4 Marzo 2022
13:24

Trovato il fossile dello stegosauro più antico dell’Asia e di tutto il mondo

Un fossile di stegosauro è stato appena scoperto in Cina. I resti del dinosauro risalgono al periodo bajociano del Giurassico medio, sono i più antichi mai trovati in Asia e forse in tutto il mondo.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Kodami
7 condivisioni
Immagine

È stato ribattezzato Bashanosaurus primitivus, e secondo il team di paleontologi cinesi che ha condotto gli scavi è lo stegosauro più antico mai trovato in Asia e tra i più antichi del mondo. I ricercatori hanno in seguito studiato i resti dell'animale, che includevano ossa della schiena, della spalla, della coscia, dei piedi e delle costole, oltre a diverse "armature", datandoli al periodo  bajociano del Giurassico medio, molto prima della maggior parte degli stegosauri conosciuti. I risultati sono stati pubblicati su Journal of Vertebrate Paleontology.

Il nome scientifico è un riferimento all'antico nome dell'area di ritrovamento del dinosauro in Cina, "Bashan" appunto, e al termine latino per "primo".

Lo stegosauro, che vagava per il pianeta 168 milioni di anni fa, getta nuova luce sulla storia evolutiva della sua linea evolutiva: ha una lama più piccola e meno sviluppata, basi più strette e più spesse per le sue armature e altre caratteristiche che sono diverse da tutti gli altri stegosauri del Giurassico medio scoperti finora. Tuttavia, ha somiglianze con alcuni dei primi dinosauri corazzati, che sono ancora più antichi di 20 milioni di anni.

I ricercatori hanno ipotizzato che la Cina sia proprio il luogo di diversificazione di questa linea evolutiva di dinosauri erbivori, rendendo all'effettivo Bashanosaurus non solo uno dei più antichi stegosauri asiatici, ma del mondo intero.

Il più antico stegosauro asiatico e forse del mondo

Immagine
Ricostruzione 3D di uno stegosauro

Ma questi sono solo numeri. Ci rendiamo davvero conto di quanto antico sia quest'animale? Non è facile comprendere appieno le epoche passate senza fare dei confronti. L'era mesozoica, che durò da circa 250 milioni a 66 milioni di anni fa, è spesso chiamata l'era dei dinosauri, un periodo così lungo che spesso tendiamo a generalizzare, considerando quindi tutti i dinosauri coetanei tra di loro. In realtà, siamo cronologicamente più vicini noi umani all'ultimo Tyrannosaurus rex, una specie evolutasi a fine Cretaceo cioè poco prima della collisione con l'asteroide, di quanto i tirannosauri lo siano con i più antichi stegosauri, una delle prime linee di dinosauri giurassici.

Immagine
I tirannosauri sono animali esistiti in concomitanza con l’estinzione di massa avvenuta 65 milioni di anni fa

Immediatamente riconoscibili per le enormi placche posteriori, le lunghe punte della coda e la minuscola testa, gli stegosauri erano dinosauri erbivori a quattro zampe, vissuti durante il Giurassico e il primo Cretaceo. Fossili di stegosauri sono stati trovati in tutti i continenti ad eccezione dell'Antartide e dell'Australia, e finora sono state identificate ben quattordici specie di questo gruppo. Sono uno dei più importanti cladi di dinosauri ornitischi, tuttavia a causa della loro documentazione fossile frammentaria, le loro interrelazioni e le prime fasi evolutive sono poco conosciute.

Dopo la scoperta di questo nuova specie i ricercatori hanno quindi condotto comparazioni morfologiche e anatomiche con i suoi presunti parenti più stretti per cercare di avere una maggior comprensione della loro storia evolutiva.

I resti fossili di Bashanosaurus rivelano infatti una serie di caratteristiche che lo rendono unico rispetto ad altri stegosauri conosciuti: ad esempio le vertebre dorsali, la scapola, il coracoide, il femore e le placche.

Immagine
Un dinosauro corazzato Thyreophora

Tra i dinosauri corazzati (del clade thyreophora), queste caratteristiche ricordano i primitivi Scelidosauri, indicando che Bashanosaurus possiede un mosaico unico di caratteri arcaici e derivati di stegosauro. L'analisi filogenetica all'interno dello studio mostra che Bashanosaurus primitivus è il primo stegosauro divergente, insieme a Chungkingosaurus, dal membro superiore della formazione Shaximiao, coerentemente con la prima età del taxon.

Immagine
Albero filogenetico degli stegosauri e dei loro parenti stretti. In rosso la nuova specie ritrovata

«Tutte queste caratteristiche sono indizi della collocazione degli stegosauri nell'albero genealogico dei dinosauri», afferma il dottor Dai Hui dell'Ufficio per l'esplorazione e lo sviluppo delle risorse geologiche e minerali di Chongqing che ha guidato la ricerca, «Inoltre, la nostra analisi dell'albero genealogico indicano che è uno dei primi stegosauri divergenti insieme al Chungkingosaurus e all'Huayangosaurus. Insomma, tutto questo clade potrebbe essere originario dell'Asia».

Sembra quindi che la Cina sia stata un hotspot per la diversità degli stegosauri, con numerose specie ora conosciute dal Giurassico medio fino alla fine del primo periodo del Cretaceo. Se fosse confermata l'ipotesi del dottor Hui, la nuova specie non sarebbe quindi solo la più antica del continente ma in assoluto.

Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social