28 Aprile 2022
18:24

Trovato il dente fossile di un gigantesco ittiosauro sulle Alpi svizzere

Un enorme dente fossile di ittiosauro è stato trovato tra alcuni reperti provenienti dalle Alpi svizzere. Secondo gli esperti, potrebbe trattarsi del più grande ittiosauro mai scoperto.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Kodami
27 condivisioni
Immagine

Alcuni paleontologi hanno appena descritto da un giacimento fossilifero nelle Alpi Svizzere, un antico dente di ittiosauro, un gruppo di rettili marini affini ai dinosauri molto comuni negli oceani del Triassico. Il nuovo reperto è stato in realtà dissotterrato dalle rocce alpine molti decenni fa ma finora non era mai stato analizzato, ed è di proporzioni notevoli.

Infatti sebbene la corona del dente sia parzialmente mancante, la radice della zanna fossile è due volte più larga di qualsiasi altro dente di ittiosauro conosciuto. Secondo un nuovo studio pubblicato il 28 aprile su Journal of Vertebrate Paleontology, ci troveremmo di fronte al più grande rettile marino del Triassico mai scoperto finora.

L'ittiosauro più grande mai scoperto finora

Immagine
La radice dentale di questo fossile è molto più grande di altri ritrovamenti

No, non è un T. rex, e a dirla tutta non è nemmeno un dinosauro. In effetti non è semplice comprendere ad una prima occhiata le enormi differenze tra i vari ordini di rettili che hanno dominato i vari ambienti del mesozoico.

Gli Ittiosauri (dal greco antico "lucertole pesce") sono grandi rettili marini carnivori estinti, solo lontanamente imparentati con i più famosi dinosauri, con gli pterosauri e con i plesiosauri. Si sono evoluti durante il Triassico medio (da circa 252 milioni a 201 milioni di anni fa) non molto tempo dopo che l'estinzione di massa di fine del Permiano che spazzò via circa il 95% degli esseri viventi che abitavano il pianeta.

Questa nuova specie in particolare, risalente al tardo Triassico, circa 205 milioni di anni fa, a giudicare dalle dimensioni dei suoi denti doveva essere davvero enorme: il dente dell'ittiosauro è lungo dieci centimetri e manca una parte della sua corona. Il precedente detentore del record per il dente più grande era un ittiosauro che misurava quasi 15 metri di lunghezza, rendendo forse il proprietario di questo dente appena descritto uno degli animali più grandi mai vissuti sulla terra o sul mare.

Il più grande ittiosauro conosciuto si chiama Shastasaurus sikanniensis, una creatura simile a una balena che misurava fino a 21 metri di lunghezza e forse anche di più. Per fare un confronto, le moderne balenottere azzurre (Balænoptera musculus) misurano generalmente tra 24 e 30 metri di lunghezza, mentre il re carnivoro Tyrannosaurus rex misurava in media 12 metri di lunghezza.

Immagine
Shastasaurus e Shonisaurus, due specie enormi di ittiosauro a confronto

Secondo i ricercatori, molti grandi ittiosauri, incluso il gigantesco Shastasaurus, erano ottimi predatori anche se non hanno mai evoluto veri e propri denti. Si sa che solo una specie di ittiosauro gigante, l'Himalayasaurus lungo 15 metri e scoperto in Tibet, aveva un lungo muso dentato. Quindi, quando gli scienziati hanno scoperto un unico grande dente fossile di ittiosauro nella Formazione Kössen delle Alpi svizzere tra il 1976 e il 1990, il team ha subito compreso di aver fatto una scoperta sensazionale (per poi approfondire la cosa a "data da destinarsi").  Nel nuovo studio, i ricercatori hanno analizzato in dettaglio quel dente fossile, insieme ad alcune grandi costole e vertebre di ittiosauro scoperte nella stessa formazione alpina. Il team ha confrontato le ossa con altri fossili di ittiosauro gigante con più completo scheletri, al fine di stimare le dimensioni e le specie dei nuovi esemplari.

Immagine
Le vertebre ritrovate nella stessa formazione alpina appartengono probabilmente ad altre specie gigantesche dello stesso ordine di rettili

Misurando circa 60 mm di larghezza alla radice e 100 mm di altezza dalla radice all'estremità rotta della corona, il dente fossile è due volte più largo di qualsiasi dente di Himalayasaurus conosciuto. Il modello unico della dentina, il tessuto duro che costituisce la maggior parte dei denti di rettili e mammiferi, dimostra che il fossile apparteneva a un ittiosauro, ma le sue straordinarie dimensioni non si adattano a nessuna specie conosciuta. Se il corpo della creatura fosse significativamente più grande dell'Himalayasaurus, come sembra suggerire il dente, i ricercatori potrebbero guardare il più grande ittiosauro mai scoperto.

Tuttavia, poiché gli scienziati hanno solo mezzo dente su cui basare la loro ricerca, è impossibile dire se l'antico rettile marino fosse un "vero leviatano" o semplicemente uno dei tanti mostri marini di dimensioni simili che governavano i mari del Triassico. «È difficile dire se il dente provenga da un grande ittiosauro con denti giganti o da un ittiosauro gigante con denti di medie dimensioni», ha affermato l'autore principale dello studio, il paleontologo P. Martin Sander, dell'Università di Bonn in Germania.

Allo stesso modo, le costole e le vertebre della Formazione Kössen sono alcuni dei più grandi fossili di ittiosauro del loro genere mai scoperti in Europa. Il dente, le costole e le vertebre sembrano appartenere a tre diversi esemplari di ittiosauro, tutti giganteschi.

Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social
api url views