La sparizione di un gatto “di casa” può non dare nell’occhio. Ma quando nel piccolo borgo di Santa Maria del Piano, nel Comune di Lesignano de' Bagni (Parma), scompaiono in cinquanta nell’arco di qualche mese, qualche dubbio sulle cause può balenare. È allarme nel piccolo borgo a 10 km dal capoluogo, tanto che il Sindaco, Sabrina Alberini, si è mossa allertando la cittadinanza e chiedendo la collaborazione di tutti per cercare di capire il perché.

«L’amministrazione comunale è informata della misteriosa scomparsa di numerosi gatti negli ultimi quattro mesi e ha già provveduto ad informare le autorità competenti affinché si possa al più presto far luce su questa inquietante vicenda così da individuarne la causa ed eventuali responsabili – spiega il sindaco – Invitiamo la cittadinanza a sporgere denuncia e a segnalare tempestivamente alle forze dell’ordine qualsiasi movimento sospetto, indicando esattamente luoghi ed orario». Nei primi di settembre anche Alberini è rimasta vittima di questo mistero. La sua gatta Brigitte Bardot (detta Bibì), sterilizzata e di 5 anni, è infatti sparita.

Di sicuro i gatti non sarebbero rimasti vittime di incidenti stradali. Nessuno degli scomparsi è stato trovato senza vita in strada. I mici sono tutti abituati a stare in casa e, al massimo, a farsi una passeggiata nel giardino. La memoria dei residenti ritorna a qualche anno fa, quando proprio i carabinieri sorpresero un uomo che rubava gatti per usarli per gli allenamenti dei cani da combattimento.

Delle misteriose sparizioni dei gatti di Lesignano Bagni sono state informate anche le Forze dell’ordine. Ma ad ora non ci sarebbero persone sospettate né moventi che possano far seguire una pista ben precisa.

Cosa ci insegna la storia di Grisù, la gattina fatta scendere dal treno e poi ritrovata