Ci vuole tanta delicatezza per raccontare un ultimo saluto. Un tocco di saggezza e comprensione per un animale che ci accompagna per tutta la vita. Online si finisce sempre in post che hanno un forte impatto emotivo e che creano una catena di condivisione tra commenti e racconti di esperienze personali. Il messaggio che Leonardo Pieraccioni ha voluto rendere pubblico per dire addio a Miu, la sua gatta, contiene qualcosa in particolare che ci piace sottolineare. «Aveva le chiavi di casa, andava e tornava quando voleva …»: è un passaggio delle parole che l'attore toscano ha buttato giù, in cui si avverte una forte empatia nel riconoscere le esigenze specifiche di un animale e la capacità di aver condiviso insieme un percorso di vita in cui l'umano della relazione ha lasciato l'animale esprimersi liberamente.

Il post di Pieraccioni, al completo, recita così: "Un ultimo applauso alla vecchia Miu! Gatta fantastica, autonoma, aveva le chiavi di casa, andava e tornava quando voleva. L’ultimo giorno respirava pochissimo, allora l’ho chiamata forte: “Miu!!!”. Lei è improvvisamente zompata in piedi, è tornata piccina, è saltata sul davanzale della finestra, si è voltata e finalmente mi ha parlato: “ciao bellino, siamo stati bene insieme!”. Ha fatto una specie di sorriso, poi è sparita lasciandomi un bellissimo ricordo e un sacchetto di croccantini a metà".

A sole due ore dalla pubblicazione sono oltre 50 mila i like, più di 2000 i commenti e centinaia le condivisioni.