7 Giugno 2022
11:27

Giovane falco pellegrino in difficoltà salvato dalla Polizia a Roma e consegnato al CRAS

In pieno centro a Roma un giovane falco pellegrino è stato salvato dalla Polizia e consegnato al CRAS della LIPU. Il rapace sarà curato al Centro di Recupero e tornerà a volare presto nei cieli della Capitale.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Kodami
2.034 condivisioni
Immagine

La stagione riproduttiva degli uccelli è ormai nel pieno dell'attività e molti giovani sono già alle prese con le prime esercitazioni di volo. Non sempre però le cose vanno lisce e può capitare di imbattersi in esemplari inesperti, spaesati e in evidente difficoltà.

È successo in pieno centro a Roma, dove gli agenti di Polizia dell'Ispettorato Vaticano hanno recuperato un giovane falco pellegrino bisognoso d'aiuto. Ad annunciarlo è stata l'agente Lisa, il profilo virtuale della Polizia di Stato.

Il rapace era appollaiato su un'auto in sosta e dopo averlo delicatamente posizionato in una scatola di cartone (come sempre si dovrebbe fare quando si recupera un uccello in difficoltà) gli agenti lo hanno consegnato nelle mani esperte del Centro di Recupero Animali Selvatici gestito dalla LIPU. Qui avrà modo di recuperare le forze ed esercitarsi nel volo per tornare di nuovo libero quanto prima nei cieli della Capitale.

Se siete sorpresi che un falco pellegrino possa trovarsi tra le strade di una grande metropoli, dovete sapere che in realtà le nostre città sono l'habitat ideale per questo veloce e maestoso predatore. Da tempo i falchi pellegrini (Falco peregrinus) hanno rapidamente conquistando una dopo l'altra anche le metropoli più affollate e chiassose.

Famosissima è, per esempio, la coppia formata da Giò e Giulia che nidifica sul Pirellone a Milano e che quest'anno ha allevando ben quattro pulli. Ma ci sono tante coppie di pellegrini che si sono stanziate anche a Roma, Londra, New York e Napoli, dove sembrano trovarsi decisamente bene in ambiente urbano.

Immagine
Il falco pellegrino si è adattato alla perfezione alla vita in città

Tra i vantaggi della vita in città ci sono infatti palazzi e grattacieli enormi, un surrogato perfetto delle tipiche pareti rocciose o falesie in cui nidificano e soprattutto cibo a volontà. I falchi pellegrini sono in effetti tra i predatori meglio attrezzati per dare la caccia a piccioni, storni e altri piccoli uccelli che abbondano in ambiente urbano. Fa sempre un certo effetto, però, vedere come si siano adattati in fretta alla baraonda delle nostre città.

Capita però molto spesso che i giovani esemplari ancora inesperti lascino troppo presto il nido oppure che non riescano da subito a destreggiarsi e ad abituarsi all'ambiente urbano. Sempre a Roma, appena qualche giorno fa, un altro esemplare – probabilmente un fratello o una sorella – era stato invece recuperato sempre dalla polizia proprio in piazza San Pietro.

Immagine
I giovani ancora inesperti spesso vengo ritrovati a terra in evidente difficoltà

Per quanto bene si siano adattati a vivere in città, anche i rapaci più veloci e letali del mondo hanno bisogno talvolta di aiutino. Anche questo fa parte della ricerca di una convivenza consapevole per tutti – animali umani e non – all'interno del nostro ecosistema urbano.

Avatar utente
Salvatore Ferraro
Redattore
Naturalista e ornitologo di formazione, sin da bambino, prima ancora di imparare a leggere e scrivere, il mio più grande sogno è sempre stato quello di conoscere tutto sugli animali e il loro comportamento. Col tempo mi sono specializzato nello studio degli uccelli sul campo e, parallelamente, nell'educazione ambientale. Alla base del mio interesse per le scienze naturali, oltre a una profonda e sincera vocazione, c'è la voglia di mettere a disposizione quello che ho imparato, provando a comunicare e a trasmettere i valori in cui credo e per i quali combatto ogni giorno: la conservazione della natura e la salvaguardia del nostro Pianeta e di chiunque vi abiti.
Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social