perché i gatti fanno prrr

Chiunque viva con un gatto sa che uno dei suoni che emette più frequentemente, insieme al miagolio, è "prrr". Questo suono, detto "fare le fusa" in Italiano e "purr" in inglese, è comune a diverse specie di felidi e alle genette. Si tratta di un suono emesso a bassa frequenza e in modo continuo, prodotto durante la respirazione, di frequenza e durata variabile a seconda della specie e dell'individuo. Nel gatto domestico assomiglia a un ronzio ed è probabilmente prodotto da una vibrazione delle corde vocali. Le fusa possono essere collegate sia a situazioni piacevoli per il felino, sia a condizioni di stress. Andiamo a vedere quali sono le motivazioni che potrebbero portare i gatti a fare prr e come comportarci quando emettono questo suono.

Per comunicare tra madre e cuccioli

Le fusa sono uno dei primi suoni emessi dai cuccioli appena nati e sono quindi fondamentali nella comunicazione tra la madre e i suoi piccoli. I gattini fanno prrr durante l'allattamento, ad esempio, e spesso questo suono è associato al "fare la pasta", il lento movimento alternato delle zampe, che serve a stimolare la produzione del latte.

Per comunicare benessere e serenità

Anche i gatti adulti fanno prrr, come ben sa chi vive con loro. In molti casi, le fusa sono prodotte quando il gatto è sereno e rilassato, per comunicare il suo stato di benessere. Possono inoltre comunicare rassicurazione e dipendenza, oppure essere un mezzo per rafforzare i legami sociali.

Per richiedere attenzioni

Fare "prrr" può essere anche un modo per richiedere attenzioni ai loro compagni umani, oppure per chiedere del cibo. Questo comportamento, nato per la comunicazione tra membri della stessa specie, con il processo di domesticazione del gatto è stato trasferito anche sull'uomo.

Per lenire il dolore

Le fusa non servono solo per comunicare benessere, ma anche per comunicare l'esatto contrario. Il suono "prrr" può essere manifestazione di angoscia e sofferenza. Sembra, infatti, che la produzione di questo suono stimoli il cervello a rilasciare ormoni antidolorifici, aiutando il micio a lenire il dolore e auto-rassicurarsi.

Come comportarci quando il gatto fa prrr?

Come abbiamo visto, il suono "prrr" nel gatto può avere molteplici significati, per questo è importante sempre valutare il contesto e la frequenza con cui i felini che vivono con noi lo producono. Fare le fusa durante un momento di coccole, o quando si avvicina il momento del pasto, è normale e sicuramente non preoccupante, tutto quello che bisogna fare è soddisfare le richieste del micio. Se, però, il gatto sembra sofferente, debole e se le fusa sono continue, potrebbe volerci comunicare il suo malessere. È importante, in queste circostanze, rivolgersi al più presto a un veterinario.