Un fortunato gruppo di visitatori affiancati da MacNeil Lyons, una guida turistica locale, ha recentemente avvistato un esemplare di ghiottone, conosciuto anche come wolverine, tra i paesaggi imbiancati del Parco Nazionale dello Yellowstone negli Stati Uniti. Avvistamenti di questo tipo non capitano tutti i giorni, considerando la bassissima densità di ghiottoni nei confini del parco: non capitava da più di un anno.

La vicenda è stata raccontata in un post della pagina Yellowstone Insights: «Verso le 11:38 di ieri mattina abbiamo girato l'angolo in direzione ovest e nella corsia di arrivo c'era un animale scuro e basso che si allontanava balzando da noi. Il mio ospite ha detto ad alta voce, esattamente quello che stavo pensando, ‘È un orso?'… Per un caldo secondo, entrambi abbiamo pensato che potesse essere un giovane orso nero (Ursus americanus) che si allontanava da noi, ma mentre si girava e guardava la sua spalla destra verso di noi, non c'era dubbio che l'animale fosse davvero un Wolverine!»

Non è difficile capire in effetti quale caratteristica abbia portato al soprannome di Wolverine: lunghissimi artigli affilati come rasoi
in foto: Non è difficile capire in effetti quale caratteristica abbia portato al soprannome di Wolverine: lunghissimi artigli affilati come rasoi

Molti di voi avranno subito pensato al famoso supereroe Marvel, James "Logan" Howlett, membro degli x-men il cui soprannome quando indossa la maschera è appunto dedicato a questo "feroce" animale.

I ghiottoni hanno zanne ed artigli affilatissimi
in foto: I ghiottoni hanno zanne ed artigli affilatissimi

Il ghiottone (Gulo gulo) o volverina, dall'italianizzazione del suo nome inglese wolverine, è un mammifero carnivoro della famiglia dei mustelidi che comprende animali come faine, donnole, lontre, tassi e puzzole.

Areale di distribuzione di Gulo gulo
in foto: Areale di distribuzione di Gulo gulo

È diffuso nelle zone settentrionali di America, Asia ed Europa e non è a rischio globale di estinzione secondo la IUCN. Secondo un articolo pubblicato su Acta Zoologica Cracoviensia, la specie è stata sporadicamente avvistata anche in Ucraina.

A dispetto delle sue dimensioni piuttosto ridotte, pensate che non supera i 30 chili, il temperamento di questo animale è notoriamente bellicoso e solitario ed è in grado di abbattere prede molto più grandi di lui, addirittura renne ed alci. Pensate che i loro cugini africani e asiatici di corporatura più ridotta, i tassi del miele (Mellivora capensis), hanno a che fare con leoni, tigri, iene e leopardi difendendosi egregiamente.

La testimonianza continua «Senza altri veicoli in giro, siamo stati in grado di trascorrere 3 minuti interi in presenza di questo animale unico e raro. Per le sue dimensioni, presumo che sia un maschio sano. Il ghiottone era curioso per un po'. È saltato sulla banchina di neve adiacente alla nostra corsia due volte ed è tornato sulla strada per valutarci mentre il nostro veicolo era fermo, inattivo». Ed è proprio in quel momento che è riuscito a fotografare l'animale prima che tornasse di corsa nella fitta foresta sempreverde parallela alla strada asfaltata dello Yellowstone, facendo perdere le sue tracce nella neve.

Considerando che in tutto l'immenso territorio del parco, il più antico Parco Nazionale al mondo, siano presenti solo sei o sette individui, MacNeil Lyons è ben cosciente dell'unicità dell'evento: «in realtà siamo stati molto fortunati ad essere lì, nel momento esatto per assistere a questo raro animale».