È stato il primo cane nella storia militare britannica a rilevare apparecchiature di comunicazione elettronica come telefoni cellulari, registratori vocali, schede Sim e dispositivi Gps. Hertz, un cane da ferma tedesco a pelo corto, è uno di quelli che ha seguito il conflitto in Afghanistan ed è stato responsabile del ritrovamento di oltre 100 oggetti di contrabbando. Si tratta di un cane "di prima linea", che oggi arriva al termine della sua attività militare, e per questo ha ottenuto una medaglia per il suo coraggio, la Dickin Medal.

Il riconoscimento è stato assegnato dal Pdsa, il People's Dispensary for Sick Animals, un’associazione benefica veterinaria del Regno Unito. È il 74esimo animale che ha ottenuto questo premio dal 1943.

Allevato in origine in Croazia, Hertz è entrato a far parte della Royal Air Force Police a un anno, dopo aver mostrato abilità eccezionali nel rilevamento di droghe. Il suo talento naturale è stato notato subito: è stato il primo cane da lavoro militare in assoluto ad essere addestrato per rilevare la presenza di dispositivi elettronici personali.

Hertz ha avuto un collega strettissimo: il suo conduttore, l'ufficiale Jonathan Tanner. Il binomio ha lavorato insieme quotidianamente all'interno di numerosi complessi militari e civili locali. Alla sua prima ricerca, Tanner ha notato che Hertz aveva la grande capacità di individuare sia droghe sia dispositivi elettronici.

Secondo Pdsa, Hertz ha dimostrato capacità uniche, mai viste prima in ambito militare. Il suo lavoro ha dimostrato essere «all'avanguardia nella difesa delle truppe» e in grado di seguire «i progressi in continua evoluzione dell'intelligence digitale». «Il suo lavoro ha indubbiamente salvato molte vite», proseguono.

La medaglia Pdsa Dickin è il più alto riconoscimento che un animale può ricevere mentre presta servizio in un conflitto militare. Istituito nel 1943 dalla fondatrice del Pdsa Maria Dickin, riconosce eccezionali atti di coraggio o devozione al dovere mostrati da animali che prestano servizio con le forze armate o le unità di protezione civile in qualsiasi teatro di guerra in tutto il mondo. I destinatari sono stati 37 cani, 32 piccioni, 4 cavalli e 1 gatto.

Tra questi ottenne il riconoscimento postumo anche Diesel, un pastore belga che faceva parte del gruppo speciale d’intervento della polizia e che morì in circostanze non chiare durante lo scontro a fuoco tra agenti e terroristi che avvenne a Saint-Denis. La sua morte avvenne a distanza di pochi giorni dalle stragi avvenute a Parigi il 13 novembre 2015 allo Stade de France, al club Bataclan e in altri cinque assalti armati in locali pubblici della capitale francese.