altri il trasferimento in canile, dove avrebbero scarsissime possibilità di adozione», aggiunge Monga.

I "cani pilota" del progetto sono proprio gli 8 di Bettola.

Chi sono gli ex cani liberi di Bettola

cani liberi Bettola

«Questi cani sono particolarmente adatti a contesti rurali dove possano godere di un'area esterna – sottolinea Monga – Hanno tutti un'indole piuttosto tranquilla e sono ben seguiti dagli educatori Davide Poggi ed Elena Cornelli».

Di seguito le descrizioni fornite da chi si prende cura di loro:

cani liberi Bettola
Pinkie

Pinkie ha 3 anni, è molto timida e ha particolare bisogno di instaurare relazioni di fiducia prima di lasciarsi andare completamente.

cani liberi Bettola
Pancho

Pancho ha 3 anni ed è l'emblema della simpatia, socievolissimo e adatto davvero a tutti. Nel contesto in cui vive adesso dello spazio recintato si trova a subire spesso le angherie dei fratelli con più sangue maremmano.

cani liberi Bettola
Hope

Hope ha 5 anni, è  molto equilibrata e socievole. Ama trotterellare al guinzaglio.

cani liberi Bettola
Lea

Lea ha 7 anni, è molto gentile e dolce.

cani liberi Bettola
Marcella

Marcella, detta "Marcellina" per la sua taglia medio-piccola, ha 6 anni ed è socievole e molto intelligente. Anche lei come il fratello Poncho troverebbe la sua dimensione ideale in una casa con una famiglia.

cani liberi Bettola
Lilly

Lilly ha 5 anni, è socievole, equilibrata e ama il contatto umano.

cani liberi Bettola
Baldo

Baldo ha 3 anni e sta iniziando a vincere la sua timidezza. Il contesto di vita ideale per lui è con una persona anziana.

cani liberi Bettola
Billy

Infine, c'è Billy, un simil cattle dog di 14 anni. Da quando è diventato ipovedente mal sopporta la compagnia dei suoi simili, ma va molto d'accordo con le persone. Ha grande bisogno di essere accudito e guidato da una persona consapevole.

L'estate è la stagione in cui aumentano gli abbandoni, ma questo è proprio il periodo migliore per adottare un cane. Perché abbiamo più tempo da dedicare al nuovo arrivato e la prima avventura che vivremo insieme può essere quella di una vacanza. Scopri e partecipa alla campagna di Kodami contro gli abbandoni per vivere una "Vacanza bestiale".

Questo è quindi il momento giusto per supportare i volontari dell’Oipa e adottare i cani! «Siamo felici di poter dare loro questa opportunità mentre cerchiamo per loro una vera adozione per sempre – racconta Monga – Hanno vissuto in totale libertà sulle montagne quindi non sono adatti alla vita in appartamento e alla vita in città. Va invece benissimo una casa con un giardino in sicurezza. Sono tutti cani docili, sani, vaccinati, sanno andare al guinzaglio, in un mese hanno imparato tutti, e le femmine sono sterilizzate. Unico neo: non sono adatti alla convivenza con i gatti».

Per avere maggiori informazioni chiamare ai numeri: 3355361994 – 339 8178886.

Giornalista per formazione e attivista per indole. Lavoro da sempre nella comunicazione digitale con incursioni nel mondo della carta stampata, dove mi sono occupata regolarmente di salute ambientale e innovazione. Leggo molto, possibilmente all’aria aperta, e appena posso mi cimento in percorsi di trekking nella natura. Nella filosofia di Kodami ho ritrovato i miei valori e un approccio consapevole ma agile ai problemi del mondo.
Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social
api url views