Milky – credit Roma Capitale
in foto: Milky – credit Roma Capitale

Tanto spavento per tutti terminato con un lieto fine: dopo ore di rischioso vagabondaggio Milky, Jack Russell fuggito durante un tentativo di rapina, si è ricongiunto con la sua umana di riferimento grazie all’intervento della Polizia Locale di Roma Capitale.

Milky è stato recuperato nei pressi della stazione Termini da una pattuglia dopo che alcuni passanti hanno avvertito le forze dell'ordine della presenza di un cane impaurito che si aggirava in strada e si era rifugiato in un negozio per sfuggire al caos. Portato nella sede di via della Greca, il cagnolino è stato rifocillato e accudito e sono iniziate le ricerche degli umani di riferimento, un’operazione non facile visto che non aveva microchip.

Gli agenti della Polizia Locale hanno quindi iniziato a setacciare il web e i social network alla ricerca di annunci che potessero ricondurre a qualcuno che aveva smarrito un cane, e si sono imbattuti in uno in particolare. A postarlo una ragazza di 22 anni che raccontava di essere stata rapinata la sera prima mentre era a passeggio con il cane, fuggito durante il suo tentativo di difendersi dall’aggressore.

Gli agenti hanno quindi ricollegato segnalazione e ritrovamento e hanno contattato la ragazza, che ha raggiunto la sede e riabbracciato Milky. Una storia a lieto fine, come detto, che ricorda però quanto sia importante inserire il microchip ai cani: al di là del fatto che è obbligatorio per legge, la sua ha portato moltissimi vantaggi alla salute e al benessere dei cani perché li aiuta a tornare rapidamente a casa in caso di smarrimento o furto.

Loano, cane rubato sul treno ritrovato al parco dalla polizia locale