Flavio Insinna, conduttore del programma televisivo "l'Eredità" in onda su Rai 1, si è ritrovato al centro delle polemiche dopo aver dichiarato in televisione "Io sono totalmente contrario alla caccia", durante la puntata del 27 dicembre. La frase, pronunciata per commentare la domanda del quiz, non è passata inosservata ed è stata criticata da FederCaccia ma molto appoggiata invece dall'opinione pubblica.

La reazione di FederCaccia e il sostegno sui social

L'affermazione di Flavio Insinna ovviamente non è piaciuta ai cacciatori. Tant'è che Massimo Buconi, Presidente di FederCaccia, la federazione italiana della caccia, ha scritto una lettera di protesta alla Rai dichiarando di voler intentare un procedimento legale contro il conduttore per commenti diffamatori. Ma non si è fermato solo a questo: ha anche annunciato che inviterà calorosamente i cacciatori italiani, e di conseguenze le loro famiglie, a non seguire più il programma "L'Eredità".

L'opinione pubblica però, ovvero una smisurata quantità di persone che si sono espresse con forza sui social, sembra avere tutt'altro parere. Twitter si è riempito di centinaia e centinaia di messaggi di solidarietà per il conduttore, tutti contrassegnati dall'hastag #iostoconflavioinsinna. Il conduttore, inoltre, ha ricevuto sostegno da diverse associazioni animaliste, tra cui l'Enpa,(Ente Nazionale per la Protezione degli Animali), che in un tweet ha scritto: "Solidarietà e sostegno per Flavio Insinna, ha espresso ciò che pensa la maggior parte degli italiani".

Gli animali dal canto loro, non possono scrivere messaggi di solidarietà a Flavio Insinna. Ma possiamo farlo noi, unendoci ai tanti messaggi di supporto.