video suggerito
video suggerito
22 Gennaio 2024
16:13

Trovati accanto al corpo senza vita della loro mamma: i cuccioli Coco e Chanel cercano adozione

Coco e Chanel sono due cuccioli neri, ritrovati in strada accanto al corpo senza vita della loro mamma. Claudio ed Evija li hanno soccorsi e si stanno occupando di loro, ma insieme all’associazione animalista Lav Sciacca cercano per i due piccoli una nuova casa.

567 condivisioni
Immagine

Si chiamano Coco e Chanel, hanno 4 mesi d’età circa e sono stati ritrovati durante la fine del mese di ottobre, accanto al corpo senza vita della loro mamma, probabilmente vittima di un incidente stradale, nella città di Sambuca in Sicilia.

A soccorrere i due cuccioli dal manto nero sono stati Claudio ed Evija, una coppia che già da settimane monitorava l’allegra famigliola in strada, prima della dolorosa scoperta del corpo senza vita della mamma dei cuccioli.

Da quel giorno, i due si sono occupati dei cagnolini come se fossero veri e propri membri della loro famiglia, accogliendoli in casa e dando loro cure e affetto. Ora però, con l’aiuto dell’associazione animalista Lav Sciacca, sperano di trovare persone che possano prendersi cura dei due fratelli con il loro stesso amore.

Immagine

«Abbiamo conosciuto Claudio ed Evija in occasione della giornata di microchippatura che avevamo organizzato nella città di Sambuca il 3 dicembre scorso – spiega a Kodami la responsabile Lav Sciacca, Iris Pedrazzi – Proprio lì loro ci hanno presentato Coco e Chanel, raccontandoci la loro storia. Claudio ed Evija sono persone molto sensibili al tema animale. È chiaro che non ci si può far carico di ogni animale salvato o recuperato per il grande dispendio di energie che richiede un lavoro del genere. Ora è arrivato, dunque, il momento di dare una famiglia ai due cuccioli che di sicuro non dimenticheranno mai il grande aiuto ricevuto da Claudio ed Evija».

Coco (il maschietto) e Chanel (la femminuccia) si trovano ancora in casa di Claudio ed Evija, dove per fortuna hanno potuto godere di un ambiente sereno e armonioso che hanno condiviso con altri animali e anche con bambini.

Immagine

«Siamo grati a Claudio ed Evija per aver recuperato i due cuccioli, rimasti orfani dopo la morte della mamma, per averli accuditi fino ad oggi e soprattutto per essersi fidati di noi – racconta l’attivista Silvana Fazio – l’operato dei due non deve essere sottinteso e per noi non è scontato. Ci arrivano di frequente segnalazioni da parte di persone che chiedono aiuto per i più svariati motivi, il più delle volte senza però riuscire a offrire collaborazione. Claudio ed Evija invece sono state persone molto razionali e una volta capito di non potersi far carico di altri due cani, hanno chiesto aiuto a noi. Speriamo che questa collaborazione porti i suoi frutti, con una bella adozione per i due cuccioli».

Immagine

Durante quella sera di fine ottobre Coco e Chanel, che stavano iniziando ad esplorare il mondo assieme alla loro mamma, sono rimasti orfani e dunque senza il punto di riferimento più importante della loro vita.

Si sa infatti quanto sia prezioso il rapporto madre-figlio soprattutto nelle prime fasi di vita di un cucciolo. Per la medicina veterinaria, è molto importante la presenza della madre per il cucciolo perché gli dà calore, nutrimento, sicurezza e stimola i bisogni primari, ma anche perché è il primo modello di apprendimento e socializzazione, favorisce la curiosità e lo guida nell'esplorazione del mondo. E’ la madre infatti che insegna ai suoi piccoli come difendersi dai pericoli, come gestire le risorse di cibo, come relazionarsi con altri animali e con gli esseri umani ed è perfino capace di fare da “arbitro” durante le sessioni di gioco tra i cuccioli.

Purtroppo, se viene a mancare questa figura, come nel caso di Coco e Chanel, i cuccioli, soprattutto se si tratta di cani liberi e vaganti, possono trovarsi in estremo pericolo, non avendo ancora capito bene come orientarsi tra le insidie di una strada trafficata e non avendo con sé la propria mamma che li aiuta anche ad autodeterminarsi ed inserirsi in un mondo condiviso con altre specie animali.

Il supporto di Claudio ed Evija dunque si è rivelato fondamentale per loro sopravvivenza. Inoltre, qualche giorno dopo il recupero dei due, un altro cucciolo simile a loro è stato ritrovato vagante nelle stesse zone, senza la presenza della mamma o di altro cane adulto che potesse fare da guida. Si ipotizza che possa essere il terzo fratello e quindi sempre figlio della madre ritrovata morta in strada quella sera di ottobre. Quest’ultimo, chiamato Bat, è stato recuperato da una volontaria del posto e anche per lui si cerca adozione.

Immagine

Tuttavia non essendo cresciuto con Coco e Chanel, può essere adottato anche in modo separato da essi. Per Coco e Chanel, le volontarie si augurano infatti che possa arrivare un’adozione di coppia, ma sono accettate anche le candidature singole, poiché i due cuccioli hanno un temperamento equilibrato e sono indipendenti l’uno dall’altro.

Per ulteriori informazioni sulle loro adozioni il numero da contattare è 3920187955

Avatar utente
Federica Gennaro
Volontaria
Dottoressa in giurisprudenza all'Università degli studi di Palermo e volontaria animalista siciliana, sono operativa sul territorio nella gestione del fenomeno del randagismo. La scrittura e l'amore per gli animali sono da sempre le mie più grandi passioni e grazie a Kodami ho la possibilità di esprimerle al meglio.
Sfondo autopromo
Segui Kodami sui canali social
api url views