Nella Cina sud-orientale c'è un gruppo composto da quindici elefanti asiatici che da oltre un anno vaga per la provincia apparentemente senza meta. Hanno lasciato una riserva naturale nel marzo del 2020, intraprendendo un epico viaggio verso nord che li ha portati a percorre già 500 chilometri attraverso villaggi, campi coltivati e città. Ora si trovano alle porte di Kunming, il capoluogo della provincia dello Yunnan, dove vivono oltre otto milioni di persone. Le autorità cinesi stanno seguendo i loro spostamenti minuto per minuto e per cercare di limitare i danni, che ammontano già a oltre un milione di dollari, stanno impiegando oltre 600 persone, più di 80 mezzi di trasporto e una dozzina di droni. Per ora gli elefanti non hanno ferito nessuno, ma nel frattempo il loro incredibile viaggio li ha trasformati in vere e proprie star in Cina e nel resto del mondo. Tutti i media internazionali stanno seguendo con passione il loro incredibile viaggio.

Le tappe del viaggio giorno dopo giorno

La lunga marcia degli elefanti seguita ormai in tutto il mondo

I motivi che hanno spinto il branco di elefanti ad allontanarsi così tanto dalla riserva restano ancora un mistero. Non era mai successo prima ma questi mammiferi altamente sociali vivono in gruppi matriarcali molto complessi e spesso compiono importanti migrazioni alla ricerca di nuove aree e fonti di cibo. Secondo alcuni studiosi, però, la matriarca che guida il gruppo potrebbe non avere abbastanza esperienza, di conseguenza potrebbe aver scelto una strada sbagliata. Quando sono partiti nel marzo del 2020 erano in sedici, poi lungo la strada la composizione del gruppo è cambiata più volte. Durante il viaggio tre esemplari hanno lasciato in momenti diversi il branco e nel frattempo sono nati anche due cuccioli che hanno portando a quindici l'attuale composizione del gruppo: sei femmine, tre maschi adulti, tre giovani e tre cuccioli.

La provincia dello Yunnan

Nel frattempo le autorità e le emittenti locali continuano a monitorare giorno dopo giorno i loro spostamenti. I social e le TV sono pieni di filmati con protagonisti quelli che sono diventati ormai gli elefanti più famosi della Cina. Le immagini di attraversamenti stradali e invasioni di città sono ormai all'ordine del giorno e stanno raccogliendo milioni e milioni di visualizzazioni in tutto il mondo. Ma ad attirare l'attenzione e la curiosità di tutti sono soprattutto gli elefantini. Di recente i droni hanno ripreso il gruppo mentre schiacciava un pisolino rilassandosi tra i campi. Mentre tutti dormivano uno dei due cuccioli è stato filmato mentre cercava di arrampicarsi goffamente e irresistibilmente sulla schiena di un adulto.

La scena ripresa dal drone e ripostata dal The Guardian

Gli elefanti asiatici in Cina

Per impedire ai pachidermi di entrare nelle aree residenziali e commerciali, le forze dell'ordine impiegate stanno bloccato le strade con dei camion e cercano di attirare con tonnellate di cibo gli animali spingendoli lontano da campi e villaggi. Non sempre però queste strategie funzionano e gli elefanti hanno continuato a saccheggiare campi, fattorie e depositi di cibo. Inoltre più di una volta le autorità sono state costrette a evacuare per precauzione diversi villaggi. Ma nonostante i danni economici e l'inevitabile caos che stanno generando i grossi mammiferi vagabondi il governo si sta impegnando molto per salvaguardare il branco e la specie, che in Cina gode dei massimi livelli di protezione.

Malgrado l'ampia distribuzione gli elefanti asiatici (Elephas maximus) sono infatti una specie in forte declino in diversi Paesi. In Cina sopravvivono solamente con piccole popolazioni al confine con Laos e Myanmar, nelle parte sud-orientale del Paese. Gli sforzi di conservazione compiuti dal governo stanno facendo però crescere il numero di elefanti nella provincia dello Yunnan ma nel frattempo lo spazio e gli habitat si stanno riducendo sempre più. I conflitti con i contadini stanno quindi aumentando e serviranno nuove strategie per raggiungere una pacifica convivenza per tutti. Nel frattempo la lunga marcia continua: quindici elefanti e centinaia di persone, mezzi e droni al loro seguito. Non sappiamo dove arriveranno ma seguiremo tutti con grande entusiasmo il loro epico viaggio.