Secondo appuntamento a Napoli con Microchippiamoci, l'evento organizzato dalle associazioni e dai volontari in collaborazione con il servizio veterinario dell'ASL NA 1. Grazie al supporto del camper in dotazione dell'azienda ospedaliera, sarà così possibile microcchippare gratuitamente cani, gatti e furetti. Il dispositivo di riconoscimento elettronico permetterà così di identificare il pet mate e di registrare cani e gatti nelle rispettive anagrafi animali.

L'introduzione del microchip, introdotto a partire dal 1991 come alternativa al tatuaggio, ha portato moltissimi vantaggi per la salute e il benessere dei nostri animali. Innanzitutto scoraggia l'abbandono, disincentivando questa pratica disumana e ingiusta purtroppo ancora diffusa che nemmeno la pandemia è riuscita a rallentare. I dati emersi dalla nostra videoinchiesta "Il patto tradito" parlano chiaro: gli abbandoni sono aumentati e le pene previste servono a poco. Inoltre il microchip consente di rintracciare rapidamente un animale smarrito, visto che il dispositivo può essere letto da qualsiasi veterinario, e di identificare i cani liberi di quartiere.

Il patto tradito, la nostra videoinchiesta sull'abbandono

Tuttavia l'applicazione del microchip e suoi numerosi vantaggi, è obbligatoria solamente per chi vive con un cane, mentre resta del tutto facoltativa per chi vive con gatti e altri animali. Il microchip è contenuto in una capsula di vetro bio-compatibile di piccolissime dimensioni e viene inserita sotto pelle al cane nella zona del collo attraverso l'utilizzo di apposite siringhe sterili monouso. È sicuro e non esiste alcun motivo per sottrarsi al suo inserimento. L'operazione dura infatti pochi secondi ed è del tutto indolore per gli animali.

Solitamente l'impianto ha un costo che può arrivare fino a 35 € se ad applicarlo è un medico veterinario privato, e la mancata applicazione per i cani entro il terzo mese di vita, può essere punita con sanzioni che vanno dai 104 a 259 euro. Ben vengano quindi iniziative come questa, che permettono a chi vive con un animale di ottenere gratuitamente un servizio fondamentale per la sicurezza e la salute dei nostri compagni a 4 zampe.

L'appuntamento gratuito nel capoluogo campano è fissato per il prossimo 30 novembre in Piazza San Vitale, dalle ore 16:00 alle 18:30. Basterà presentarsi con il libretto delle vaccinazioni e un semplice documento di riconoscimento.

Le informazioni fornite su www.kodami.it sono progettate per integrare, non sostituire, le indicazioni date dal veterinario di riferimento.