Solo lo scorso anno ha aiutato 89.791 animali, sterilizzato 13.849 cani e 29.012 gatti e dato in adozione 17.818 cani e 15.412 gatti, ma è da oltre 150 anni che l’Enpa, l’Ente Nazionale Protezione Animali, si prende cura degli animali.

Ed è da vent’anni che l’associazione promuove la “Giornata degli Animali Enpa” che torna il prossimo weekend. Il 1 e 2 ottobre, infatti, i volontari Enpa scenderanno in oltre 150 piazze italiane per testimoniare l’impegno e l’amore che ogni giorno mettono per la tutela di tutti gli animali.

E per celebrare questa giornata dedicata agli Animali, a partire da oggi e fino al 5 ottobre sarà attiva anche una “piazza virtuale” su Amazon.it, dove i sostenitori potranno fare una donazione, scegliendo tra una selezione di prodotti alimentari per animali sulla pagina dedicata.

Una volta aggiunto nel carrello il o i prodotti ed effettuato l’acquisto, questi saranno inviati direttamente ai magazzini di Enpa, e da qui smistati ai rifugi dell’Ente dislocati in tutta Italia, in base alle necessità. Al termine dell’iniziativa, Amazon donerà a Enpa il margine ottenuto dalle vendite effettuate nell’ambito dell’operazione.

Sempre molto attiva per la difesa degli animali, l’associazione si fa spesso promotrice di diverse iniziative. Contro l’abbandono, contro la caccia, per aiutare gli animali bisognosi a ricevere le cure mediche gratuite.

A tal fine, proprio lo scorso 9 settembre è nata la “Banca delle Visite PET” per aiutare chi non riesce a prendersi cura del proprio animale nei momenti di difficoltà, attraverso la donazione di prestazioni mediche agli animali domestici bisognosi.

Un’iniziativa necessaria considerando che l’Italia, è al secondo posto in Europa per numero di animali domestici, sono 64 milioni, e che non sempre questi sono curati tempestivamente, a causa della situazione di crisi economica che vede 12 milioni di Italiani alle prese con situazioni di povertà sanitaria, e che per questo motivo spesso sono costretti a rinunciare a cure mediche e visite di prevenzione.

Il circuito Banca Delle Visite Pet vuole colmare in parte questa difficoltà. All'inizio sarà attivo presso alcuni centri veterinari convenzionati che metteranno a disposizione visite ed esami solidali.  Quindi, gradualmente, verrà ampliato su tutto il territorio nazionale con un netto aumento del numero delle strutture aderenti.