Ha trovato una casa il Pastore tedesco abbandonato in autostrada a Napoli e salvato dagli agenti della sottosezione autostradale della Polizia di Stato. L'animale è stato notato dai poliziotti in pattuglia, martedì sera, mentre vagava vicino al guardrails dell'autostrada A1.

Il cane, privo di microchip nonostante l'obbligo di legge, appariva impaurito e in evidente stato di denutrizione. Subito gli sono state prestate le prime cure ed è stato affidato alle cure di Dog's Town, struttura convenzionata della provincia di Caserta.

Grazie alla risonanza avuta dalla vicenda, già nelle primissime ore dopo il ritrovamento sono state moltissime le richieste di adozione per il Pastore tedesco. La stessa Polizia che ha dato notizia sui suoi social del ritrovamento dell'animale, e anche noi di Kodami, siamo stati contattati da utenti che volevano informazioni per accogliere il cane nella loro famiglia.

In realtà in un post il responsabile di Dog's Town, il veterinario Giovanni Ferrara, già il giorno dopo il ritrovamento aveva scritto sui suoi canali social che il Pastore tedesco è stato affidato ad un automobilista che ha assistito al recupero e si è innamorato del cane.

L'assenza del microchip,  purtroppo, renderà molto difficile scoprire chi ha lasciato il Pastore tedesco in autostrada rendendosi responsabile del reato di abbandono di animale, secondo quanto previsto dall'articolo 727 del codice penale.

Se tutto andrà per il meglio, dopo il periodo d'affido seguirà l'adozione e il cane così entrerà definitivamente a far parte della sua nuova famiglia.