Immaginate di possedere nel vostro giardino o sul vostro terrazzo una piccola casetta di legno dotata di "differenti stanze" in miniatura arredate con tronchetti, mattoncini e pigne. Tutto questo per soddisfare i desideri di "piccolissimi clienti" come insetti, ragni ed altri invertebrati. Negli ultimi anni, sull'onda del crescente interesse per le tematiche ambientali, sono sempre più in voga i bug hotel costruiti per favorire la sopravvivenza di alcune delle specie più sottovalutate del regno animale. Alcuni siti propongono addirittura bug hotel preconfezionati e già dotati di primi inquilini, come le api muratrici.

Si tratta solo di una moda oppure hanno davvero un effetto benefico per fauna e ambiente?

A cosa serve un bug hotel?

Un bug hotel in giardino
in foto: Un bug hotel in giardino

Un bug hotel è una struttura artificiale creata per fornire riparo agli insetti, un po' come le cassette nido riservate ad uccelli e pipistrelli. Possono essere costruite in una varietà di forme e dimensioni a seconda dello scopo specifico o degli insetti a cui si rivolge. La maggior parte è composta da diverse sezioni che forniscono agli insetti una varietà di strutture per la nidificazione e per superare l'inverno.

Un ruolo importante di queste strutture è favorire la diffusione di specie impollinatrici come api, bombi e farfalle.

Proprio per questo motivo gli hotel per insetti sono popolari tra vivaisti e coltivatori di frutta e verdura grazie al loro ruolo nella riproduzione delle specie vegetali. Ma alcuni hotel per insetti dal design elaborato possono anche essere attrazioni a sé stanti e, sempre più spesso, possono essere trovati nei giardini di attività commerciali e in varie località turistiche.

Queste strutture sono sempre di più un pezzo d’arredamento per giardini privati ed aree verdi
in foto: Queste strutture sono sempre di più un pezzo d’arredamento per giardini privati ed aree verdi

Come costruire un hotel per insetti

In fatto di nidi, ogni specie ha chiaramente le proprie esigenze. Proprio per questo le stanze possono includere i più disparati materiali da costruzione: vecchie piastrelle, mattoni a secco, cortecce, sezioni di tronchi e reti, offrendo un'ampia gamma di aperture ed anfratti per le diverse specie.

Non tutte le api costruiscono alveari. Api e vespe di specie solitarie, anche loro fondamentali nel processo di diffusione dei pollini di cui si "impolverano" visitando i fiori, non vivono in un alveare con una regina, ma preferiscono piccoli nidi nelle cavità del terreno o del legno, che riempiono di materiale vegetale. In alcuni casi, come per Osmia avosetta, le loro creazioni sono addirittura delle "piccole opere d'arte". Dopo aver completato il lavoro, la femmina deporrà dentro al nido le uova, sigillando il tutto. Per questi animali, l'hotel più comune è creato da un tronco di legno segato o da una porzione di tronco d'albero tagliato in cui vengono praticati fori di diverse dimensioni a pochi centimetri l'uno dall'altro.

Le api adorano questo tipo di strutture
in foto: Le api adorano questo tipo di strutture

Il risultato è quasi sempre soddisfacente: le api adorano letteralmente queste strutture. Unica accortezza: i fori devono essere leggermente inclinati in modo che non possa entrare l'acqua piovana.

Per quanto riguarda l'acquisto di bug hotel già dotati di api muratrici, il nostro consiglio è di lasciare alle specie selvatiche di far da loro. Una cassetta nido per insetti, se ben fatta e ben posizionata, verrà facilmente colonizzata dalle specie locali e non dovremo preoccuparci di nulla. Al contrario, un animale spedito fino a casa nostra potrebbe soffrire durante il trasporto, e magari non essere una specie autoctona della zona in cui la liberiamo. Perché rischiare?

Un bellissimo macaone
in foto: Un bellissimo macaone

Le farfalle che vanno in letargo amano trovare luoghi riparati come fessure nei muri delle case, o spazi chiusi come quelli nei fasci di foglie. Alcuni hotel per insetti incorporano speciali recinti per farfalle con fessure verticali che tengono conto delle ali sensibili degli animali, tuttavia la vera utilità di queste strutture per le farfalle non è condivisa.

Gli hotel attirano anche insetti predatori che aiutano a controllare popolazioni di specie indesiderate. Ad esempio, è bene che le forbicine (ordine Dermaptera) siano presenti dentro e vicino agli alberi da frutto poiché mangiano gli afidi che possono parassitare gli alberi e disturbare la crescita dei frutti. Un vaso di fiori in terracotta appeso a testa in giù, riempito con fasci di paglia o truciolato è una casa ideale per loro.

Le coccinelle (una famiglia di coleotteri), vere e proprie "insetticidi naturali" essendo delle abilissime predatrici di altri insetti, sono facili da soddisfare posizionando molti ramoscelli all'interno di una scatola di legno aperta su un lato per fornire molte piccole cavità: le coccinelle preferiscono ibernarsi in grossi gruppi, quindi questo incoraggerà molti a stabilirsi in un luogo specifico.

Gli isopodi (ordine Isopoda), sorprendentemente dei crostacei da giardino, hanno la loro utilità come spazzini del terreno. Questi animali amano grandi spazi vuoti tra mattoni impilati e tegole per ripararsi dalla pioggia rimanendo umidi e freschi durante le giornate assolate e per nascondersi dai predatori.

Dove posizionarlo?

Anche il "dove", quindi, riflette le necessità degli ospiti. In generale, molti insetti come api, bombi e farfalle necessitano di ambienti soleggiati e aperti, magari vicino a cespugli in fiore e prati dove poter trovare polline e nettare. Per quanto riguarda le specie predatrici, posizionare la cassetta nelle immediate vicinanze di un filare di piante da frutto non è per nulla una cattiva idea, ma altre specie invece necessiteranno ombra ed umidità.

Se non avete un'idea precisa di quali specie voler "ospitare" allora praticamente ogni zona del giardino sarà perfetta. Chissà chi ne approfitterà per primo!