Due Rotweiler, Dafne di 2 anni e Fiamma di 7 mesi, sono state portate via dalla loro casa di Casaleone, in provincia di Verona. È successo domenica quando Jessica e suo marito Federico di rientro dalla pizzeria in cui lavorano hanno trovato un buco nella recinzione del giardino.

«I cani servivano per la terapia di mio figlio autistico e sono parte della nostra famiglia, aiutatemi a ritrovarle!», è l'appello lanciato dalla pet mate Jessica attraverso Kodami. «Sono al limite dell'esaurimento, mi sento impotente davanti a tutto questo. Stiamo seguendo ogni pista, non sappiamo più cosa fare». Il timore è che le sue Rottweiler possano essere finite nel traffico illecito di animali che sotto Natale viaggia soprattutto attraverso i canali online: «Stiamo monitorando tutti i siti per controllare se le loro foto sono in qualche annuncio».

La famiglia di Jessica si è mobilitata personalmente fin dai primi momenti: «Subito abbiamo ingaggiato un binomio cane-umano esperto per il recupero animali smarriti, e ieri sono arrivati anche i droni termici. Ma non abbiamo avuto risultati – spiega Jessica – Le tracce olfattive partono dalla casa ma si fermano subito all'esterno, come se fossero state prelevate e portate via su un mezzo di trasporto».

Questo indizio, unito al carattere dei due cani, fa supporre a Jessica che siano state rubate: «Dafne, la grande, non avrebbe mai fatto un buco nella recinzione, e non si sarebbe mai allontanata, Fiamma, la più piccola, è una testa calda ma non posso credere che sia andata via così. Sono cani meravigliosi, molto affezionati alla famiglia», dice Jessica con commozione.

I Rotweiler sono tra le razze canine più colpite da pregiudizi legati alla loro presunta aggressività. Luoghi comuni che avevano quasi impedito a Jessica di accogliere in casa la sua Dafne: «Amo gli animali, e soprattutto questa razza, ma per timore e ignoranza pensavo non fosse adatta alla mia situazione, dato che ho un bambino autistico. Poi però ho parlato con degli esperti e mi sono imbattuta in Dafne. Ho trovato in lei una compagna di vita e un'alleata con delle qualità incredibili».

Dafne è stata formata per la pet therapy allo scopo di fornire supporto al figlio di Jessica, affetto da un importante disturbo dello spettri autistico: «Il mio bambino è non verbale e non comunicativo, quindi per noi è difficile capire esattamente cosa sta provando. Però sicuramente è spaesato per tutto quello che sta accadendo».

rott

Una situazione critica aggravata anche dalle minacce che sono state rivolte alla famiglia dopo la pubblicazione del post in cui denunciava la scomparsa degli animali. «Ci sono arrivate telefonate moleste e minacce esplicite anche nei confronti di mio figlio. Siamo molto preoccupati anche per questo e perché è tutto sulle nostre spalle. Abbiamo cercato di ottenere i filmati di una telecamera di sorveglianza che si trova proprio davanti alla nostra casa, ma purtroppo non stiamo avendo riscontro dal Comune, l'ente che potrebbe fornirci le registrazioni».

Jessica prima di attivarsi personalmente si era anche rivolta alle Forze dell'ordine: «I Carabinieri della Stazione di Sanguinetto hanno ricevuto la nostra denuncia, ma non sappiamo a che punto siano le indagini perché non li abbiamo più sentiti».

Ora Jessica, Federico e la sua famiglia sperano nell'intervento risolutivo dei Carabinieri per ritrovare le loro compagne animali.

Se doveste avvistare le due Rottweiler o notare un annuncio in cui compaiono contattare Jessica ai numeri: 3517706621 – 3464919710