A ridosso della Festa di San Francesco d’Assisi del 4 ottobre torna domani e dopodomani la “Giornata degli animali Enpa”, l’iniziativa promossa dall’Ente nazionale protezione animali. Motto di quest’anno è “Da 150 anni ci prendiamo cura di loro”. Centinaia di volontari arrivano in piazza in più di 80 città ma con Amazon sarà realizzata la più grande piazza virtuale di sempre, aperta fino al 7 ottobre.

Sulla pagina di Amazon dedicata all'evento, fino al 7 ottobre, tutti i sostenitori potranno donare scegliendo tra una selezione di cibo umido, secco e snack per cani e gatti. L’acquisto, una volta concluso, porterà i prodotti direttamente nei magazzini di Enpa. Il colosso digitale, inoltre, contribuirà con una donazione equivalente a oltre 50mila pasti per cani e gatti.

«In centocinquant’anni di storia dell’Enpa – dice Carla Rocchi, presidente nazionale dell’Ente nazionale protezione animali– questi sono gli anni più complicati a causa dell’emergenza sanitaria e sociale e per il supplemento di impegno che gli operatori e i volontari Enpa sono stati costretti a assicurare proprio per le conseguenze della pandemia».

Solo nel 2020, le sedi territoriali di Enpa hanno accudito direttamente 62.644 animali, ne hanno soccorsi 25.857, dati in adozione complessivamente 31.685 tra domestici e altri animali. Tenendo presente quelli non sono entrati direttamente in strutture Enpa accuditi in altre strutture o per strada il dato arriva a 75.084 animali aiutati. Il programma Rete Solidale di Enpa ha gestito e risposto a oltre 35.000 richieste di aiuto per gli animali. A 21.800 cani e a 16.300 gatti sono stati assicurate attività di prevenzione di malattie infettive mentre ben 23.000 animali da compagnia (9.800 cani e 13.200 gatti) sono stati coinvolti in attività di prevenzione delle endoparassitosi intestinali, polmonari e del sangue. Ma non abbiamo ovviamente tralasciato gli animali selvatici.

Nel 2020 i volontari Enpa si sono presi cura di 10.381 esemplari di selvatici; di questi, 8.782 sono stati direttamente accuditi, 9.713 soccorsi, 6.792 fatti curare dal veterinario e 198 sequestrati dalle Guardie Zoofile Enpa o fatte sequestrate dalle autorità. Importante il numero degli animali selvatici curati e successivamente liberati: 3.676 in tutta Italia.

«Siamo felici di sostenere Enpa, che svolge un’attività molto importante per la tutela degli animali, specialmente in questo delicato periodo che ha visto gli operatori e i volontari dell’associazione incrementare gli sforzi a favore dei nostri piccoli amici», commenta Giorgio Busnelli, Director Consumer Goods Amazon.it e Amazon.es.