Atmosphere circo

Arriva a San Giorgio a Cremano, nel Napoletano, il circo senza animali. Si tratta del prima spettacolo con animali olografici promosso dal Circus Atmosphere realizzato dalla storica famiglia circense Vassallo. Il circo sarà in città dal 18 novembre all’11 dicembre, e avrà il patrocinio del Comune.

Ad annunciare il patrocinio dell'amministrazione comunale è stato il Primo cittadino di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, attraverso un post pubblicato sui suoi social: «Abbiamo deciso di dare il patrocinio morale all’iniziativa e considerato il suo valore culturale e sociale». E ha aggiunto: «Abbiamo accolto con piacere la proposta di ospitare in città questo show proiettato nel futuro, che preferisce all’ esibizionismo di animali veri, l’utilizzo di nuove spettacolari tecnologie, nel pieno rispetto di quanto stabilito dall’Amministrazione».

Il riferimento alle disposizioni dell'amministrazione in carica riguarda l'ordinanza che esplicitamente vieta la presenza in città di circhi con animali e il successivo Regolamento per la Tutela ed il Benessere degli animali, approvato in Consiglio Comunale.

San Giorgio a Cremano è però la seconda città campana ad ospitare il Circus Atmosphere. Dall'1 al 23 ottobre è stata la città di Avellino ad accogliere nella regione per la prima volta lo spettacolo privo di crudeltà. E prima ancora era stata la Bari guidata da Antonio Decaro a dire sì agli animali olografici in 3d.

Durante lo spettacolo, infatti, sarà possibile vedere alcuni degli animali più amati da grandi e piccini: delfini, balene, squali e meduse, tigri e molti altri. Sono questi i protagonisti virtuali del Circus Atmosphere che vagheranno tra il pubblico liberi da catene. Insieme a loro ci saranno come sempre gli artisti circensi ballerini, pattinatori e maghi.

Oltre alla possibilità di far vivere agli spettatori una esperienza immersiva insieme agli animali, ma senza sfruttarli, il sindaco Zinno ha deciso di ampliare la platea fornendo alle famiglie in difficoltà economica di assistere alla rappresentazione: «Considerato il suo valore culturale e sociale, abbiamo chiesto all'organizzazione di concedere gratuitamente 150 biglietti da offrire alle famiglie in difficoltà con minori e diversamente abili che verranno distribuiti direttamente dai Servizi Sociali dell'Ente».

Nonostante gli esempi positivi di Bari, Avellino e San Giorgio a Cremano, sono ancora tanti i circhi che, soprattutto in occasione delle feste di Natale, sfruttano animali in carne ed ossa per le loro rappresentazioni.