Era previsto nei prossimi giorni l'intervento in endoscopia per rimuovere le pietre dal suo stomaco ma la situazione è precipitata. I corpi estranei hanno iniziato a muoversi così oggi il Pitbull abbandonato in una valigia in Puglia è stato operato d'urgenza nella clinica di Bari in cui è ricoverato dal giorno del suo ritrovamento, ormai dieci giorni fa.

Il cane è uscito intorno alle 17 dalla sala operatoria, secondo i dottori l'intervento è riuscito. Mentre scriviamo Kei si sta riprendendo dall'anestesia; ieri è stata una giornata trascorsa tra un controllo e un altro, prelievi, ecografie e raggi, per valutare il suo stato di salute generale in previsione di finire sotto ai ferri. Fortunatamente, grazie alla sua giovane età e alla ritrovata voglia di vivere come  dimostrato in questo periodo ai volontari della Lega del cane di Trani che lo hanno salvato, il suo corpo ha sopportato l'operazione.

Non solo legnetti e pietre nella pancia di Kei ma anche buste di plastica. Tutto quello, cioè, che era riuscito a procacciarsi una volta abbandonato, su una complanare tra Trani e Barletta dove nessuno lo poteva aiutare. Purtroppo quei giorni di trascuratezza potrebbero avere conseguenze per il Pitbull che sta tenendo gli animalisti col fiato sospeso; la presenza di questi corpi estranei potrebbe causargli infezioni o problemi alle pareti dello stomaco e dell'intestino ma tutti confidano nella straordinaria forza di questo Pit.