Un intervento lungo e difficile culminato, fortunatamente, in un salvataggio: protagonista un cavallo rimasto impantanato nel fango del laghetto dell’isola privata Falconera, in località Cavallino Treporti, nella laguna di Venezia.

L’allarme è scattato venerdì nel tardo pomeriggio, una richiesta di aiuto arrivata dopo che il cavallo, che ha 5 anni e vive libero sull’isola con altri animali, non è stato visto rientrare. I Vigili del fuoco del distaccamento di Jesolo hanno quindi raggiunto l’isola con un’imbarcazione dei volontari della Protezione Civile e hanno avviato le ricerche, trovando il cavallo riverso su un fianco sulle rive di un laghetto, intrappolato dal fango e impossibilitato ad alzarsi.

L’animale è stato imbracato, e i pompieri sono riusciti alla fine a sollevarlo e a rimetterlo in piedi. Stremato – con tutta probabilità era intrappolato da ore – ma incolume, è stato affidato alle cure dei proprietari dell’isola, in contatto con un veterinario. L'intervento si è concluso a notte fonda, quando l'animale è riuscito a sollevarsi sulle zampe.

L’identikit del cavallo

Quello salvato sull’isola di Falconera era non un cavallo selvaggio, ma un cavallo domestico lasciato libero sull’isola durante il giorno.

Il cavallo domestico è una sottospecie del cavallo selvatico eurasiatico (Equus ferus ferus), ormai estinto. In passato, il cavallo era considerato il più importante mezzo di trasporto, sia per il traino che per la possibilità di cavalcarlo, motivo, quest’ultimo, per il quale è stato protagonista di una forte domesticazione da parte dell’uomo. A seconda della razza, il cavallo è considerato maturo a partire dai due anni e mezzo o tre, mentre dai 5 anni è adulto. La gestazione della cavalla dura minimo 280 giorni, e il parto è quasi sempre singolo, raramente gemellare.

Il puledro è molto precoce: se è in buona salute, entro due ore dal parto è in piedi e poco dopo è  è in grado di seguire la mamma. Sin da subito manifesta una grande abilità psicomotoria, come dimostra dalla dimensione delle aree del cervello dedicate alla coordinazione e al movimento. In allevamento lo svezzamento viene effettuato intorno ai 6 mesi, mentre in natura il giovane cavallo poppa anche oltre l’anno d’età. La durata della vita del cavallo si aggira intorno ai 30 anni.

Equitazione etica: un nuovo approccio ai cavalli

Le cellule staminali: la nuova frontiera per curare i cavalli