11 Ottobre 2023
16:55

Gattina nascosta nel motore di un’auto a Milano: cerca una famiglia

Una gattina aveva trovato riparo nel vano motore di un'auto in sosta sotto a un cavalcavia a Milano. Salvarla non è stato semplice per i volontari dell'Enpa e i Vigili del Fuoco, ma ora la micia sta bene e cerca una famiglia.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Kodami
110 condivisioni
Immagine

Ora si trova in stallo temporaneo, in attesa di trovare una famiglia tutta per lei ma il destino della piccolissima gatta, recuperata dai volontari dell’Enpa Milano dentro il vano motore di un’auto in sosta sotto a un cavalcavia della circonvallazione esterna della città, sarebbe potuto essere ben peggiore. E invece, fortunatamente, anche questa volta si può raccontare una storia a lieto fine. Ma arrivarci è stata tutt’altro che una passeggiata.

«Tutto è iniziato con una segnalazione ai pompieri domenica sera – spiegano dall’Enpa –  Intervenuti sul posto, però, i Vigili del Fuoco non sono riusciti a prendere la cucciola che, come spesso capita, si è spaventata e si è rintanata ancora più in profondità». Dovendo rispondere ad altre chiamate, i pompieri dopo diversi tentativi sono stati costretti ad allontanarsi. Ma, per gran fortuna della gattina, la segnalante non si è tuttavia data per vinta e con un giro di telefonate ha raggiunto dopo qualche ora un’operatrice della Ente Protezione Animali.

«Fortunatamente la nostra sede si trova solo a pochi minuti dal  cavalcavia e quindi siamo riusciti a organizzare l’immediata uscita del mezzo di soccorso. Questa volta la gattina, che abbiamo scoperto essere una femmina solo prendendola in braccio, è stata un pochino più collaborativa e il nostro operatore è riuscito abilmente ad afferrarla e tirarla fuori dal vano motore, portandola finalmente in salvo. Una volta trasportata in clinica, la micetta è stata visitata, ripulita e sfamata e ora ha bisogno soltanto di una casa accogliente che le faccia capire che là fuori non è sempre così terribile come le può essere sembrato fino a qualche giorno fa».

Probabilmente non per cercare il caldo in questo caso, viste le temperature, ma sicuramente per cercare protezione, spesso e volentieri i cuccioli di gatto si nascondo nei motori delle macchine in cerca di un posto dove sentirsi al sicuro, ma questo istinto può essere loro fatale qualora il proprietario dell'auto non si accorgesse della sua presenza e mettesse in moto il mezzo. Ma anche se dovessero sopravvivere al viaggio, la loro condizione sarebbe comunque pericolosa visto che si ritroverebbero a molti chilometri di distanza dalla mamma o dai luoghi a loro familiari.

È vero che talvolta cercano di attirare l’attenzione con i loro miagolii, ma non sempre, però, è facile convincere quei piccoli “viaggiatori abusivi” a scendere o a farsi portare in salvo. Il cibo spesso non basta. Il terrore e lo smarrimento che provano vincono addirittura sulla fame. Iniziative personali è meglio non prenderne, tipo suonare il clacson visto che il risultato sarebbe quello di spaventarlo ancora di più. L’unica cosa saggia che può cambiare il destino di quella micia è chiamare le associazioni animaliste locali o i Vigili del Fuoco che si attiveranno per mettere in salvo il cucciolo o segnaleranno direttamente loro a chi di dovere il caso.

Avatar utente
Simona Sirianni
Giornalista
Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social
api url views